Cammarata2 • parte 4di6 – La leggenda del lupo grigio

«Carmelo è il mio unico amore, signor Cammarata.»
Lo disse con una soavità nella voce da riuscire a far percepire l’emozione di una ragazzina adolescente. Perchè questo era per lei Carmelo; la passione di un’intera vita. Un sentimento che aveva superato le barriere del tempo, dimostrandosi più potente di qualsiasi bufera incontrata. Persino della bufera della guerra.
«Lui è qui nel Carso, ha portato le sue truppe lungo i pendii, le ha guidate per sfuggire al nemico. Le ha riportate a casa, soldato dopo soldato. Li ha riportati alle loro famiglie, perchè non ci fossero donne che soffrissero e non ci fossero figli senza padri.»

The image “https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/media61b3e5fe4a32c9ffef3f143e6f819b93.jpg” cannot be displayed, because it contains errors.


«Capisco.. Carmelo deve essere stato davvero un uomo straordinario. Un uomo di quelli per cui andar fieri.»
«Non “è stato”, lui “è”.»
Si rivolse a Diana Sintuosi con uno sguardo tra l’interrogativo e il preoccupato, ma ricevette soltanto un cenno sconsolato di affermazione. Come gli capitava spesso doveva improvvisare, tessere un filo con la persona che aveva davanti, un legame di complicità e fiducia. E comprese in quel momento che era quanto la ragazza si attendeva da lui.
«Da quanto non assaggia un buon salame di Ficazza?»
«Un salame di… come quelli che fanno a Favignana?»
«Favignana, Trapani e San Cusumano. Gli unici posti dove ancora scendono le tonnare a mare. Si ricorda come vengono preparati, Morena?»
All’anziana si illuminò il viso; le rughe sembrarono ritirarsi in posti inaccessibili fino a pochi istanti prima «venivano prese le parti dorsali del tonno, quelle vicino alle spine. I pezzetti e le briciole per non buttare via niente. Condite con sale e pepe e pressate per quasi un mese dopo averle sistemate su delle tavole. Si lasciano asciugare e si prepara poi il salame che ha il colore della terra fertile.»
«Esattamente così, bravissima. Lo si prepara tra maggio e giugno, e lo si taglia a fette condito con olio e limone. Se ben conservato e avvolto con la carta plastificata può restare buono anche per un anno. E ho scoperto che ai piedi della sua bella casa, sotto il sentiero, c’è un ex pescatore che lo produce anche qui nel triestino. Le piacerebbe gustarne una fetta?»

The image “https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/media29ba4423b1b7fcd967291a9174d80a39.jpg” cannot be displayed, because it contains errors.


«Mi piacerebbe. Così, davanti ad una buona Ficazza di tonno, le potrò raccontare del lupo. Del lupo grigio.»
Durante il dialogo tra i due, Diana si era mantenuta silenziosa, in un atteggiamento speranzoso e di aspettativa. Aveva seguito attentamente come l’uomo condotto in quella casa da lei stessa mettesse a frutto la sua abilità nel parlare con le persone. Eppure, dopo le ultime parole della nonna, qualcosa era mutato nella sua espressione. Un velo cupo le era scivolato davanti agli occhi. Un cambiamento che Vito Cammarata aveva colto con sorpresa attribuendolo all’anticipazione che aveva mosso Morena; la storia del lupo grigio…


Autore testi: Keypaxx © Copyright 2009. Tutti i diritti riservati.

Annunci

110 risposte a “Cammarata2 • parte 4di6 – La leggenda del lupo grigio

  1. Devo dire che riesci a dare sempre delle forti connotazioni psicologiche a i tuoi personaggi e a descrivere i luoghi e le cose con un’accuratezza tale che catapulti il lettore nel tuo racconto tanto da avere già la voglia di leggerne il seguito.
    Che possa essere un sereno fine settimana per te 🙂

  2. Con estrema attenzione e piacere leggo il nuovo post del racconto su Cammarata. La curiosità cresce e anche le caratteristiche psicologiche molto ben costruite dei vari personaggi come la nonna Morena e Vito Cammarata stesso intento ad entrare in filo diretto con lei!
    Grazie per il tuo racconto!

  3. Si, Vito possiede la dote di entrare in contatto con chi gli è accanto.
    La nonna di Diana è una meraviglia, quando ne descrivi il sorriso e quell’appartenenza di terra che si è instaurata col commissario.
    Bravo. Una bella puntata.
    s.

  4. #6
    Cassandralady

    La potremmo chiamare “deformazione professionale”. Vito utilizza tecniche non dissimili da quelle che è costretto a impiegare nelle sue giornate lavorative, ma con obiettivi sicuramente diversi.
    🙂

  5. #9
    xdanisx

    E’ una nonna che, credo, appartiene un po’ a tutti noi. A coloro che hanno avuto la fortuna di conoscere le veraci donne del secolo scorso che hanno fatto crescere i nostri padri.
    Un sorriso per la tua giornata.
    ^_____^

  6. Ad augurarti buon w.e. lancio nello spazio siderale un abbraccio doppio che ti meriti dawero tutto dolce alieno…
    mi auguro che il tempo lenisca nel profondo ogni ferita dell’anima…
    aicha

  7. Le nonne, i nonni, le persone che hanno vissuto a lungo e possono ancora raccontare. In questi giorni ne sto sentendo molte di storie da voci flebili ma che ancora preservano la memoria di un passato affascinante.
    Racconta key, racconta ancora!

    Un abbraccio ed un sereno fine settimana.

    Ste
    :o)

  8. stupenda nonna Morena! mi sento come lei…dolci ricordi che affiorano alla mia mente…Favignana, perla dei miei ricordi più belli, e quel salame unico nel suo sapore!!! le mie meravigliose vacanze degli anni 90!
    grazie per questi favolosi tuoi scritti che mi regalano sempre magiche emozioni! un forte abbraccio di cuore…giuli
    p.s.domani son 6 anni che è deceduto il mio compagno, ti sono molto vicina, un bacio.

  9. Te l’ha mai detto nessuno che scrivi decisamente bene? Sì, te l’hanno detto.
    E te l’ha mai detto nessuno che sai catturare la ns. attenzione al punto che tutti pendiamo dalle tue labbra? Sì, ti hanno detto anche questo.
    E te l’ha mai detto nessuno che i personaggi sono azzeccatissimi? Ti hanno detto anche questo, cribbio!
    Allora che ti scrivo a fare io???

  10. mi scuserai per il ritardo, ho avuto alcuni giorni fa il tuo stesso destino…sono commosso e condivido con te l’evento.
    Con calma, torno domani a leggere il tuo scritto.Buona domenica.taoista

  11. #21
    utente anonimo-Ste

    Gli anziani sono la memoria del tempo passato. Raccontano le nostre radici e il nostro ieri con il calore che nessun documento potrà mai riportare.
    Un sorriso e buon fine settimana anche per te.
    ^_____^

  12. #25
    giuli1

    Credo che per te, che hai vissuto e vivi i sapori di questa terra descritta nel mio post, le sensazioni possano essere particolari. Ti ringrazio per rendermene partecipe.
    Un forte abbraccio anche a te per il tuo particolare momento.

  13. #27
    SuzieQ

    Scrivi perchè quello che scrive un’altra persona ha valore per lei, ed è un valore sempre soggettivo. Ogni emozione, anche se simile, ha infinite sfumature. Tanto che affermare “bello” o “brutto” spesso ha significati che stanno agli antipodi.
    Un sorriso domenicale.
    ^______^

  14. Scrivi molto bene e mi piace questo tuo Cammarata. Ti ho scoperto per caso in una ricerca su google, ma credo proprio che tornerò a leggerti presto.
    Complimenti.
    Salvo.

  15. #48
    xdanisx

    Ti ringrazio per la generosità. Nei due prossimi post, che concluderanno questo racconto, spero potrai trovare altri elementi di interesse e soddisfazione di lettura.
    Un sorriso per la tua giornata.
    ^_____^

  16. #54
    frontespizio

    Sono luoghi e mestieri ricchi di fascino, Michele. Il primo mantiene un alone che si rinnova con il trascorrere del tempo, il secondo incide nella storia la straordinaria dignità dei pescatori.
    Un caro saluto anche per te.
    🙂

  17. Bentornato caro Key prima di tutto!
    Mi piace molto leggere le avventure del nostro amico Vito,sembra di stare ad assistere proprio davanti alla scena mentre si legge! 🙂
    Ovviamente non vedo l’ora di leggere il seguito!
    Un abbraccio ^_____^

  18. #71
    ilblogdicris

    Sono felice che la mia storia ti piaccia e spero tu possa gustare anche le ultime due parti prossimamente sul blog.
    Un sorriso e l’augurio per una serena serata.
    ^_____^

  19. #72
    ceinwyn

    Devo riconoscere che Vito Cammarata ha avuto un consenso migliore di quanto mi aspettassi e ovviamente la cosa non può farmi che piacere, ragazza oscura.
    Una serena serata per te, un bacione.
    ^______^

  20. Mi commuove molto questo tuo racconto..la nonna mi ricorda una persona anziana che ho amato e poi mi pare di sentire i profumi della mia terra..
    aspetto il seguito lasciandoti un abbraccio
    daphnee

  21. #79
    monicamarghetti

    Di certo sono personaggi che partono da un cuore, il mio. Ma sapere che hanno la capacità di toccare anche quello di chi legge, come te, mi spingono a scriverli con maggior piacere.
    Un bacioabbraccio monicoso.
    *____*

  22. Bravo key !
    Sai tenerci sul filo dell’interesse e della suspance.
    Hai dosato bene gli ingredienti del racconto, come lo sono quelli per la preparazione del tonno.

    Devo ancor leggere due episodi precedenti, così avrò più chiaro il contesto.

    Un sorriso velato di pioggia e di freddo, ma sempre un sorriso è !

  23. Passando per vedere se l’avvincente racconto prosegue, ho letto che l’arrivo della prossima parte è imminente, cosi’ attendendo, colgo l’occasione per lasciarti un saluto e l’augurio per una serena giornata .
    :)Arsinoe

  24. #88
    princess06

    Preparare alcuni cibi è un’arte, talvolta viene tramandata e altre rimane privilegio di pochi.
    Spero tu possa leggere anche i post che ti mancano e che siano di tuo gradimento.
    Un sorriso.
    ^_____^

  25. #89
    fayum

    Si, se tutto prosegue come previsto alla prossima e penultima parte non manca molto.
    Augurandomi possa essere di tuo gradimento come le precedenti ti offro un sorriso per uno splendido pomeriggio, seppure piovoso.
    ^_____^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...