Esdy2 • passo 22 di 22 – In nome del padre

The image “https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/mediaa923161481495a99fcadbc5c81b8b1ad.jpeg” cannot be displayed, because it contains errors.


Come i muri medievali del castello. Questa era l’impressione che Esdy ricavava osservando suo padre. Un elemento circondato dalle avversità del tempo, dalla furia improvvisa degli elementi, eppure solido nelle sue fondamenta. Mentre il suo seno si sollevava ed abbassava a ritmi sostenuti, Karl O’Brien manteneva una lucida determinazione.
La consapevolezza di chi ne ha passate tante, emergendo sempre da qualsiasi bufera gli si fosse scaraventata contro. Il volto paterno e carico di emozioni di un momento, si era messo da parte a favore della cupa determinazione che contraddistingueva un uomo temprato dalle esperienze.
«Scendete la prima rampa di scale, sul lato est troverete appeso alla parete un grande dipinto con raffigurato un cavaliere. Alla destra del dipinto una piccola porticina che conduce ai sotterranei del castello. Qui vi aspetta Robenstein; un uomo fidato della squadra, di cui fa parte anche Syano, con due mezzi a motore per attraversare il fiume Nore. Seguitelo. Una volta fuori attendi una settimana, poi compra i quotidiani e cerca un articolo che parlerà della bonifica nella spiaggia di Rosslare. Se lo leggerai tutto sarà risolto e non dovrai più nasconderti. Se non lo troverai stai con Syano. Lui ti proteggerà. Hai capito tutto?»
le disse stringendole le spalle con forza e con entrambe le mani, mentre la fissava negli occhi verdi.
«Ma.. ma tu cosa farai?»
«Non devi preoccuparti di me. Mai. Un giorno, forse, riuscirai a convivere serenamente con il tuo passato. Quel giorno io ci sarò. Ora vai! Avete meno di cinque minuti prima che facciano irruzione nel castello..»
concluse, non staccando lo sguardo dal suo, come per fotografare il volto della figlia nella memoria. La strinse al petto, fulmineo e deciso. Un’ondata di calore dissipò il freddo che Esdy provava. Un calore che non provava da quando era bambina.
Poi, le stesse mani che la tenevano stretta, la allontanarono «Andate!»
Con riluttanza, seguì Syano già sulla soglia del salone. Ed il padre divenne una sagoma che si rimpiccioliva, avvinghiata dall’oscurità che avanzava.
“Papà!” mormorò nei pensieri un’ultima volta. Quindi gli diede le spalle e corse via con Syano. Scendendo la rampa delle scale ravvisarono i primi colpi al portone principale, una voce intimò che venisse aperto. E ripresero a colpire con maggior vigore.
Esdy temeva che non sarebbero mai arrivati ai sotterranei. La distanza che li separava dal dipinto con il cavaliere sembrava infinita. Le gambe parevano rifiutarsi di correre, tramutandosi in blocchi di calce viva. Quando passarono sotto la porticina indicata dal padre, si sentiva come in un sogno. Uno di quelli in cui il genitore le recava visita, istruendola, parlandole. Eppure, questa volta, era realtà. L’umidità della roccia le fiaccò il corpo, la visione dei cunicoli pervasi da formazioni calcaree costruite dal fiume, era un paesaggio onirico. Coperte decine di metri con sopra la testa stalattiti e stalagmiti, videro la figura veticale di Robenstein in attesa, accanto a due scooter d’acqua immersi quasi a metà nella diramazione del Nore, che si inoltrava nella lingua di terriccio al termine del percorso.
Salutò con un cenno del capo Syano e strinse rapidamente la mano di Esdy. Era un uomo molto alto, probabilmente vicinissimo ai due metri di statura, vestito con una mimetica militare e sulla pelle del viso una pittura verdastro nera che ricordava quella dei marines. Non persero ulteriore tempo, sapevano di non averne affatto. Salirono sui mezzi di colore scuro ed avviarono il motore premendo il tasto elettrico sul manubrio. Il basso ronzio, soffocato da uno sbotto di schiuma e bolle, fu la sola cosa visibile che lasciarono dietro. Meno di un minuto dopo solcavano già il braccio del fiume che li allontanava dal castello.

Rilesse l’articolo più volte. Era stato messo in quarta pagina del quotidiano di Rosslare. Tra le notizie prive di risalto, nella cronaca interna. Riferiva di una bonifica effettuata nella spiaggia. Nel punto in cui si trovava il complesso della Divisione Y. Naturalmente, del complesso adibito al controspionaggio, non vi era menzione alcuna. Il giornalista scriveva di un incendio avvenuto pochi giorni prima, che aveva consumato una struttura sviluppata in più piani coperti, probabilmente un laboratorio di ricerche, proprietà di una società di comodo estera.
«Tuo padre ha fatto quanto promesso, Esdy. Ha sottoposto le prove del malfunzionamento di Y Primo al governo. Ora la loro preoccupazione principale è di ricostruire il servizio di controspionaggio dalle fondamenta. Puoi tornare a Rosslare, se vuoi…»
le rivelò Syano, giuntole di fianco alla sedia in bambù della terrazza che dava sulla spiaggia di Crookhaven; la più deserta e suggestiva nella contea di Cork, in cui si erano rifugiati. Lo scenario, unico e ricco di paludi e verde, si era insinuato placidamente nei giorni trascorsi.
Perchè doveva continuare ad essere un elemento sconvolto dai venti di Irlanda quanto le foglie spazzate dall’autunno? Presto o tardi, e di questo si sentiva ragionevolmente convinta, suo padre, il controspionaggio, il governo stesso o qualsiasi pazzoide si ritenesse qualificato a farlo, si sarebbe ripresentato davanti alla soglia di casa. Sconvolgendole di nuovo l’esistenza. Per carpire i suoi segreti genetici.
Che lei perlopiù ancora ignorava.
“Aprire la prima scatola ti fa entrare però in una più grande. Aprire la seconda in un’altra di dimensioni maggiori. E così via per la terza, la quarta, la quinta… La differenza, rispetto alle scatole cinesi, è che qui i pezzi sono… infiniti.”
Le aveva detto K-Rosso.  «…Qualsiasi azione tu abbia fatto negli ultimi mesi, qualsiasi azione tu abbia compiuto dentro la Divisione Y, è stata fatta… in nome di tuo padre.» Le aveva invece rivelato il suo soccorritore orientale.

Serrò le labbra e si rivolse a Syano «Quanto occorre per insegnarmi tutto quello che sai?»

Poteva rinsaldare il rapporto con la zia (e forse, dopotutto, lo avrebbe fatto), salutare i pochi veri amici e colleghi di lavoro, scelse invece di recarsi, per prima cosa, sulla spiaggia di Rosslare. La baracca era ancora dove rammentava, integra e malmessa, fedele specchio dell’uomo che aveva conosciuto. E lui era là. Alla ricerca dei granchi da raccogliere, sbraitando ogni tanto in direzione di figure che soltanto lui poteva vedere, immerso in acqua sino alle ginocchia. La schiena ricurva come un buffo e spennacchiato vecchio uccello di mare. Di sicuro si era scordato di lei. Indaffarato in pensieri più astratti. Tutto e nulla era mutato nel mondo del lunatico.
Esdy sistemò la borsa termica delle vivande fresche nella mano sinistra e si incamminò verso la baracca. Una lieve brezza le scompigliò i capelli scuri e le salutò gli occhi verde marino.

Tre giorni dopo, lasciò la sua città natale. Convinta che ormai nulla potesse indurla a tornarvi di nuovo.

The image “https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/media72906da1015c7c6c172c6e5f7579903d.jpeg” cannot be displayed, because it contains errors.

A pochi chilometri di distanza da Rosslare, in un centro medico riabilitativo sotto la stretta sorveglianza del controspionaggio, un medico e due infermiere valutarono, per il solito giro quotidiano, il quadro clinico della paziente. Rientrava tutto nella norma. Come al solito. Lasciarono la camera soffocata da un bianco asettico e si recarono in quella adiacente. Ansiosi di concludere il giro mattutino.
Pochi istanti dopo, la donna sul letto spalancò gli occhi verdi. Gloria Shaw era uscita dal coma………

ESDY SALUTA I SUOI LETTORI CON QUEST’ULTIMO PASSO DELLA SECONDA STAGIONE E LI RINGRAZIA PER L’AFFETTO DIMOSTRATOLE…


Autore: Keypaxx © Copyright 2007. Tutti i diritti riservati.
Immagini elaborate dalla rete. Sono © dei rispettivi organi o persone aventi diritto

Annunci

154 risposte a “Esdy2 • passo 22 di 22 – In nome del padre

  1. cosa?
    😀 era in coma? caspita! questo si che è un colpo di scena.. 🙂

    non mi ero sbagliata tanto allora.. anche se ti confesso che una cosa del genere l’avevo pensata che te la saresti sparata!

    ehehehehe 😀

    bello! piaciuto tanto.

  2. Key tu non puoi capire…tu non puoi sapere dove mi sono sentita presa ai fianchi dove per un attimo ho avuto un blocco nel respiro…”aprire la prima scatola,ti fa entrare in una più grande ,aprire la seconda in un’altra di dimensioni maggiori.e così via per la terza, la quarta,la quinta..” Key…tu non mi conosci ma in questo brano c’è la mia matrioska….questo ultimo passo a parte il finale struggente e bellissimo ho rivisto parte della mia vita ….
    Ringrazio te amico virtuale di aver scritto un “libro gratis per tutti noi e così stupendamente bello!
    Arriverderci ESDY a presto Mr Keypaxx
    e mi raccomando alieno abbia molta CURA di se lei è splendido!
    monica

  3. “The end”?
    Non credo, visto l’uscita dal coma di Gloria Shaw!
    La fuga: degna di una bellissima SPY-STORY. Dettagliata nei minimi particolari dal padre di Esdy, geniale dal punto di vista logistico, via fiume sotterraneo. Sottolineo come sia suggestiva la descrizione dello scenario dei tunnel sotterranei, sembra quasi di respirare l’umidità che vi è dentro…
    Mi ha colpito come alla fine abbia trionfato l’amore, il fatto stesso che lei l’abbia chiamato “papà”.
    I sogni che Esdy faceva, erano le sedute di ipnosi stesse? Direi geniale come trovata.
    Nello spionaggio, il fatto di leggere alcuni articoli di giornale, è sinonimo di notizie. Lo definirei un codice segreto molto in voga.
    La fine: non mi aspettavo che sarebbe tornata dal Lunatico, mi ha fatto molto piacere leggerlo, ritrovando quella poetica descrizione degli occhi di Esdy in merito al colore del mare. Ritrovando i gesti di quel personaggio, il gesticolare al vento, parlare a persone che solo lui può vedere.
    Sono contento di aver letto questa bella storia, ti auguro di proseguirla, se già non lo stai facendo…
    Buon proseguimento di giornata, KeyPaxx.

  4. Eccola…la stretta al cuore che ti toglie il respiro e le parole…non si può rovinare questo incanto!
    Key, semplicemente grazie…
    La tua Esdy è una creatura meravigliosa e tu sei stato un ottimo “padre”…grazie per aver condiviso questa bellissima storia con noi e per avermi sinceramente emozionato!
    Un abbraccio al mio straniero preferito…e non scappare eh, che mi hanno detto che le condizioni meteo del cosmo non sono buone per la partenza!
    elisa

  5. #2 e 3
    Fragolina83

    Non ti credo, fragoletta.. mostrami la busta chiusa e timbrata da un notaio con tanto di data!!!
    😀
    Ho giusto un rimasuglio di una ventina di pacchetti di fazzolettini di carta, data la mia attuale condizione..
    ;-P
    Mi fa piacere ti sia piaciuto..
    ^___^

  6. #5
    monicamarghetti

    Uhmm.. commento imbevuto di emozione..
    🙂
    Non penso mai a quello che scrivo, c’è una traccia che seguo nella mia testa.. poi tutto si snoda come vuole..
    Che sia gratis è vero, che sia libro un po’ meno, forse: alla fine sono meno di una cinquantina di cartelle. Certo, a caratteri molto grandi potremmo anche farci un libricino..
    🙂
    Ma speriamo che ti emozioni leggermente di meno, visto che sei passata al “lei”. Di splendido ho solo i giroscopi del mio disco volante..
    ^___^

  7. #7
    Luckyna

    Mi fa piacere, è sempre una bella cosa aggiornare il proprio blog..
    ^___^
    per non perdere nuove storie, ti basta restare collegata.. chi sono e cosa faccio lo vedi nel profilo.
    Un saluto a te!
    🙂

  8. #9
    Saryo

    “The end”?
    è possibilissimo, invece. Il finale può tranquillamente essere interpretato come un’ipotesi aperta.. ma anche no: in fondo sarebbe perfettamente lineare con l’atmosfera di mistero che pervade il racconto..
    Come sempre le tue analisi sfiorano la perfezione della tecnica critica: per mia fortuna sempre a carattere positivo.
    🙂

  9. #10
    elilaw

    Dovrò cominciare a distribuire dei placidi calmanti come optional, sul blog.. con queste strette al cuore
    🙂
    Che posso scriverti se non un grosso grosso “prego”? Il piacere è stato mio.
    Alcuni commenti sono delle vere e proprie perle, i tuoi rientrano spesso sotto questa categoria.
    Ok, forse rimando la partenza.. giusto un pochino pochino..
    ^____^

  10. Quando termina una storia, la sensazione non è tanto la conclusione, ma vai a ritroso per comporre i pezzi o qualcosa che ti ha colpito. La ragazza nonostante fosse sbattuta di qua e di là mi sembra un personaggio importante e devo dire, se mi permetti, che in un racconto più corposo non sfigurerebbe la tua storia. Ti ringrazio per questo lungo e piacevole appuntamento che mi auguro continui.
    Michele

  11. #24
    frontespizio

    Il succo del tuo discorso meriterebbe approfondimenti maggiori. Ma, in definitiva, sono perfettamente d’accordo che il racconto meriterebbe una maggiore ‘corposità’. Alcuni dettagli, e fasi della storia, necessariamente risultano un po’ “ridotti” (la ragazza ‘sbattuta di qua e di là’): già convincere un utente, come puoi ben vedere, a leggere 22 parti è un’impresa non da poco. Molti non lo fanno neppure, e me ne accorgo benissimo. Ma questo è quanto posso fare al momento. Allungare un racconto del genere, per la sola rete, limiterebbe ulteriormente la lettura. E le possibilità alternative di pubblicare su carta, come ben sai, sono molto difficili, oggi.

  12. e la storia e finita. Doveva finire, lo avevi annunciato e ci hai tenuto con il fiato sospeso. E’ un libro vero Key e per me è stato particolare: ho chiacchierato con l’autore e non è da poco. Ecco rispondi a Fragolina: mica te ne vai ai tropici con il disco? noi che facciamo poi???’
    Serio serio: sono felicissimo di averti incontrato: una cosa molto piacevole e veramente con Monì abbiamo detto: la prossima volta Key viene o viene per forza e anche la Fragoletta: persona splendida anche lei. Un sorriso e salutammo a vossia.
    Antonio

  13. proprio doppio questo capitolo.ci ho messo un po’ a leggerlo ma ne è valsa la pena.in fondo possiamo dire che il papà ha sistemato tutto (e non sappiamo a che prezzo).mi è piaciuto molto anche il ritorno di esdy a casa del lunatico!!! e il finale con il bel colpo di scena della madre ancora viva!!!
    :-p

  14. #30
    guardianodimucc

    Antò, io ti ringrazio. Ma parlare di ‘libro’ e di ‘autore’ sono parole grosse.
    Libro e autore è quello del prete di Padova, che con la sua storia da ‘scomunicato’ ha pubblicato, per Mondadori, in due mesi e ventimila copie al primo giorno di uscita.
    Oppure gente come Giorgio Faletti, che è partito con un bagaglio televisivo eccezionale, alle spalle, ed uno zoccolo duro di vendite da capogiro anche grazie a ciò. Io, come dico sempre, sono e resto solo un piccolo alieno. Che ha potuto ‘scrivere’ e farsi leggere, da gente splendida come te e tanti altri, solo grazie agli enormi passi avanti fatti dalla rete negli ultimi anni. Se poi qualcuno buttasse l’occhio anche da questa parte, dove non ci sono tonache, transessuali, cantanti famosi, giornalisti o cabarettisti, non mi lamenterei di sicuro..
    Salutammo a Vossia, che tanto rimaniam nei paraggi..
    😉

  15. #31
    catwomandark

    Mi fa piacere che ti sia piaciuto tanto, gattina. E’ un passo doppio, si, ben quattro cartelle fitte fitte, invece delle canoniche due che mettevo di solito, per questa serie.. giusto per il finale!
    ^___^

  16. sapevo che non poteva essere un bruto il padre di esdy.. me lo sentivo e mi sono commossa in alcuni punti. il finale poi finale non è visto che c’è un bellissimo colpo di scena che fa presagire nuove ed entusiamanti puntate. è stato un vero piacere incontrati mentre peregrinavo per blog key.. e se torni al tuo pianeta fallo con la consapevolezza che tornerai presto fra di noi a farci ancora sognare con le tue storie.

  17. Eccomi, sono tornata ed ho riempito un sacchetto di fazzolettini di carta..
    :-/
    la sola cosa che mi consola è che non vedo scritta la parola “fine”, da nessuna parte!!!
    :-p
    bello, bello, bello e commovente questo doppio capitolo. Mi è piaciuto molto che lei sia anche tornata dal Lunatico. Sono sicura che lui la ricorderà! Poi il colpo di scena in fondo è veramente un colpo da maestro!!!
    ^^

  18. Key hai ragione su alcuni aspetti: ci vuole fortuna e poi stare al posto giusto al momento giusto. Cmq sappi che mi sono gustato la lettura del tuo scritto e non ha niente da invidiare a quello che hanno scritto i suddetti che hai nominato. E poi mi piace mi piace relazionarmi con voi che sapete utilizzare le parole per raccontrare sentimenti, emozioni, situazoni e tante altre cose. Lo dicevo alla Monì sabato: senza la rete non starei qua. Un abbraccio sincero
    Antonio

  19. #36
    2tonidiblu57

    Il piacere è mio e ricambiato tutto. Spero le mie storie possano continuare ad appassionarti come adesso. Per ora non parto, anche perchè con questo freddo mi si appannano i vetri del disco volante..
    🙂

  20. #37 e 38
    lavigneavril

    Mi fa piacere tu sia riuscita a superare la tua.. commozione!
    😉
    Vero; la parola ‘fine’ non è scritta da nessuna parte. Pur tuttavia la seconda stagione è arrivata alla sua chiusura.
    Il lunatico è un personaggio che ha suscitato moltissima simpatia, più di quanto immaginassi (e comunque mi attendevo che fosse accolto bene). Per le altre tue domande, che dirti: per adesso devi farti aiutare dalla tua immaginazione..
    😉

  21. #39
    guardianodimucc

    Allora mi fido del tuo giudizio, Antò..
    In fondo un avatar “famoso” lo ho anche io, gli mettiamo una tastiera davanti, qualche copertina dalla grafica accattivante, e il gioco è fatto: vi sforno un libro da un milione di copie!
    😀
    Si, la rete è molto importante, e in quest’epoca in cui i ritrovi sono sempre più esigui, serve sicuramente da trade union.
    Un abbraccio a te (e un bacio a fragoletta.. visto che lei ti mette in mezzo.. :D..)

  22. Un finale mozzafiato, stupendo che potrebbe finire così, lasciando vagare la fantasia nel lettore ma che potrebbe anche avere un seguito. Chissà.
    Bella la commozione di questo padre visto come tutto d’un pezzo. Hai descritto il disciogliersi dell’anima.

  23. Intenso… fino alla fine. Un gusto dolce-amaro in bocca. Mi rivedo in questa voglia di Esdy di ritrovarsi nella sua “solitudine”.
    Manca ancora lo speciale… e magari Easdy 3, chissà? Hai lasciato quella porta aperta: Gloria…

    Buona giornata Alberto…
    ;-***

  24. Complimenti ChiavePazza, un degno epilogo 😀

    Emozionante l’ultimo capitolo, anche se reputo che sia solo l’ultimo di questa “serie” perchè oltre a crederlo, spero anche vivamente che ci sia una continuazione, dato il colpo di scena finale con la mammina che esce dal coma…

    Mammina che potrebbe ingarbugliare la storia ancora di più perchè (e mi sbilancio nuovamente..) son convinto che avessero fatto credere a Karl che la moglie fosse morta e non ci fosse niente da fare, quindi che tutto sommato, si siano serviti di lui per ripulire quella divisione. E’ un punto di vista piuttosto “riassunto”, ma non voglio dilungarmi altro perchè ho davvero TANTE idee dovute a questa uscita 😉

    p.s. Ed a proposito di sbilanciamenti: appena mi dici nuovamente che non c’ho azzeccato per niente ti affetto con le tue stesse lame rotanti 😀
    Riporto qui:
    “Ho l’impressione che il lunatico ci sarà ancora. Non so perchè ma non mi aspettavo che rimanesse fermo ad aspettarli, quindi sono quasi certo che c’è dell’altro: una relazione fra il “lunatico” e l’uomo con l’uncino. E l’uomo con la cicatrice credo che lo abbia lasciato in vita”

    Che fosse rimasto in vita lo abbiamo visto, e della presunta relazione con l’omino non hai scritto niente e chissà se mai ne sapremo qualcosa in più! Ma visto che in quest’ultimo capitolo hai fatto riapparire il “lunatico” magari qualcosa me la spiegherai più avanti 😛

  25. #45
    Stefy71

    Già, ci voleva un cambio di rotta nella descrizione di questo padre che, fino a pochi passi dalla conclusione, appariva quasi e soltanto un orco. Forse lo è anche, ma non solo.. è soltanto umano.
    🙂

  26. #46
    Dreamt

    Il gusto dolce-amaro credo calzi a pennello; è il gusto della vita. E dare “vita” a un personaggio di fantasia è comunque la preoccupazione principale di chi scrive.
    Porte aperte? si.. ho il difetto di lasciarle spesso, io. E questo mi lascia passare i bacilli influenzali e poco altro.
    Gloria è lì. Un tratteggio sul foto-finish. Forse per una prossima gara e forse no.
    Buon pomeriggio, tigrotta..
    ;***

  27. #47
    Arsek

    Aò, elfo. Adesso non solo fai le figuracce perchè non le imbrocchi, ma pure ti azzardi a prevedere un seguito che manco sai se ci sarà?
    O__o
    Ammesso e non concesso che tu ne abbia imbroccata mezza (e mezza solo), è pur sempre la stessa di diverse settimane addietro! Ti appelli al passato?
    😀
    Per fortuna che almeno sul finale ti sei limitato ad apprezzare senza scrivere un ‘lo sapevo’ (che tanto nun te credeva nessuno!)
    😀

  28. Ed eccoci arrivati alla pagina finale di questo meraviglioso libro. Per prima cosa, verrebbe voglia di non richiuderla mai l’ultima pagina. Per non mettere via questo pieno di emozioni che ci hai disseminato lungo la storia. Che anche qui ritornano, con la separazione commovente tra padre e figlia, con l’esilio di Esdy e la sua decisione a lasciare la sua città, con il ritorno dal Lunatico e con quell’inaspettato colpo di scena finale dove la madre sembra ancora viva! E’ stata una lettura coinvolgente dal primo all’ultimo passo, e mi ha lasciato dentro qualcosa come solo pochi autori riescono a darmi.
    Spero di rivedere Esdy, sennò ti lascio comunque un grossissimo grazie per tutto quello che mi hai saputo regalare e che sono sicura proseguirà anche in nuovi appassionanti racconti..

  29. #54
    FataZuccherina

    Fatina, nulla manca. Forse sei solo abituata ad un altro tipo di stile e narrativa: la mia è questa. Io preferisco lasciare libera l’immaginazione del lettore, quando ne ho la possibilità. Gli schemi prestabiliti e rigidi non li gradisco granchè..
    😉
    Bacio fatoso..
    ^____^

  30. Caspita,Paxx,grandissimo passo finale,e poi il colpo di scena alla fine è davvero spettacolare…spero ci sarà una terza serie,anzi,ne sono quasi certo 😉
    Mi è piaciuto molto,il tuo stile è migliorato in questa seconda serie,complimenti 🙂
    Ho indovinato il sondaggio 😀

  31. #55
    Cassandralady

    Un commento molto sentito ed esaustivo, il tuo: grazie!
    🙂
    Come hai anche osservato, per ora, c’è solo da concentrarsi su quello che è stato scritto nel racconto, dall’inizio alla fine. Ed è molto bello sapere che qualcosa di positivo ti ha lasciato.
    Non mi pronuncio sul “rivedere”. Per adesso mi oriento verso altri progetti e mi coccolo quello che ho fatto..
    ^___^

  32. #58
    Faus74

    Grazie, speravo ti piacesse..
    ^______^
    Per il sondaggio, la settimana prossima metterò delle indicazioni in text roller sotto la finestrella del browser su come ricevere il premio menzionato e riservato ai sette vincitori: vedi di stare attento e con le lucette del cappuccio ben accese!
    😀

  33. Ma brutto assassino indegno usurpatore cospiratore che non sei altro!! Neghi pure l’evidenza dei fatti! te le devo cercare tutte? O_O’

    😀

    Comunque non l’ho scritto che lo sapevo, ma avevo votato bene dicendo che secondo me sarebbe tornata a rosslare ^_^

    Quindi c’ho azzeccato anche lì! tiè! maledetto alien che non sei altro. Meriti di essere sciolto nell’acido -.-

    😛

  34. #73 e 74
    Arsek

    Elfo, sei talmente bislacco che non hai neppure bisogno di una controparte: ti smentisci da solo, non sei pazzo, ma solo schizzato!
    😀
    Assassino sarò appena ti trancio con la mia albarda spaziale!!! ma sei già condannato senza appello!
    😀

  35. #94
    Saryo

    Forse gli esperimenti psichico-genetici dell’E.S.D.Y. ti hanno contagiato..
    😀
    Quella è infatti un’idea cui sto guardando con buona simpatia e, a livello embrionale, è già abbastanza forte. Ma non a breve, se ne riparlerà per il 2008 inoltrato.
    Per adesso ci attende un imminente nuovo post dedicato ad Esdy, piuttosto particolare.
    Mentre a ridosso delle festività natalizie esordirà un racconto molto singolare con cui voglio esplorare nuove tecniche narrative, in molti sensi.
    A gennaio o giù di lì, ho invece in programma una serie nuova che giocherà molto sui significati mistici. E ho anche detto troppo..
    😉
    Buonissima continuazione anche a te!
    ^___^

  36. Key, passavo di qui e non posso non lasciarti un saluto…non è vero, in realtà sono tornata per rileggere i passi più belli della tua meravigliosa creatura…le seconde letture che riservo solo ai più meritevoli!!! :-))
    Saluta Esdy per me..
    buon venerdì da alieno!
    un abbraccio
    elisa

  37. KeyPaxx:
    Mi piace la fantascienza con tutti gli annessi e connessi, per questo ti avevo fatto quelle domande. In secondo luogo, il tuo stesso nome mi ha spinto a pensarci. Magari hai paura di svelare troppo del tuo “vero” popolo…
    Sinceramente io ho iniziato un romanzo che verte su quel tema, il tuo tema, ma devo prima approfondire delle tematiche scientifiche, senza le quali risulterebbe sciatta e poco verosimile. Per ora giace incompiuto, in un futuro lo svilupperò al meglio delle mie possibilità.
    Aspetterò il tuo prossimo esperimento, con curiosità. Ma il tuo stile mi piace, lo trovo trascinante…
    A presto.

  38. insomma… se voglio rivestirmi o meno saranno pure fatti miei o no?
    e poi, se il mio avatar ha il culetto al vento… che male c’è? sicuramente è un culetto artistico…

    ;-P

    buona giornata…. alieno!

    ehehehehhehhe
    😀

  39. #96
    elilaw

    Le tue visite sono sempre non gradite, ma graditissime! Non ti chiedo a chi altri serbi le seconde letture per evitare imbarazzanti paragoni, va..
    😉
    Te la saluterò molto volentieri!
    Un abbraccione anche a te!
    ^_______^

  40. #96
    Saryo

    Più che fantascienza pura preferisco immergermi nel thriller e nel mistery.
    Poi, sai, le etichette mi sono sempre state un po’ troppo strette ed ho sempre cercato di espanderle in altre direzioni. Ma lo vedrai, appunto, anche nel prossimo futuro.
    Grazie e un buonissimo proseguimento!
    🙂

  41. #99
    Dreamt

    Ecco, considerando che ormai si avvicina il ponte dell’Immacolata, sederti comoda sulla poltrona non è davvero una cattiva cosa..
    ;-P
    Si, c’è ancora un altro post che arriverà tra qualche giorno ed è molto.. particolare..
    Buonissimo pomeriggio, tigrotta
    ;***

  42. #102
    Fragolina83

    Sisi.. se hai voglia di congelarti le chiappe con questo tempo son sicuramante affari tuoi, oltretutto non ho mai visto le fragole maturare in inverno..
    😀
    artistico o non artistico, un culetto sempre un culetto rimane..
    😀

  43. #105
    Arsek

    Ah, oltre ad avere la disgrazia di essere un elfo con una condanna sul capo eseguibile a vista, hai anche la scarogna di essere zoppo??
    😀
    Bene, bene… bersaglio facile sei!
    eheheheheheheheheheh…
    Lieto fine settimana a te..
    🙂

  44. #127
    guardianodimucc

    A poco a poco lo sto debellando con gli antibiotici. Fai bene a dedicare la domenica al riposo, Antò. Ultimamente lo faccio anche io.. c’è solo da guadagnarne!
    Salutammo, salutammo!
    🙂

  45. #134
    nuccina1

    Sono contento tu abbia trovato il tempo per leggerlo e ti ringrazio.
    Sono legato e tutti i miei personaggi, chi più e chi meno. Questa è la conclusione della seconda stagione e, forse, un giorno potrei riprenderlo.
    Non mi hai scritto come hai trovato la lettura, però..
    🙂

  46. Non ci credo…il mio cuore ha sussultato…non me lo sarei mai aspettato! Più che altro perchè ormai mi ero fatta quell’idea e nessuno me la poteva togliere! (tranne l’autore,ovvio! ;)) Questo si che è un colpo di scena!
    Ma Karl?Allora ha mentito anche su questo?Oppure anche lui era convinto che fosse morta?
    Darai una risposta a queste domande? Ci sarà un terzo episodio di Esdy dov’è tutto rose e fiori? Un capitolo conclusivo tipo “vissero tutti felici e contenti”… no eh?
    Vabbè io ci ho provato! ^_____^

    Comunque è stato davvero emozionante questo capitolo! E come ti dissi tempo fa,io ce la vedo davvero una serie tv!
    Un bacione!

  47. #143
    ceinwyn

    La serie è incentrata sui misteri. Su quelli del controspionaggio, su quelli della famiglia della protagonista. Non dovrebbe quindi, per logica, stupire più di tanto che si chiuda con le stesse caratteristiche che la hanno caratterizzata. Per il futuro.. chissà..
    😉
    stai sintonizzata, ragazza oscura!
    ^_________^

  48. Finalmente sono riuscita arecuperare tutto e tutto ho letto, ero rimasta indietro di molte puntate!!!
    che dirti davvero molto avviccente e ti lascia anche un amarognolo in bocca come retrogusto che non fa mai male, immagino che ci sarà ancora qualcosa….
    davvero BRAVO|||
    chicca

  49. #148
    chiccama

    Sono contento che tu sia riuscita a completare la lettura!
    🙂
    Si, credo di poter vantare almeno una cosa della mia Esdy; l’agrodolce che sa trasmettere. Esattamente come la vita.
    Questa è la seconda stagione.. la terza è possibile. Ma non in tempi brevi.
    😉

  50. Beh… immagino che per un motivo o per un altro “la tua agrodolce esdy” tornerà nella sua città,anche se nn in tempi brevi come dici tu, mi è piaciuta la seconda stagione, ma forse (anche perchè l’ho letta passo passo e nn con una sacco di settimane tra una lettura e un’altra) l’ho apprezzata di +, anche se quel flashback, l’ho trovato davvero bellissimo.
    Bene, ora nn mi resta che leggere del tuoo clown ^^

  51. #150 e 151
    soulsmirror

    Considera che hai letto questa stagione molto a singhiozzo. A differenza della prima. Qui c’è molta più carne al fuoco (il numero dei passi è consistentemente maggiore). Personalmente mi soddisfa di più questo ciclo. Ma poi, in ogni caso, le preferenze sono soggettive..
    🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...