Sentimenti da Clown

The image “https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/media98b2f8d8ee8bb1b95b45b1a582c5a121.jpg” cannot be displayed, because it contains errors.


Esiste e cammina claudicando per il mondo, cammina spingendosi nella nebbia, tra terra arsa e spoglia. Tra chicchi di grano e sole timido di un mese qualunque dell’anno di sempre.
Lo incontrai per strada, credevo fosse tale: era urlato e preteso.
Era amore disperato e scorticato. Era quello che cerca di elevarsi sopra le orecchie sorde. Era quello che non viene mai raccolto e rimane muto, senza più voce.
Ne vidi all’angolo del parco, qualcuno lo pagava con moneta sonante.
Era amore perso e confuso. Era quello che spera di sopravvivere muovendosi nel fango. Era quello che viene comprato finchè rimane privo di ogni valore.
Lo trovai nascosto sotto una scala, un angolo qualsiasi di una cantina senza nome.
Era amore sussurrato, era amore che sorprendeva se stesso. Era quello che si muove in punta di piedi, era quello su cui nessuno punta e nessuno crede. Era quello che lotta per farsi valere, era quello che dimostra passo dopo passo il suo valore.
Era quello che rimane.
Esiste e cammina claudicando per il mondo, cammina spingendosi nella nebbia, tra terra arsa e spoglia. Tra chicchi di grano e sole timido di un mese qualunque dell’anno di sempre.
È amore, l’amore mio il solo che riconosco.

The image “https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/mediad93321ae90146fa55c15480d97af8be9.jpg” cannot be displayed, because it contains errors.


Autore testi: Keypaxx © Copyright 2009. Tutti i diritti riservati.

Annunci

124 risposte a “Sentimenti da Clown

  1. SULL’AMORE
    Allora Almitra disse: parlaci dell’Amore.
    E lui sollevò la stessa e scrutò il popolo e su di esso calò una grande quiete. E con voce ferma disse:
    Quando l’ amore vi chiama, seguitelo.
    Anche se le sue vie sono dure e scoscese.
    e quando le sue ali vi avvolgeranno, affidatevi a lui.
    Anche se la sua lama, nascosta tra le piume vi può ferire.
    E quando vi parla, abbiate fede in lui,
    Anche se la sua voce può distruggere i vostri sogni come il vento del nord devasta il giardino.

    Poiché l’amore come vi incorona così vi crocefigge. E come vi fa fiorire così vi reciderà.
    Come sale alla vostra sommità e accarezza i più teneri rami che fremono al sole,
    Così scenderà alle vostre radici e le scuoterà fin dove si avvinghiano alla terra.
    Come covoni di grano vi accoglie in sé.
    Vi batte finché non sarete spogli.
    Vi staccia per liberarvi dai gusci.
    Vi macina per farvi neve.
    Vi lavora come pasta fin quando non siate cedevoli.
    E vi affida alla sua sacra fiamma perché siate il pane sacro della mensa di Dio.

    Tutto questo compie in voi l’amore, affinché possiate conoscere i segreti del vostro cuore e in questa conoscenza farvi frammento del cuore della vita.
    Ma se per paura cercherete nell’amore unicamente la pace e il piacere,
    Allora meglio sarà per voi coprire la vostra nudità e uscire dall’aia dell’amore,
    Nel mondo senza stagioni, dove riderete ma non tutto il vostro riso e piangerete, ma non tutte le vostre lacrime.

    L’amore non da nulla fuorché sé stesso e non attinge che da se stesso.
    L’amore non possiede né vorrebbe essere posseduto;
    Poiché l’amore basta all’amore.

    Quando amate non dovreste dire:” Ho Dio nel cuore “, ma piuttosto, ” Io sono nel cuore di Dio “.
    E non crediate di guidare l’amore, perché se vi ritiene degni è lui che vi guida.

    L’amore non vuole che compiersi.
    Ma se amate e se è inevitabile che abbiate desideri, i vostri desideri hanno da essere questi:
    Dissolversi e imitare lo scorrere del ruscello che canta la sua melodia nella notte.
    Conoscere la pena di troppa tenerezza.
    Essere trafitti dalla vostra stessa comprensione d’amore,
    E sanguinare condiscendenti e gioiosi.
    Destarsi all’alba con cuore alato e rendere grazie per un altro giorno d’amore;
    Riposare nell’ora del meriggio e meditare sull’estasi d’amore;
    Grati, rincasare la sera;
    E addormentarsi con una preghiera in cuore per l’amato e un canto di lode sulle labbra.

    Kahlil Gibran Il Profeta

    Come è struggente questa pagina del clown,davvero un bel pezzo poetico.

    Radiosa giornata :-)Arsinoe

  2. Cos’e’ l’amore…quando e’ intenso da’ forti emozioni ma altrettanto forti tensioni… non c’e’ mai un equilibrio o troppo o troppo poco… e allora? L’importante e’ che ci sia sempre e comunque. La vita non avrebbe senso senza Amore…
    Complimenti, molto bello il tuo racconto! Ciao buona giornata Cri

  3. Molto si può acquistare…
    ma l’amore è quel sentimento che si può unicamente “possedere” e “regalare”… è l’emozione che distrugge le barriere di ogni tipo… è la carezza che permette di scacciare ogni paura…
    Non ha neppure un prezzo di mercato, l’amore!
    E’ gratuito… sai?
    Alberga nei cuori dei generosi, in quelli dei modesti… di chi dona senza mai chiedere o pretendere nulla in cambio…
    L’amore è racchiuso in mille piccoli gesti, in strette di mano che ti risollevano da momenti truci… in sorrisi e sguardi che ti fanno sentire prezioso…
    Ma perché è sempre così difficile trovarlo?
    Se lo vedo… lo dovrei riconoscere, nevvero?
    Poi mi rendo conto che nessuno è immune al desiderio d’amore…
    tutti, indistintamente, abbiamo bisogno d’essere amati… semplicemente… per sopravvivere!
    Ti lascio il mio Amore, in serenità
    :-)claudine

  4. #1
    fayum

    Credo che Kahlil Gibran Il Profeta debba ormai doverti molto in quanto a diffusione e conoscenza.
    L’amore ha talmente infinite facce che sarebbe riduttivo credere di racchiuderlo in una sola: forse, la sua magnificenza, sta anche in questo.
    Un sorriso per la tua giornata.
    ^_____^

  5. #9
    utente anonimo-Bo

    Bella, con quei due occhi stretti
    E quella faccia sempre pallida
    E quelle mani da speranza languida
    E il tuo passato che siccome è già passato
    Adesso un po’ ti stanca

    Bella, con quei due figli messi al mondo con una forza cagniula
    E i tuoi capelli tutti gialli come fossi mamola

    Sei cosi’tu, che per me, si’,
    tu per me sei l’unica

    Io per te, per quell’immagine che hai di me
    in fondo piccola rinuncerei
    Alla mia eterna solitudine

    Sarei sociale,anche gentile un po’ normale, bella

    Bella, ti porterei ogni tanto via,
    magari dentro ad una scatola
    Perché la mia è una solitudine del resto già un po’ elastica
    Potremo uscire e ritornare nella notte,
    non dormire ed aspettare l’alba.
    Io per te, come dicevo per telefono,

    Vorrei che il mondo si fermasse per un attimo
    Cosi’ scendiamo e non ci vedono mai più

    Bella, perché quegli occhi un po’ bagnati da una lacrima
    E quella faccia che di colpo torna pallida

    Io adesso vado e ma ritorno,
    se non domani, stai tranquilla,
    Un altro giorno…

  6. meraviglioso amore!!! mi commuove tanto anche la tua bellissima dedica a Bo… che posso fare?! amo la vita e adoro tutti coloro che si amano!!!
    solare giornata, carissimo…
    giuli
    p.s. bellissima anche la foto di peynet!

  7. L’amore è un sentimento tanto semplice, quanto complicato. Ha mille facce l’amore, eppure non possiamo farne a meno, è ciò che ci fa sentire vivi, che fa palpitare due cuori all’unisiono…
    Basta eh, mi fermo che poi rischio l’overdose!

    ;-***

  8. Scusa l’assenza,ho letto anche quello che avevo perso per strada.
    Si dice in giro che i sentimenti di un clown siano quelli più reali ed umani.
    Ma cosa puoi saperne tu?
    Sei alieno…
    😀
    Ciao Paxx

  9. Un capitolo del clown dedicato all’amore con la A maiuscola. E’ una descrizione di sentimenti molto forte quella che ho letto nel post, che mostra questo stato dell’animo in varie pose, alcune sofferenti alcune davvero bellissime. Speriamo si possa avere sempre l’animo di un clown e gustare nel modo migliore questo sentimento così importante per gli uomini.
    Ammirata.

  10. Credo che in quanto a divulgazione non avesse bisogno di me, pero’ io lo apprezzo molto,in fondo è una sorta di “breviario dei laici”,credo che la sua prosa poetica cosi’ ricca di similitudini ed allegorie a volte visionarie gli conferiscano un notevole fascino ed una forte suggestione.Ma questa è solo la mia personale opinione.

    Una radiosa serata :-)Arsinoe

  11. Credo una delle pime volte che sono entrata in questo blog ho letto una bellissima poesia, che sono andata a rileggere appena letto questo post meraviglioso: la poesia si intitola “Io Vorrei…” (in Lyrics)ovviamente di Keypaxx. All’epoca credo meno di un anno fa sono rimasta colpita e meravigliata di versi tanto belli, e tanto dolci.
    Ma Key questo post lo metterei come un continuum di questo post, che raccaonta nche le sofferenze, o almeno, i disagi dell’amore, un sentimento che sicuramente, e si vede da ciò che scrivi, è parte integrante della tua vita: tu lo conosci e lo descrivi in modo completo, perché ami l’amore stesso, e ti puo’ capire solo chi ama.
    Ma la difficoltà per chi ama, a volte, è esprimerlo in parole che siano comprese da tutti: a te questo riesce in maniera fluida, in maniera da poeta…
    Grazie di questi post bellissimi. Grazie di cuore!
    Un sorriso e grande abbraccio li meriti proprio!
    🙂

  12. #28 e 29
    tunkulkik

    Cerco di scrivere filtrando attraverso la mia ottica e senza alcuna velleità poetica. Ma le tue profonde osservazioni sono davvero preziose e ti ringrazio per la sempre sincera preferenza.
    Un sorriso per la tua serata.
    ^______^

  13. Sai quando ho finito il lavoro, ho mostrato ad alcuni colleghi, certo più molto profondi di me, e sono rimasti veramente ben impressionati da quello che ho fatto loro leggere: ovvero gli ultimi due post, e quella poesia, che già lo scorso anno mi aveva così colpito. Poi abbiamo parlato molto delle mitologie che hanno segnato psicologia e psichiatria, e letteratura; siamo arrivati a questa conclusione che sia nel caso della lirica (la poesia), (“Io vorrei…) in cui tu scrivi il primo verso, che penso sia detto da un ‘immaginaria Lei, ” Ti voglio bene da morire”, e tu rispondi che vorresti sostituire, togliere dal vocabolario dell’amata, la parola “morire” con la parola “vivere”: primo segno di ribaltamento di un mito della psicologia: il mito di “Amore e Morte”(ερος e θανατος), Vedi i vari “Orfeo ed Euridice” e di lì a seguire a seguire anche nella letteratura…
    Ma anche nel seguire gli ultimi due post: dove prima si parla di depressione e morte, e la trasformazione del clown nell’attesa: quindi nella vita…e di questo successivo post in cui si ha, sì la descrizione di certi disagi dell’amore, che penso siano inevitabili, ma tu ami, e ami completamente perché e il tuo amore, anche nel claudicare della vita e dell’amore stessi: nella loro totalità.
    E questo non è altro che il ribaltamento della morte, che per estetica, e a volte per non amore alla vita, si trasforma in forma di vero masochismo: “Ti amo tanto da morire” è una forma puramente estetica. L’amore porta, giustamente come dici tu, e il clown che saggiamente aspetta e preferisce vivere, la vita.
    Amore porta vita: poiché tu ami la vita e ami l’amore…E poi cosa è l’amore se non un aspetto meraviglioso della vita.
    Scusami se mi son permessa di divulgarti ai miei colleghi e amici, ma sono rimasta veramente colpita dalla bellezza della tua poetica.
    Comunque più leggo queste sequenze, e più ti trovo un’eccezione, tra le porcherie che si trovano sul web. Ancora più convinta che tu sia un poeta.
    Ti ho sempre stimato e continuo a stimarti di più leggendoti.
    Ciao Key, con tanta stima e affetto, un sorriso.
    🙂

  14. #39
    monicamarghetti

    Non ho pensato di scrivere una poesia quando ho iniziato a scriverlo e non penso possa veramente reputarsi tale. Ma se ha stimolato qualcosa di positivo in te ne sono ben lieto, Monichella.
    Un bacioabbraccioso.
    *_____*

  15. #41
    tunkulkik

    Credo che il web sia semplicemente il riflesso, a volte amplificato, di quello che è la vita al di fuori della rete: con le sue ipocrisie, le sue difficoltà, le sue gioie rappresentate dalla varietà degli uomini.
    Lieto che questi miei scritti ti abbiano dato una opportunità di discussione con i colleghi e ti ringrazio ancora per le attente e approfondite analisi che mi regali e che leggo sempre con estrema attenzione e piacere.
    Un sorriso per la tua giornata.
    ^______^

  16. Buongiorno caro Keypaxx, grazie del sorriso che accetto volentieri e ricambio a te! Purtroppo la mia settimana non e’ delle migliori, oggi sono a ko come si dice, a casa con raffreddore ecc… aspettiamo la primavera, con i suoi fiori e sole che ci riscaldera’..bacioni

  17. #47
    sandra54

    E’ quello che penso, in parte, anche io.
    Un pagliaccio ha una personalità ricca di contrasti umani.
    Ti ringrazio per il gradimento e un caloroso benvenuta tra le colonne del mio blog.
    Un sorriso.
    ^_____^

  18. “Amore è una breve parola, che però abbraccia tutte le altre, perché comprende il corpo, l’anima, la vita e tutto l’essere.
    Noi lo percepiamo così come avvertiamo il caldo del sangue, lo scopriamo come l’aria, lo portiamo in noi stessi come i nostri pensieri.
    Per noi null’altro esiste di più importante.” (Guy de Maupassant)

    … Ma ognuno di noi ha il suo modo personale e unico di vivere e di respirare l’Amore.

  19. So già in partenza che questo commento verrà cancellato, o “ibernato”, come il precedente. Fa lo stesso: io parlo con te (per l’ultima volta!).
    Ho editato un post “fantasma” in cui citavo la tua presunzione, il fatto di accettare solo elogi: ora il mio post non c’è più, ma qualcuno lo avrà pur letto…
    E’ proibito dire che i tuoi racconti sono di una banalità deprimente? Che non sai scrivere in italiano? Evidentemente sì.
    Ma così non crescerai mai, cosa del resto assai dubbia da realizzarsi.

  20. Verrò anche nel tuo Regno…
    pazientare con clessidra alla mano, ciò mi è imposto allo sfociare del sentimento… grazie per ogni dolce rimembranza che come ricamo si posa sul cuore!
    Un abbraccio, un pensiero, una speranza…
    In serenità :-)claudine

  21. Per un tema che spesso sembra dover assumere strade diverse e mescolarsi a rivoli di altro, ecco il tuo omaggio al sentimento che si canta da sempre.
    Sei di straordinaria eleganza e di una pulizia stilistica che ti fa grande.
    Sei bravissimo.
    Ti abbraccio, Key.
    sabina

  22. #98
    xdanisx

    Proprio un omaggio che ho cercato di scrivere con i miei limiti. Perchè credo che chiunque, di fronte alla vera essenza dell’amore, finisca inevitabilmente limitato. Allora non resta che ignorarla ed esprimere solo quello che soggettivamente ci consente di provare.
    Un abbraccio e un sorriso a te e grazie per le tue parole.
    ^______^

  23. Scrivi molto bene, mi ha consigliato mia moglie il tuo blog e devo dire che ho trovato delle letture davvero interessanti. Questo post in particolare è un canto d’amore: Scritto con stile e gusto.
    Grazie per la lettura.
    Carlo

  24. Se non ho commentato finora non è stato perchè non avevo niente da dire, ma solo perchè ero intimidita da quello che avevo appena letto….leggere questo post è stato un pò come percorrere tutti i giorni la stessa strada e d’improvviso, dietro un portone, scorgere un giardino bellissimo, piante rigogliose cariche di fiori e di frutti. Mi sono appoggiata al cancello diverse volte, avrei voluto entrare ma ero intimidita da tanta bellezza….ora però sono entrata e mi aggiro tra le tue parole con aria incantata. Sfioro tanta bellezza, tanta armonia e non finisco di ripetermi “chi l’avrebbe detto che quel palazzo austero nascondeva un tesoro così?” Questa è poesia pura e qualsiasi cosa io scriva finirebbe per contaminarne la spontaneità, la musicalità, l’intensità che traspaiono da ogni riga. Perciò termino con poche parole scritte da Pedro Salinas, a poesia non si può rispondere che con una poesia….

    Al di là di te ti cerco.
    Non nel tuo specchio
    e nella tua scrittura,
    nella tua anima nemmeno.
    Di là, più oltre.
    🙂

  25. #119
    SuzieQ

    Come ho già scritto altre volte, non mi ritengo uno “scrittore”, nè tantomeno un “poeta”. Tra i tanti difetti che ho non annovero quello della presunzione e della megalomania che lascio volentieri ad altri.
    Sono uno “scriblog” che scrivacchia quello che sente e che ha da dire.
    In realtà, le vere poesie, sono quelle che appuntate voi nei commenti ai miei post che vi lasciate semplicemente trasportare, a ruota libera, da quanto leggete.
    Un sorriso e grazie per la dedica di Salinas.
    ^_____^

  26. Ho trovato questa bellissima poesia.
    Faccio omaggio alla tua sensibilità:

    “Inno
    Questa mattina
    c’è nell’aria l’incedibile fragranza
    delle rose del Paradiso.
    Sulla riva dell’Eufrate
    Adamo scopre la freschezza dell’acqua.
    Una pioggia d’oro cade dal cielo:
    è l’amore di Giove.
    Salta dal mare un pesce
    e un uomo di Agrigento si ricorda
    d’essere stato quel pese.
    Nella caverna che chiameranno Altamira
    una mano senza volto traccia la curva
    di un dorso di bisonte.
    La lenta mano di Virgilio accarezza
    la seta che portarono
    dal regno dell’Imperatore Giallo
    le carovane e le navi.
    Il primo usignolo canta in Ungheria.
    Gesù vede sulla moneta il profilo di Cesare.
    Pitagora rivela ai suoi greci
    che la forma del tempo è circolare.
    In un isola dell’Oceano
    i levrieri d’argento inseguono i cervi d’oro.
    Su l’incudine forgiano la spada
    che sarà fedele a Sigurd.
    Whitman canta a Manhattan.
    Omero nasce in sette città.
    Una donzella riesce a catturare
    l’unicorno bianco.
    Tutto il passato torna come un’onda
    e quelle antiche cose sono qui
    solo perché una donna ti baciato.” (Jorge Luis Borges-La Cifra)

    Con affetto e stima.
    Un sorriso. cri
    🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...