Esdy2 • passo 17 di 22 – In nome del padre

Uscire dal complesso sotterraneo si era rivelato relativamente semplice. Per quanto le sembrasse ottimisticamente speranzoso, non si erano imbattuti in nessuno degli agenti governativi. I colpi d’arma da fuoco che riecheggiavano alle loro spalle, giustificavano parzialmente una fortuna insperata. Sebbene accolta con gratitudine infinita da Esdy. Era stanca di quella situazione, stanca di ritrovarsi a dover fuggire per colpe mai commesse, stanca di veder infangare il ricordo dei propri genitori. Non sapeva più di chi doversi fidare, e aveva la sgradevole sensazione di essere parte di un ingranaggio occulto che agiva con un moto privo di visibile logica.
Quando il sole investì il verde smeraldino dei suoi occhi e la brezza del mare le mosse i capelli, si rese conto di trovarsi a poca distanza da Rosslare. Erano sbucati di fianco ad una cava di sabbia apparentemente abbandonata, la cui superficie spaziava per diverse decine di metri. Un’area che nascondeva la sede della Divisione Y.
«Dove stiamo andando?»
domandò al suo occasionale compagno di fuga.
«Ho una moto nascosta a poca distanza dalla spiaggia. Per il momento il nostro obiettivo è di raggiungerla. Se ci riusciremo, ci lasceremo dietro Rosslare. Almeno per un po’…»
disse, senza lasciarle la mano che stringeva saldamente nella sua.
Syano trasmetteva una sensazione di sicurezza in quella circostanza. Apparso dal nulla, si era dichiarato dalla sua parte. Una situazione analoga a quella vissuta un paio mesi prima.
“Può essere chi vuole… l’importante è che mi porti lontano da… da quell’abominio!” si giustificò mentalmente per la decisione presa nel farsi guidare da uno sconosciuto.

The image “https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/media486bba808cc8ee3d9e23c91f6fa034b6.jpeg” cannot be displayed, because it contains errors.

Raggiunsero senza intoppi il mezzo a due ruote; una Harley Davidson nera ricoperta da un fitto canneto. I 750cc vennero risvegliati con decisione, producendo il rombo caratteristico del motore bicilindrico a V. In pochi istanti, i due scivolarono in sella. Lanciandosi alla massima velocità sulla strada principale. Percorsero un centinaio di chilometri senza rallentare. Inoltrandosi in un tragitto circondato da una folta vegetazione che si dispiegava lungo la strada. Olmi, cipressi ed abeti altissimi intrecciavano i loro rami aggrovigliandosi nella parte superiore. Formando un tetto naturale che, per lunghi tratti, rendeva pressochè invisibile l’asfalto a qualsiasi veivolo. Poi costeggiarono il fiume Nore, e da lì si diressero verso una sporgenza nella curva del fiume stesso. Addentrandosi a Kilkenny; la città di marmo dell’Irlanda meridionale. La ragazza di Rosslare ci era stata solo due volte prima, in occasione di feste studentesche notturne e della birra rossa che ne portava il nome. L’Harley sterzò decisa verso il castello della città. Fiancheggiando la Long Gallery che dava direttamente sul fiume, sotto l’imponenza delle tre torri in pietra ancora intatte e risparmiate dal tempo.
«Qui saremo al sicuro per un bel pezzo. Seguimi, Esdy
L’ombra delle mura in sasso della residenza gregoriana sembrava conferire maggior spessore alle parole di Syano. Come quel monumento pubblico potesse sottrarli dalle presumibili ricerche del controspionaggio, le era un mistero. Ma qualsiasi cosa potesse strapparla da una realtà artificiosa come quella a cui era stata sottoposta da K-Rosso, era la benvenuta.
«Se il governo ha deciso di non lasciarmi andare, dubito che questo castello abbia il potere di fermarlo…»
considerò però a bassa voce, mentre il ragazzo dai tratti somatici orientali assicurava la moto contro la parete grigia.
«Non preoccuparti: credo proprio che, dopo oggi, la Divisione Y abbia cose ben più gravi a cui pensare.»
La rassicurò, invitandola a raggiungerlo accanto ad una bassa porticina incastronata nella roccia……

The image “https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/mediad960412b938145feaf6d245526e01b35.jpeg” cannot be displayed, because it contains errors.


Autore: Keypaxx © Copyright 2007. Tutti i diritti riservati.
Immagini elaborate dalla rete. Sono © dei rispettivi organi o persone aventi diritto.

Annunci

131 risposte a “Esdy2 • passo 17 di 22 – In nome del padre

  1. Sai, in Irlanda castelli ne ho visti moltissimi, ti racconto di due: il castello di Malahide era proprio vicino casa, stà su una collina che guarda il mare e a giugno il bellissimo roseto fiorisce. Malahide, da tradizione, ha anche il suo fantasma! 😉 Invece nel cuore dell’Irlanda c’è Birr, un posto sperduto il cui castello ha una collezione botanica ricchissima, un vero spettaccolo, ci ho trascorso tutto un giorno a gironzolare. Nel parco è custodito il primo vero telescopio della storia.

  2. …mamma mia quante cose mi son persa…ma ero sicura che mi sarei incollata al monitor 🙂
    Ottima scelta per la fuga: Harley Davidson da manuale (ho un debole). Senti maaaaa…e questo Syano “salvatore”???
    buona giornata

  3. Uhm…bella fuga!Ma questo quì chi è?Cosa vuole?Perchè ha salvato Esdy?E perchè la Divisione Y ha altro a cui pensare?
    Ok…direi che per ora basta con le domande tanto dovrò aspettare per avere le risposte e he non saranno deludenti!
    Comunque nel sondaggio avevo votato che Esdy si innamorava di una spia…vedremo…

    Bacioni,siamo quasi arrivati al weekend!!! ^__________^

  4. #16
    ceinwyn

    Brava ragazza oscura. In questo momento, sembrerebbe, il sondaggio piega da quella parte. Da qui alla fine.. lo si vedrà.
    E molte tue domande avranno presto risposte!
    Bacioni a te..
    si, manca poco ormai..
    ^________^

  5. La fuga, la moto, la decisione di fidarsi e “affidarsi” ad uno sconosciuto. Una sfida anche con se stessa….
    P.S. Io non ci sarei arrivata sulla moto e alla prima curva sarei volata in aria ah ah ah ah.

  6. La moto mi ha sempre dato l’idea di libertà, spero sia così anche per Esdy…
    Anche se… la velocità è simbolo di pericolo…
    Adoro i contrasti e con una moto sei riuscito a darmene uno!

    Notte Alberto!
    ;-***

  7. L’ultima foto sembra un residence che c’è nel catalogo della mia multiproprietà!! 😀

    Io ancora non so se fidarsi dell’orientale sia un bene o un male, proprio in memoria di ciò che era successo poco tempo fa…ergo…continuerò a leggere speranzonsa di non trovarvi troppi altri inganni ad attenderla!

    Un bacione e serena giornata!!! ;**

  8. #51
    FataZuccherina

    Aahh.. allora sei una fata ricca!
    😀
    La nostra irlandesina vive in un mondo di inganni e doppiogiochisti, per ora pare fidarsi del suo nuovo conoscente. Vedremo se farà bene o male..
    😉
    Bacio fatoso!
    🙂

  9. Una buona serata Key e un fine settimana splendido…ricambio con la stessa moneta che mi ha regalato due giorni bellissimi la scorsa settimana grazie al tuo augurio! Spero che avrà lo stesso effetto..un abbraccio

  10. #71
    guardianodimucc

    Antò, ha finito di piovere dalle tue parti?
    😉
    La mia schiena sta un po’ meglio, grazie..
    certo, se qualche massaggiatrice avesse da passare da queste parti, non sarebbe un’idea malvagia..
    🙂

  11. La fuga:
    Un post di tutto riposo, d’altronde in tutte le storie devono esistere gli alti e i bassi.
    Ti sei abbandonato alla pura descrizione, con aggiunta di vena poetica: un binomio interessante.
    “Quando il sole investì il verde smeraldino dei suoi occhi e la brezza del mare mosse i suoi capelli”… come nel post del Lunatico, con la descrizione del mare in burrasca.
    Hai rivelato la copertura dei laboratori, un’ubicazione originale: una cava abbandonata. E, devo dire, mi ricorda molto la famosa “Area 51”.
    So che questo brano è di transizione, come è giusto che sia, e sono rimansto colpito dalla location successiva: un antico castello. Un ottimo posto, con nascondigli difficili da trovare, segrete e stanze nascoste da misteriosi ingranaggi.
    Da quando hai descritto lo stratagemma della zia di Esdy (La biglia che corre per i cunicoli), non mi sorprenderò più di tanto.
    Ti auguro buon fine settimana e spero che posterai presto il seguito…
    A presto.

  12. #87
    Saryo

    Beh, essendo alieno, l’accostamento alla Area 51 è quantomeno attinente, sebbene non mi ci sia ispirato neppure marginalmente in modo volontario.
    Per quanto riguarda lo stile, come al solito da parte tua, ottima e approfondita valutazione: in effetti, tra le righe, è il binomio che utilizzo e che mi è caro.
    I ‘colpi di scena’, invece, sono ancora ben lungi dall’esser conlcusi e, credo, ce ne saranno almeno un paio che ti ‘sorprenderanno’.
    Un’ottimo proseguimento a te!
    ^_____^

  13. Maledetto bacarospo -.-

    Mi piace come personaggio, non fisicamente… anzi.. non mi far parlare troppo che rischio di offendere la sensibilità di qualcuno 😛

    Buon fine settimana maledetta chiavepazza….

  14. uhm.. sempre più interessante… come mai un edificio pubblico? .. wow… non vedo l’ora di scoprirlo!!!

    Per qunto riguarda la foto in bianco e nero a tre quarti… ?????… quale foto in bianco e nero? 😕

  15. Tu dici? Allora credo che oggi uscirò in moto, andrò a tutta velocità, creerò un contrasto! E visto che è una questione mentale non avrò neppure freddo! Infatti c’è una temperatura tropicale, vero?
    ;-P

    Buon w.e. Alberto!
    ;-***

  16. insomma… se tu hai deciso che vuoi farmi morire dillo… dillo!!!
    uff… ogni volta mi metti foto di kevin sempre più fighe… potresti smettere? io amo quest’uomo (soprattutto nei miei sogni.. ehm .. uhm.. ehehehe) quindi.. smettila .. ti please!!!

    grazie!

  17. #93
    Dreamt

    Vero. Io sono costume e sorseggio una granita alla menta e limone. Ho persino portato il computer in giardino e messo il repellente per le zanzare!
    Baci tigrati.. ma non troppo.
    ;***

  18. Ah ah fragolina ha ragione troppe foto di sto belloccio attore che ultimamamente vedo ovunque ihihih…. cmq mi piace questa fuga in moto ma il castello… meglio un casolare eheh o un trullo ahahahah ma si cambiamo l’ambientazione hihiih …. ok sragiono…. bacio ….

  19. buonanotte un sorriso e musica bella anche per te:)
    monica

    E ti vengo a cercare
    anche solo per vederti o parlare
    perché ho bisogno della tua presenza
    per capire meglio la mia essenza.
    Questo sentimento popolare
    nasce da meccaniche divine
    un rapimento mistico e sensuale
    mi imprigiona a te.
    Dovrei cambiare l’oggetto dei miei desideri
    non accontentarmi di piccole gioie quotidiane
    fare come un eremita
    che rinuncia a sé.
    E ti vengo a cercare
    con la scusa di doverti parlare
    perché mi piace ciò che pensi e che dici
    perché in te vedo le mie radici.
    Questo secolo ormai alla fine
    saturo di parassiti senza dignità
    mi spinge solo ad essere migliore
    con più volontà.
    Emanciparmi dall’incubo delle passioni
    cercare l’Uno al di sopra del Bene e del Male
    essere un’immagine divina
    di questa realtà.
    E ti vengo a cercare
    perché sto bene con te
    perché ho bisogno della tua presenza.

  20. Ho letto questa parte di racconto, ma non ci ho capito granché…scusi signor alieno, posso avere un sunto delle puntate precedenti oppure devo leggermele tutte? Grazie della risposta. Ti auguro una buona serata. Io sto tornando adesso dalla montagna…una splendida giornata! Bacio, Patty

  21. #117
    pattychiari

    Un riassunto sarebbe un pochino difficoltoso, al momento. Però puoi sicuramente chiarirti leggermente le idee dando un occhio alla colonnina destra, dove trovi l’iconcina della prima stagione, sotto, c’è un trafiletto molto utile. Per il resto, sono certo che seguendo già il prossimo post le cose ti saranno più comprensibili.
    Bella la montagna!
    Un bacio per te!
    ^____^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...