Fede • atto 15di17

«E’ inutile parlarne… sai già come la penso..»
«So soltanto che mi sembri divertita da questa tua posizione-non-posizione..»
Si grattò la nuca, come spesso faceva quando era irrequita, e le regalò un sorriso… divertito.
«Vedi? Proprio quello che ti dicevo: trovi la maniera di spassartela con le questioni che non accetti. Non che sia grave, ma, figlia mia, un giorno, una posizione definitiva, la dovrai prendere anche tu. E spero possa essere un giorno felice..»
Concluse sua madre. Dafnia Nynphe se ne andò la notte successiva.
L’aria pungeva la pelle con aghi acuminati e gelidi anche in quell’occasione. Tuttavia la situazione, benchè drammatica, era reale.

L'immagine “https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/mediafd65ff7e6efb9cd595d42b0c13c0380c.jpeg” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.


Adesso non riusciva a capire quale equilibrio ci fosse in quello che vedeva: Padre Samuele si trovava in ginocchio, davanti all’altare della messa. Stava pregando. Lo sguardo assente e beota al tempo stesso, rapito da sussurri arcani. Gli occhi spalancati a guardare il grande crocefisso, appeso sulla navata opposta all’ingresso. La bocca semiaperta tratteggiava una mezza luna all’insù, a rimarcare uno stato d’estasi. Dopo aver tentato inutilmente di entrare dalla canonica, Federica aveva optato per l’alto portone della Chiesa. Che a quell’ora sarebbe dovuto essere chiuso, nella teoria. La pratica invece era ben diversa.
«Padre Samuele… Padre…»
Ripetè avvicinandosi al religioso. Le intenzioni di Osmand Himmerswach erano di valutare lo stato delle cose, con l’aiuto delle sensazioni di Federica, prima dell’arrivo di un gruppo di preti che aveva provveduto ad avvisare in serata. Ma la delegazione tardava, e Osmand non sembrava propenso all’attesa. Così, mentre la giovane provava a ridestare il prete dall’apparente trance in cui pareva essere caduto, il ricercatore si defilava con accortezza verso la canonica, dall’interno della Chiesa.
‘Mi auguro che sappia cosa sta facendo. E io non posso certo suggerirlo a qualcuno che potrebbe essere benissimo mio nonno..’
Constatò, scrollando lievemente le spalle sconsolate. Quindi, con la stessa cautela usata dal vecchio, posò delicatamente una mano sulla spalla del prete.
«Federica! L’ho visto… l’ho visto!»
Esplose improvviso al suo indirizzo, volgendo la testa di scatto e facendola trasalire. Le pupille danzavano frenetiche, riflettendo la luce smorzata dai lampadari.
«Che… che cosa ha visto, Padre…?»
Si costrinse a pronunciare con un filo esile di voce.
«Ho visto… colui che ci ha mandato Nostro Signore Gesù!»
Le rispose con un’esultanza nel tono da apparire persino artefatta.. o tremendamente veritiera.
“Figlia mia, un giorno, una posizione definitiva, la dovrai prendere anche tu. E spero possa essere un giorno felice..”
Le disse sua madre, la notte prima di andarsene.
Ma, anche adesso, Federica Carrasco non riusciva a capire come davvero fosse quel giorno della sua vita…………

Autore: Keypaxx © Copyright 2008. Tutti i diritti riservati.
Immagini elaborate dalla rete. Sono © dei rispettivi organi o persone aventi diritto.

Annunci

99 risposte a “Fede • atto 15di17

  1. Molto sensibile la nostra Fede, con questo ricordo materno che si ricollega al momento che sta vivendo. Sempre più appassionante, bravo davvero..
    ciao Annabella.

  2. sembra davvero che questa lunga notte fatta di tanti accadimenti e rivelazioni non debba avere fine una lunga ed estenuante prova per “la Fede”….al solito BRAVISSIMO mi è davvero piaciuto!
    buonissimo Week End
    un abbraccio
    monica

  3. #5
    monicamarghetti

    Tutto si è svolto e si svolgerà lungo l’arco di questa nottata, come già scrissi. E’ una prova per Federica, vedremo come ne uscirà..
    Un buon fine settimana ed un abbraccio bacio per te, Monichella..
    ^_____^

  4. #8 e 9
    lavigneavril

    Per sapere se tornerà o meno Gabriel, ti occorre continuare a seguire i due prossimi atti conclusivi..
    ;-P
    Molto carina anche questa mise.. ma le somigli davvero ad Avril, o sei addirittura lei in incognito?
    🙂

  5. Siamo quasi alla fine… Ti ricordi quando ti dissi che non capivo il titolo di questo romanzo? Con questo capitolo hai fugato ogni dubbio. Ora so, perché si chiama Fede…
    Buon week end, Key e un bacio grande.

  6. #18
    pattychiari

    Ormai manca poco infatti, Patty. Sapremo, in un certo qual modo, il destino dei personaggi di questo racconto.
    Un abbraccione per te ed un felicissimo week end pieno di sole!
    🙂

  7. Una posizione dovrà prenderla per forza di cose. Solo vorrei capire il nesso “triangolare” tra Padre Samuele, Osmand e Gabriel…

    Abbiam paura di vivere, proprio perchè vogliamo aver tutto sotto controllo, anche quando è impossibile. Ci illudiamo ogni giorno che il nostro destino ci appartenga…

    Notte Alberto.
    ;-***

    P.S. guardavo la foto in alto: ma anche gli alieni mangian le banane?
    ;-D

  8. come sempre leggo e rilrggo e ogni volta trovo una nuova strada che prima non avevo considerato…un angelo disperso un padre ritrovato,una mente dispersa e una fede ritrovata,tutto e il contrario di tutto,la verità è solo ciò che noi vediamo il resto è la verità degli altri e tutti a modo crediamo (anche se non lo ammettiamo) in qualche cosa e l’unica speranza per avere un fine o una fine, alla fine della storia.

  9. #26
    Dreamt

    Beh, e lo chiedi a me il nesso? ti sembro uno che snocciola anticipazioni per caso?
    ;-P
    Non vi è controllo della vita. Chi si illude di averne è un ingenuo folle o un genio ingenuo.
    E si, anche gli alieni mangian le banane. Io però preferisco i cetrioli come contorno, poi dipende dai gusti, ovvio..
    ;-P
    ‘Notte a te, tigrotta..
    ;***

  10. #28
    Faus74

    Da qui alla fine preparati a saltare sulla sedia, druido! Ma mi domando perchè tu voglia vedere… con quei fanali sotto il cappuccio dovresti vedere al buio come i gatti!
    😀

  11. #30
    ioepapperina

    Bella interpretazione. Si, qui troviamo i contrasti della fede. Il dover credere in qualcosa senza averne alcuna certezza. Perdersi e ritrovarsi, e di nuovo perdersi senza alcuna garanzia di risalire davvero. Capire se il “vedere” è l’unico senso a cui potersi affidare, tralasciando gli altri quattro… o cinque. A seconda.
    🙂

  12. l’aria pungeva la pelle come aghi acuminati…
    dillo… ammettilo!!! l’hai trovato su fogli sgualciti!!!
    a parte gli scherzi… ma tu guarda le coincidenze…
    sono finalmente toranta a leggerti… mi mancava sai?

  13. #43
    monicamarghetti

    Il mio è stato interstellare. Roba da centinaia di migliaia di galassie messe insieme, una roba astrologica e astronomica, insomma.. non so se rendo bene l’idea..
    ;-P
    Abbraccione a Monichella..
    ^________^

  14. #64
    Dreamt

    Nel senso che sai quanto sono alto?
    ;-P
    Il cetriolo non si mangia crudo, non lo sapevi? il suo utilizzo è destinato a ben altri lochi e a ben altre pentole, pentolaccie e pentoline!
    Bacioni, tigrotta..
    ;***

  15. Eccerto che lo so! Due metri e mezzo, sarai l’uomo più alto del mondo? ;-P
    Ma vuoi dire che una casalinga come me, non sappia l’utilizzo del cetriolo? E poi, certo che si mangia crudo! In insalata è trooooppo bono!
    ;-))

  16. Key, si aprono prospettive interessanti! Non posso che aspettare e intanto accendere un cero per Fede a rischiarare il buio della chiesa, a darle ancora un po’ di coraggio.. Anche se c’è già chi la indirizza dall’alto a trovare il suo posto, la sua dimensione, forse più grande e alta di quella che avrebbe mai creduto..
    E sperare “che possa essere un giorno felice”..

    Un abbraccio forte amico mio..ti auguro un proseguimento di settimana splendido..
    Sono un po’ assente, ma felice, tanto!

    Elisa

  17. #76
    utente anonima

    Yo Tambien.

    È per te che sono verdi gli alberi
    e rosa i fiocchi in maternità
    è per te che il sole brucia a luglio
    è per te tutta questa città
    è per te che sono bianchi i muri
    e la colomba vola
    è per te il 13 dicembre
    è per te la campanella a scuola
    è per te ogni cosa che c’è ninna na ninna e…
    è per te che a volte piove a giugno
    è per te il sorriso degli umani
    è per te un’aranciata fresca
    è per te lo scodinzolo dei cani
    è per te il colore delle foglie
    la forma strana della nuvole
    è per te il succo delle mele
    è per te il rosso delle fragole
    è per te ogni cosa che c’è ninna na ninna e…
    è per te il profumo delle stelle
    è per te il miele e la farina
    è per te il sabato nel centro
    le otto di mattina
    è per te la voce dei cantanti
    la penna dei poeti
    è per te una maglietta a righe
    è per te la chiave dei segreti
    è per te ogni cosa che c’è ninna na ninna e…
    è per te il dubbio e la certezza
    la forza e la dolcezza
    è per te che il mare sa di sale
    è per te la notte di natale
    è per te ogni cosa che c’è
    ninna na ninna e…

  18. #80
    elilaw

    Devo ricordarmi di togliere il casco telepatico quando ci sei tu nei paraggi, Elisa..
    ;-P
    Perchè solo così potresti anticipare i miei pensieri, non credo proprio che si tratti di una sola sottrazione di appunti..
    ;-P
    Sono felice della tua felicità e ti auguro che continui sino ad inebriarti il cuore come già sta facendo oggi.
    Un abbracciobacio fortissimo!
    ^______^

  19. Trattare argomenti così poco “nazionalpopolari” è indice di onestà intellettuale e morale. Per gustare appieno, dovrei rileggere tutto con attenzione.
    Ti abbraccio, Kay, con affetto.
    danis

  20. #88 e 89
    monicamarghetti

    Arriverà presto il penultimo atto..
    😉
    Buonissima serata/notte anche a te, Monichella. Proverò a non arrossire per tutte le cose che dici (speriamo nella magnanimità del mio facocero..)
    Smuackkk
    ^____^

  21. #89
    xdanisx

    Trattare argomenti “nazionalpopolari” non mi interessa, infatti. Potrei scrivere di band rock, di sesso o amori omosessuali, di draghi e cavalieri, di squartamenti e omicidi, per arruffianarmi qualcuno o per essere “di moda”.
    Non ho mai neppure vestito di moda.. figurati lo scrivere.
    😉
    Un abbraccione a te!
    ^_____^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...