Prot – file 11 di 13

Prot rimase seduto a fissare il muro della cella. Lo sceriffo Constantine già in viaggio da almeno una ventina di minuti, probabilmente ormai prossimo ad arrivare al suo ranch. Non si era rivelata una scelta felice quella di dare un’altra opportunità a Mark Littercrown. Eppure credeva di aver fatto la cosa migliore.

L'immagine “https://i2.wp.com/img106.imageshack.us/img106/7774/prot11alc2.jpg” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.

Trasmettendo parte della sua essenza nella mente dell’omicida era riuscito a sopirne l’istinto aggressivo, permettendo alla sorveglianza di prenderlo in custodia. Così come aveva agito con le tre ragazze ed il proprietario del locale, cancellando le tracce di panico dalle loro menti. L’effetto collaterale consisteva in una parziale perdita della memoria, quel minuscolo file cerebrale che racchiudeva una parte degli avvenimenti più incresciosi. Naturalmente spiegare la situazione allo sceriffo sarebbe stata un’impresa ardua. Prot ci aveva già provato in passato con altri uomini di scienza e di legge. Inutilmente. Era una Cassandra a cui nessuno dava mai ascolto. La logica tende spesso ad essere un’inafferrabile elemento bizzarro nella testa delle persone. E lui, da tempo, aveva ormai capito quanto bizzarre fossero le persone stesse. Per paura.
«Quanto manca alla mezzanotte, signor Sutterville?»
domandò all’armaiolo incaricato di sostituire lo sceriffo nel turno di guardia.
«Hmm..?.. Mancano circa dieci minuti, signor Prot…»
gli rispose questi con aria annoiata dondolandosi sulla sedia accanto alla scrivania.
Il prigioniero sembrò valutare la cosa. Poi si rivolse ancora al proprio improvvisato custode «Le consiglio di non guardare da questa parte tra dieci minuti, signor Sutterville…».
L’armaiolo rimase perplesso per qualche istante. Quindi scosse la testa in segno di insofferenza e tornò a leggere il quotidiano che stringeva tra le mani.
Per i restanti nove minuti, Prot mantenne un rigoroso silenzio. Chiuse gli occhi e sollevò leggermente il capo verso l’alto, quasi ad ascoltare una lontana melodia che soltanto lui poteva sentire. Si alzò un leggero ronzio appena percettibile che dapprima sfuggì a George Sutterville. Finchè non divenne un sibilo acuto e fastidioso che lo costrinse a chiudersi le orecchie con i palmi delle mani in un vano tentativo di protezione. L’uomo si mise in piedi barcollando. Stordito dalla frequenza sonora. Fece appena in tempo a rendersi conto che il prigioniero rimaneva immobile senza battere ciglio. Nella medesima posizione di dieci minuti prima. Si avvicinò alle sbarre. Cercando di parlare. Ma non riusciva ad udire la sua stessa voce. Lo vide infine alzarsi, volgergli un placido sorriso.
L’ultima cosa che riuscì a vedere. Un istante dopo un fascio di luce bianca e di abbagliante intensità avvolse l’intero ufficio. Divorando il detenuto. Divorando ogni cosa circostante.
L’armaiolo venne circondato da pura luce. Una esile figura assorbita dall’argento vivo. Sospesa nel tempo e nello spazio. Per quanto fosse riuscito a distogliere gli occhi evitando presumibili gravi danni alla vista, George Sutterville non vide più nulla per svariati minuti. Sbattè le palpebre e dimenò il capo. La luce sparì come era arrivata portandosi dietro il suono assordante. Quando finalmente il campo visivo risultò sgombro da ogni luminosità residua ed i muri, l’arredo intorno, fecero la loro ricomparsa, scrutò dietro le spranghe verticali della piccola cella. Soffocò un’espressione sbalordita; tutto rimaneva al suo posto. Nulla era cambiato. Tranne Prot.
Poco dopo la mezzanotte del 27 luglio, lui era sparito …

L'immagine “https://i0.wp.com/img225.imageshack.us/img225/3430/prot11bfk7.jpg” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.


Autore: Keypaxx © Copyright 2007. Tutti i diritti riservati.

Annunci

98 risposte a “Prot – file 11 di 13

  1. Finalmente riesco a scrivere un commento! Erano due giorni che ci provavo, ma non visualizzavo nulla… -_-

    Comunque, grazie per essere passato…
    Rispondo alla tua domanda: per patecipare a quella petiziuone, si dovrebbe copiare e incollare il post, aggiungendo di volta in volta il proprio nome. Il primo che raggiunge la duecentesima firma, spedisce la lettera a chi di dovere. 🙂

    Un abbraccio, carissimo, e buona giornata!

  2. Inarrestabile, come una vera rocker, passo a lasciare il mio commento!
    Beh, potrei solo dire che è scritto benissimo, come sempre. Ma aggiungo anche che Prot è stato di parola: diceva che doveva partire.. ed è partito!
    ^^

  3. Decisamente Alieno questo Prot! Ma credo che ricomparirà allo sceriffo…

    Buon pomeriggio Key!
    Il caldo è insopportabile chissà magari chiedo un passaggio a Prot… destinazione Mari del Nord!!!

    ;-***

  4. Bella sorpresa ma che avesse poteri superiori si era capito…. Per me lo ha rapito l’ENEL, con questo caldo i condizionatori vanno a mille e tutta quell’energia di Prot se la lasciavano sfuggire? Naaaaaaaaaa.

  5. #21@Stefy71

    😀
    Cara compagna di compleanno, quando stamattina sono tornato sul mio blog ed ho letto il tuo commento, mi sono subito messo di buon umore; di più: sto ancora ridendo!
    ^__________^
    Bacissimo!

  6. Sono un po’ preoccupata per le sorti di angela e dello sceriffo…anche perchè fin dall’inizio Prot aveva detto che se ne sarebbe andato il 27 luglio..e nn che sarebbe rimasto eventualmente avesse dovuto salvare qualcun’altro da quel maniaco… ma il fatto che Prot rifletta sul fatto di aver dato al galeotto un’altra opportunità (mal giocata) forse lo spinge ad andare ad aiutare i 2 protagonisti (o coprotagonisti..boh?).. si si secondo me prima di andarsene va al ranch.. se no nn ci sarebbe stato il racconto..chissà…

  7. Ma no, no, una personcina a modo come Prot… non ci farà mai la carognata di scomparire, insalutato ospite, così, all’ improvviso!!
    Un pò di pazienza, suvvia, e anche un pò di indulgenza: da buon alieno, Prot aveva semplicemente la necessità di fare un bagno di luce! Ecco…
    Felicissimo week-end, Alberto,
    un abbraccio e un beso,
    Giulia.

  8. #30 e #31@ Cassandralady

    Beh si; il quadro che si prospetta non è certamente dei più incoraggianti. C’è da augurarsi che lo sceriffo conosca il fatto suo…
    😉
    Bacione di fine settimana anche a te!
    ^__^

  9. Scusa… forse preferiresti una mia lettura meno grossolana delle tue parole… ma quando entro qui sono le immagini a catturarmi per prime!
    Senti, ma le tue foto ritratto… ma il fotografo è un genio con questi B/N e la luce! Non saranno mica autoscatti! E quello sei tu? Veramente? Noooooooooo… anzì sì perchè hai ammesso di essere un po’ narciso (in senso buono intendo)… hai un’espressione che trasmette calma e bontà… o sei così veramente o sei pure un bravo attore!
    Buona estate!

  10. Un colpo di scena finale.. prima della fine del racconto. Questo significa che, certamente, ci attendono altre novità non indifferenti nel proseguio della trama. Sono convinta che saranno altri due files molto corposi.

    Interessante anche la definizione di “file” che lo stesso Prot da nel racconto. E così, è chiaro il collegamento alla scelta della denominazione che utilizzi.
    Altro tocco di genio, direi.

    Ambra.

  11. #52@IrinaP

    Ehmmm… già te lo scrissi.. ma se poi non guardi le risposte.. ehmmm…
    ;-P
    Non sono autoscatti e non sono io.
    Anche se, la scelta, non è del tutto casuale.
    In quanto ad espressività facciale ci somigliamo. E l’attore l’ho fatto, di teatro, ma l’ho fatto, per poco..
    😉
    Buona estate a te.. ma spero non sparirai per il resto della stessa, corbezzoli!
    ^__^

  12. #53@ambradoris

    Acuta osservazione.
    Mi riferisco al discorso “file”; è vero. La definizione è proprio estrapolata da questo post.
    😉
    L’ultimo file sarà molto più corposo; un doppio quasi triplo.
    Ma il genio… lasciamolo nella consueta lampada.
    Ciao Ambra..
    🙂

  13. Ciao!
    mi ha parlato di te catwomandark (sai, tra eroine ci facciam le confidenze..).
    E pensavo che abbiamo molto in comune (sono aliena anche io!).
    Torno presto a leggerti… sembra davvero moooooolto interessante quello che scrivi!
    Forte ‘sto Prot!

  14. Immaginavo il colpo di scena ma…così luminoso proprio no…ha abbagliato anche a me quella luce bianca:-)
    Un bacione fortissimo e un buon fine settimana anche a te…sei grande!!
    A presto

  15. Mi hai fregato un’altra volta…all’inizio del post mi stavo convincendo che Prot potesse anche essere un santone..un mistico…insomma un essere umano con qualche dote particolare…ma a questo punto devo arrendermi all’idea (la prima avuta in realtà) che sia veramente un alieno!!!!!
    Da un lettore ansioso di nuove puntate (si lo sò….sto sempre a scassà co’ ste richieste di post!!!)!!!;P
    Buona domenica Key!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...