Fede • atto 9di17

“…Dispone di alcune nozioni geografiche, storiche e religiose sbalorditive…..” riecheggiavano le frasi di Padre Samuele “…Purtroppo, deve aver subito un qualche trauma che lo ha confuso.. non rammenta granchè di sè, oltre al nome….”.
«Si, va bene, ragazza… ma hai già altri problemi da affrontare. Quello che potevi fare lo hai fatto: fila a casa. Ti aspetta una zuppa calda e le coperte del letto!»
Si disse a denti stretti mentre procedeva a passo spedito.

“Non c’è nulla fuori dall’uomo che, entrando in lui, possa contaminarlo; sono invece le cose che escono dall’uomo a contaminarlo.”

The image “https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/media11c638d5fc2f23b30b980f810b8822f4.jpeg” cannot be displayed, because it contains errors.

Parole, frasi, mozziconi di discorso caduti da una sigaretta che non accennava a spegnersi. Doveva calpestarla sotto la suola delle scarpe?
‘Cosa sto pensando…? Il prete non ha mai detto quelle ultime parole… o si? Devo essere più stanca di quanto credessi… si, deve essere questo..’
Camminò più decisa, ansiosa di lasciarsi alle spalle le ultime ore.
Ma le sembrava di affondare nella melassa, in un tappeto liquoso che le rimandava la mente verso epoche lontane, forse antiche, sicuramente altrove. Immagini incorporee baluginavano davanti al suo sguardo, brevi saette scarlatte, ocra e indaco. Dei drappi che si alzavano e calavano con la stessa fugacità frivola del vento.

“Ha osato persino frequentare la Scolomanzia, e non era branca di conoscenza di suo tempo che egli non indaga. Bene, in lui poteri mentali hanno sopravvissuto a morte fisica!”

Una fitta le avvinghiò lo stomaco, come un maglio imprevisto ed invisibile che la bloccò, costringendola a curvare la schiena in avanti. Le immagini andavano e venivano. A volte liete, a volte cupi.
‘Ho le allucinazioni!’ Constatò quindi, con allarmata consapevolezza ‘Che cosa mi sta succedendo…. che cosa??’
Mancandole le forze, scivolò con un ginocchio a terra. Una mano a tenersi il petto con il cuore che batteva come un tamburo impazzito, il fiato un sussurro sibilato tra le labbra ormai rinsecchite ‘Un infarto…?!? Oh no… oh no….’
Infine comparve; basso e magro, i capelli dei bianchi pennacchi svolazzanti senza disciplina attorno alle tempie pallide. Il vestito scuro avvolto da un tabarro, fissato al collo da un legaccio in cuoio. Le mani congiunte sopra il pomello di un sottile bastone di noce, su cui poggiava le consunte membra. Il viso, una maschera rugosa e maculata con un’infinità di solchi e linee a decorarla, gli occhi due fessure buie dietro sopracciglia folte e candide.
Una statua di cera che non lasciava trasparire emozioni.
Nella nebbia ovattata in cui si trovava, Fede comprese che il vecchio era venuto per lei…….

The image “https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/mediab5ecebd874b42447b4c8dc5d1eae37d2.jpeg” cannot be displayed, because it contains errors.

Autore: Keypaxx © Copyright 2008. Tutti i diritti riservati.
Immagini elaborate dalla rete. Sono © dei rispettivi organi o persone aventi diritto.

118 risposte a “Fede • atto 9di17

  1. Wow Key! Mi vuoi far morire di curiosità?! Bello, avvincente.. Fede investita da parole che vengono dall’oscurità di chissà quale mente esterna.. Intenso, cruciale direi..
    Aspetto di sapere chi sia l’uomo dalla bianca chioma venuto per lei.. Quando si è scelti per comprendere qualcosa, la sigaretta ostinata dei pensieri non ti concede possibilità di fuga, il fumo continua a frapporsi fra te e il mondo..ed è proprio il disegno che costruisce a farti guardare un po’ più in là, a scoprire quello che non avresti mai creduto.. Bello!

    Un abbraccione corredato dei dovuti sorrisi!
    Elisa

  2. Un gran bel capitolo, questo ultimo. Si vive il trauma di Fede da vicino e viene davvero da chiedersi se abbiamo a che fare con una ragazza allucinata (religiosamente) o con una macchinazione fatta da chissà chi.. magari proprio da questo nuovo “vecchio” che compare alla fine del post.
    Sai tenere il ritmo davvero molto alto e interessante dalla prima all’ultima riga!

  3. #8
    elilaw

    Ottima analisi come sempre la tua, Elisa. Specie quando punti il dito all’inizio del tuo commento e, come sempre, pari anticipare quello che verrà..
    😉
    Le scoperte dell’anima avvengono quando meno ce ne rendiamo conto. Talvolta arrivano anche da direzioni inattese. Quale che sia il disegno cui è sottoposta Fede, lo scopriremo insieme.
    Un abbraccione ed un bacio per te!
    ^_____^

  4. Guarda un pò se a quest’ora della mattina, invece di sbrigare le mille cose della giornata, “qualcuno” mi cattura qui…
    Ma la sorpresa pasquale è in fase di lavorazione? O dobbiamo accontentarci di un misero e scontato Ovetto? NOOOOOOOOOO!
    Buona giornata! Tota

  5. Altro esempio di post molto ben scritto, mi piace. Non è né troppo lungo e né troppo corto ed il contenuto è gradevolissimo. Sia creare i presupposti per continuare a seguirti con crescente curiosità.
    Un saluto, Mario.

  6. #21
    ludmillaParker

    Te la riporto qui, la frase:

    “Non c’è nulla fuori dall’uomo che, entrando in lui, possa contaminarlo; sono invece le cose che escono dall’uomo a contaminarlo.”

    Questa, come la successiva quasi in chiusura del post, non sono farina del mio sacco. Sono delle citazioni. La cui origine, al momento, non posso svelare per non guastare la sorpresa.
    Grazie e buonissima giornata a te!
    🙂

  7. E lo sapevo! Un colpo di scena, di nuovo…
    Oltre all’uomo però, è stupefacente ciò che sta succedendo a Fede. Che stia ricordando cose accadute in un altra vita, che erano sepolte nella sua stessa memoria?
    Attendo con ansia il seguito…

    Buon pomeriggio e buona serata Alberto.
    (mi aspetta una nuova notte)
    ;-***

  8. Attendevo questo momento! E cioè la’rrivo del nuovo arrivato! Che però a questo punto mi viene da pensare…ma è reale o solo una voce nella testa di Fede? Sembrerebbe reale…per ora…
    Un abbraccio Key,buonissima serata!

    ^__________________^

  9. Troppo corte queste puntate key, ci lasci sempre col fiato a mezz’aria…chi sarà mai questo vecchio? Lo sapremo presto?

    di sì…!

    Un abbraccio grande, e grazie della coccolona…sto un po’ meglio con l’influenza, ma ancora male con l’asma…ci vuole un po’, prima che passi, e l’aria ricca di pollini, non mi aiuta affatto!

  10. #36
    Dreamt

    Infatti sapevamo già che qualcuno stava spiando Fede, ora quel “qualcuno” ha mostrato la propria presenza fisica. Il fatto principale dell’atto è quello che accade alla protagonista. Dietro questo mistero si nasconde una buona parte del nocciolo della trama. Per cui, come al solito, altro non rivelo.
    ;-P
    Spero la vostra notte sia buona e ti lascio il mio abbraccio forte!
    ;***

  11. #37
    ceinwyn

    E’ un dubbio sacrosanto il tuo, ragazza oscura. Quanto di quello che Fede sta vivendo è reale, e quanto è frutto della sua immaginazione (allucinazione)?
    La sua “prova” è appena cominciata..
    😉
    Un aabbraccione per te!
    ^_____^

  12. #39
    MyLoverdose

    Uhmm.. ecco una domandina difficile nella sua semplicità…
    😉
    La Scolomanzia è parte di una leggenda rumena.
    Secondo la quale, nei Carpazi, esisteva una scuola che dominava la città di Sibiu dall’alto dei monti.
    Il mecenate della scuola, stando alla leggenda, era nientemeno che il diavolo in persona che avrebbe insegnato oscuri segreti a dieci studenti alla volta..
    Il resto lo svelerò in seguito..
    😉
    Grazie per il tuo accostamento, ma non ho di sicuro le basi storico-archeologiche della spagnola Asensi.
    ^____^

  13. #40
    pattychiari

    Prometto che sapremo chi è questo vecchio, Patty! e non dovremo neppure attendere troppo, stando alla mia programmazione..
    😉
    Sono contento che l’influenza vada meglio. L’asma è una brutta bestia con questi pollini in arrivo, ahinoi, ti capisco bene.
    Un grosso abbraccio a te!
    ^_____^

  14. e 4 … adesso mi mancano i primi. I casi sono due 1) o riesci a incuriosirmi perchè scrivi in modo scorrevole ,fluido e nello stesso tempo che ti spinge a leggere il dopo perchè è affascinante e anche culturalmente lascia la sua scia…
    2) o sono scema. Dal momento che ho un grande austima per me stessa e soprattutto per l’oca che vive in me propendo per la prima.

  15. #49
    ioepapperina

    Nel senso che te ne sei letta quattro in un colpo? hmm.. bell’impegno, sono sei cartelle piene piene. Quindi, visto che il punto due è da escludere, mi beo del tuo punto uno: grazie!
    ^____^

  16. #50
    scatto75

    Speriam che il tempo a tua disposizione aumenti, allora..
    🙂
    Un grosso grosso sorriso anche per te, spero sia un fine settimana splendido come il sole che vedo fuori dalla finestra!
    ^______^

  17. Key, grazie per la partecipazione agli auguri a Tota…i suoi esami sono importantissimi per il suo lavoro! E’ andata alla grande…
    Se passi da me, c’è una riflessione che mi piacerebbe che leggessi…

  18. #60
    monicamarghetti

    Dire meravigliosa è dire poco!!!
    *____*
    sembra la mia piccola Neve (che non c’è più), stesso sguardo triste (la chiamavo “occhi tristi”), stesso pelo arruffato, stesso musetto dolce..
    Grazie!!!
    ^______________^

  19. Ogni atto, che mi piace immaginare come una rappresentazione in ‘quadri’ agiti, ha l’andamento di una marea… incomincia, si espande, si ritrae. E ogni volta rimane depositato e disteso un filo. Di certo, è che è indispensabile per tessere una tela. Altro non è dato sapere. E così ha da essere, per il momento, almeno…

    Ciao, Key.

  20. #77
    arabapernice

    C’è un filo che unisce il percorso di Fede e che, come intuisci bene, viene rivelato atto dopo atto. La tua associazione alla marea mi piace molto e la trovo perfetta, data l’ambientazione greca.
    Un abbraccio a te!
    🙂

  21. #106/108
    monicamarghetti

    Resta, resta.. ci mancherebbe!
    E’ caso più unico che raro che scaccio qualcuno.. figurati una monifolletta!
    ;-P
    Comunque, se anche dovessi uscire, resta nei paraggi e ricorda di tornare: prometto che oggi posto!
    Bacionissimo!
    *____*

  22. e va bene io sono confusionaria però…al solito non rispondi…a che ora posti? devo nell’ordine:
    lavarmi i capelli (li ho lunghi)
    fare il pedicure (amo i miei piedi)
    portare fuori il cane il gatto il topo il coccodrillo e due elefanti…al leocorno ci pensi tu???

  23. #111
    monicamarghetti

    Ma scusa, mantieni uno zoo e non ti fai dare una mano da loro?
    Per i capelli hai i due elefanti, una bella spruzzata con la proboscide, a testa, e fai lavaggio e pure risciacquo!
    Per i piedi hai i topolini per le zone minuscole, il coccodrillo per il pollicione, il gatto per la spazzolata di pelo. E il leocorno può pure venire con me!
    😀
    Posto prima di cena..
    ^_____^

  24. La descrizione del “vecchio” è molto bella, trascinante ed evocativa!
    Ma tutti quei pensieri? Tutti quei flash che Federica vede.
    Non so se sia una casualità, ma tu hai chiamato la protagoniosta: Federica. Spesso le metti il diminutivo “Fede”, e guarda caso si parla di Chiesa, di lingua aramaica e chissà cos’altro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.