Fiori nella Neve: impressioni di ottobre

Ho ricevuto riscontri positivi, in molti casi quasi commoventi, da parte di chi ha acquistato e letto Fiori nella Neve. Tutti, indistintamente, conservati e proposti sulla colonna destra del mio blog. Pochi giorni fa mi è giunta una comunicazione privata, da parte di uno di voi. Particolare, perchè parla di qualcuno che non conosce nulla di quello che scrivo in rete e, semplicemente, ha aperto il libro iniziando a leggerlo…

The image “https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/mediaddb2cc1a28cf91626f3ca8c9a658cf2e.jpg” cannot be displayed, because it contains errors.

Ciao Alberto, questa te la devo proprio raccontare perchè penso ti possa far piacere.
Come ti avevo detto avevo prenotato on line il tuo libro ma siccome io a casa non ci sto mai, avevo dato l’indirizzo dei miei entrambi in pensione.
L’altro giorno mi chiama mia madre per dirmi che era arrivato un libro. Le dico di si, che già avevo avvertito mio padre, che poi sarei passata a prenderlo.
Ieri sera ero a cena da loro dopo aver accompagnato mia madre ad una visita.
Le ricordo che poi doveva darmi il libro e lei candidamente mi dice:
"Ah ma lo sto leggendo io. E’ tanto bello, non mi capita mai di leggere libri che mi prendono dall’inizio ma mi manca poco, l’ho quasi finito in due giorni. Se vuoi domani te lo ridò".
Incredibile, mia madre affascinata da un libro!! Ho sorriso.
Le ho detto di leggerlo con tutta tranquillità, di assaporarlo e poi una volta finito lo avrei letto io.
Ecco ci tenevo a raccontarti questo piccolo particolare che non è affatto piccolo. Sai mia madre è andata in pensione da poco e deve trovare cose nuove da fare. Leggere potrebbe per ora essere una cosa ma tutti i libri che comincia poi li lascia lì, non la entusiasmano.
E questo libro è arrivato a casa loro per caso, per i motivi che ti ho detto e neanche a farlo apposta lo ha preso proprio lei, è stato recapitato nelle sue mani.
Quindi essere riuscita a leggere il tuo libro con entusiasmo è un risultato non indifferente.
Complimenti, vuol dire che sei proprio bravo. La mia mamma si complimenta con te.
Stefania.


The image “https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/media592486c2f8a6a1af0c307b1c15f196e9.jpg” cannot be displayed, because it contains errors.


“Quante gocce di rugiada intorno a me.” (PFM).

The image “https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/media7d35aabe8621d236558f3c588d21e729.jpg” cannot be displayed, because it contains errors.
Promuovi un autore esordiente:
QUI >  FIORI NELLA NEVE  <QUI
il mio primo libro: acquistalo 🙂

Autore testi: Keypaxx © PVT integrato al post Copyright 2009. Tutti i diritti riservati.

Annunci

134 risposte a “Fiori nella Neve: impressioni di ottobre

  1. Quante gocce di rugiada intorno a me
    Cerco il sole ma non c’è
    Dorme ancora la campagna forse no
    E’ sveglia, mi guarda, non so

    Già l’odore della terra, odor di grano
    Sale adagio verso me
    E la vita nel mio petto batte piano
    Respiro la nebbia, penso a te

    Quanto verde tutto intorno, e ancor più in là
    Sembra quasi un mare d’erba
    E leggero il mio pensiero vola e va
    Ho quasi paura che si perda

    Un cavallo tende il collo verso il prato
    Resta fermo come me
    Faccio un passo e lui mi vede, è già fuggito
    Respiro la nebbia, penso a te

    No, cosa sono adesso non lo so
    Sono un uomo in cerca di sè stesso
    No, cosa sono adesso non lo so
    Sono solo il suono del mio passo

    E intanto il sole tra la nebbia filtra già
    Il giorno come sempre sarà

    Cerco il sole ma non c’è
    Ma non c’è
    Cerco il sole ma non c’è

    Impressioni di Settembre (PFM)

  2. Dove trovare Fiori nella Neve?

    Si può acquistare su ordinazione in libreria.
    Dove il libraio sia, per propria politica e volontà, disponibile a procurarvi l’opera di un autore emergente e fornendogli le esatte coordinate (titolo, autore, editore, codice ISBN).
    Non è detto che una libreria piccola abbia più difficoltà a procurarlo rispetto a un centro commerciale; anzi sovente è il contrario.

    Si può acquistare al sito dell’editore boopen (www.boopen.it), seguendo l’apposito link su questo stesso post o cliccando su quello in alto della colonna di destra del blog. Occorre una veloce registrazione con la vostra e-mail e avrete la possibilità di accedere a varie modalità di pagamento a vostra scelta (carta di credito, contrassegno, bonifico bancario, bollettino postale).

  3. Ebbene si, il messaggio è mio.
    E ti dirò di più caro compagno di compleanno, se continua così ne dovrò ordinare uno SOLO per me perchè la mamma, non paga, pur avendolo già finito sta ritardando il momento di darlo a me per leggerlo. Dice che vuole rileggere alcuni passi…
    Posso essere così spietata??? Nooooooo.
    Glielo lascio e ne ordino una copia in più solo per me…
    Come vedi il tuo libro ha avuto su di lei un effetto quasi terapeutico.
    Grazie mille, ti abbraccio compagno di compleanno ;))
    Stefania

  4. Quale tempo di attesa per avere Fiori nella Neve dal momento dell’ordine?

    Il tempo di attesa è variabile da una a tre settimane circa. Sia per quanto riguarda l’ordinazione attraverso la classica libreria e sia per quanto riguarda l’ordinazione on line.

  5. #3
    Johakim

    È bello sapere che il libro viene apprezzato da persone che non mi conoscono neppure. Una sensazione piacevolmente analoga a quella degli amici lettori, ma diversa. Il merito va anche a chi legge, è indubbio.
    Un sorriso a te per una serena giornata.
    ^__________^

  6. #5
    Stefy71

    Felice delle impressioni che ne ha ricavato tua mamma, come puoi ben vedere. E spero che per lei questo sia un inizio nel trovare letture interessanti. Ora attendo le tue impressioni; ormai la strada dell’ordinazione la conosci bene, grazie, compagna di compleanno.
    Un sorriso per una serena giornata.
    ^___________^

  7. Fiori nella Neve è ora disponibile anche su IBS.IT. Dove è possibile sia l’acquisto on line e sia inserire la propria personale recensione relativa alla lettura. Ringrazio chi se la sentirà di esprimerla.

  8. Sono felicissima per questo evento, e credo che non sia un caso isolato, anche io avevo comprato più di una copia e sai poi mi hanno smplicemente ringraziato…. quindi come vedi ….
    Ma questa conferma a maggior ragione, fa piacere a chi ti vuol bene…come noi tuoi amici lettori.
    Un caro sorriso, che ti giungano ancora tante conferme!
    🙂
    cri

  9. Meriti il successo pieno, perchè il libro è veramente bello e si legge in un fiato, lasciandoti qualcosa dentro. Una sensazione piacevole che pochissimi scrittori sanno trasmetterti. Ti auguro che le vendite possano essere alte e ti diano le giuste soddisfazioni. Sono convinta sarà così.
    Un abbraccio.

  10. Vedi, che ti avevo detto? Non poteva andare che così e andrà anche meglio, perchè è fresco (bè, c’è così tanta neve…), perchè  si snoda davanti al lettore con spontaneità, perchè ti prende per mano e ti porta sino alla fine senza sopraffarti. Perchè è una storia semplice ma importante, perchè sa di fiaba ed ha un lieto fine, ma i personaggi sono con i piedi per terra. Ed anche se il prodigio c’è,  bè…ne capitano tante di cose strane….
    A questo punto che posso dirti? Quand’è che inizi il prossimo?

  11. #17
    tunkulkik

    Questo libro è il prodotto di un paio d’anni di speranze e fatica, per cui è indubbiamente piacevole raccogliere sinceri pareri positivi. Non va dimenticato che il blog attuale altro non è che sua conseguenza e figlio.
    Un sorriso per una solare serata a te.
    ^____________^

  12. #18
    albafucens

    Spero che ti possa arrivare quanto prima e che tu mi scriva le tue "impressioni". Lo hai ordinato on line o tramite libreria?
    Chissà che, comunque, anche questo sia di buon auspicio.
    Un sorriso per una solare serata a te.
    ^____________^

  13. #19
    Cassandralady

    Ti ringrazio per le parole e per l’ottimismo. L’editoria, in generale, non sta passando un grande momento. E le difficoltà per gli autori esordienti sono sicuramente aumentate; farsi notare e farsi scegliere nella lettura è impresa non da poco.
    Un sorriso per una serena serata.
    ^____________^

  14. #20
    SuzieQ

    Una recensione ulteriore, la tua. Un dipinto del libro che ne tratteggia le parti peculiari in modo sintetico, ed esauriente, allo stesso tempo.
    Quindi dimostra ancora la tua preferenza e l’assimilazione dello scritto, grazie. Per il momento è importante divulgare questo, di libro… il prossimo lo penserò in un ipotetico futuro. Magari prima del 2012, visto che poi i marziani invaderanno la terra.
    😀
    Un sorriso per una solare serata a te.
    ^________________^

  15.  Che bello Key, queste cose fanno solo piacere e andare fieri! 🙂

    Io purtroppo per una serie di motivi non ho ancora acquistato il libro (non mi sto giustificando), ma presto lo farò, non può mancare nella mia libreria!

    Un abbraccio!

  16. Che tipo di confezionamento ha Fiori nella Neve?

    La plastificazione della copertina di Fiori nella Neve presenta un materiale morbido e piacevole al tatto che ne garantisce una durata media superiore e risalta i colori di stampa.

  17. #33
    ceinwyn

    Il mio consiglio, visto le difficoltà che mi hai scritto di avere avuto in alcune librerie di Milano, è quello di procurartelo on line. Con una veloce registrazione sul sito di Boopen, nel giro di qualche minuto, l’ordinazione è semplicissima.
    Un bacione per la serata.
    ^________^

  18. La copertina di Fiori nella Neve è composta da una grafica continuativa che si dipana dal fronte, alla costolina, al retro. Il risultato è un’immagine dove risalta la tonalità azzurro acceso su sfondo grigio e bianco.

  19. Keypaxx, or K-Paxx, tu sei talmente eccezionale pper noi terrestri,
    che è ovvio che tu sia un’essere speciale in mezzo a noi!,
    Possono essere stati due anni, ma in realtà un attimo. Ti ricordi cosa è un  attimo in "Piccolo Diavilo", magari Benigni non ti piace, Alieno ti vogliamo molto bene, e vogliamo che anche pubbkicare una storia così bella possa educarci, Key, Paxxino, tutti i sorrisi e gli abbracci di questo caotico universo!!!!

  20. Gli studi per la cover di Fiori nella Neve si sono concentrati sulla ricerca di immagini in cui l’elemento fisso fosse la neve in un paesaggio di montagna. Ma anche nella ricerca di elementi inediti da integrare a quelli classici.

  21. #41
    tunkulkik

    Apprezzo molto il film con Benigni che citi e che si avvale anche della presenza di un sempre straordinario Walter Matthau. Ti ringrazio ancora una volta per le tue parole piene di affetto e di stima.
    Un sorriso per una solare e serena giornata.
    ^____________^

  22. Passo spesso a leggere da te, magari per colpa del poco tempo libero non lascio traccia, ma ci sono… e leggere quest’ultimo post stamani fa stare bene anche me… se si riesce a regalare un sorriso, un pò di serenità è già di suo un bellissimo traguardo! Complimenti e a presto, con il libro che ordinerò appena possibile

    p.s.: grazie dei graditissimi passaggi da me!

  23. Alcuni si lamentano della eccessiva difficoltà di reperire Fiori nella Neve nella classica libreria vicino a casa e ricevono risposte prive di fondamento da parte del libraio di turno. Ribadisco che reperire il mio romanzo, in libreria, è possibile ed è stato fatto da molte persone. È falso che l’acquisto sia possibile solo on line.
    Tuttavia in alcune zone, specialmente a Milano da quanto mi è stato confidato, il problema è reale.
    Rassicuro tutti che l’ordinazione on line, al sito dell’editore, non avviene soltanto per mezzo della carta di credito, ma anche mezzo contrassegno (procedura che ho sperimentato io stesso con successo).
    È sufficiente registrarsi e compiere qualche semplice passaggio, per poi scegliere la procedura di acquisto che si desidera attraverso un menù a tendina sulla parte destra dell’ordinativo.

  24. #49
    annarita59

    Ti ringrazio per avere lasciato questa volta traccia del tuo gradito passaggio e attendo con fiducia che tu possa farmi pervenire le tue impressioni sul mio libro.
    Un sorriso per una solare giornata.
    ^___________^

  25. #50
    ilblogdicris

    Si, una testimonianza che mi ha davvero fatto molto piacere.
    Attendo le tue osservazioni sul libro, quando ti sarà possibile.
    Un sorriso per una solare giornata a te.
    ^_________^

  26. #52
    fantasia972

    Infatti ho pensato immediatamente di rendere partecipi gli amici della profonda sensazione positiva che questo mi ha provocato, sperando di condividerla.
    Un sorriso per una solare giornata a te.
    ^___________^

  27. Il numero di pagine di Fiori nella Neve è variato rispetto al progetto iniziale. Alcuni capitoli sono stati aggiunti con la revisione della trama. Questo per cercare di aumentare il suspence di base della storia.

  28. Adoro i libri, amo circondarmi di essi. Entrando in casa mia se ne possono trovare ovunque disseminati quà e là in un apparente disordine. In verità segnano un percorso ben preciso, indicano le tappe, i punti in cui mi soffermo per leggere  un passo, qualche pagina, durante i momenti di relax. Quando acquisto un libro sono  spinta ovviamente dalla curiosità, specie se si tratta di un autore del quale ho già letto altre opere, oppure di un libro del quale ho  sentito parlare. Ma il  primo approccio, quello che mi fa dire "questo libro è fatto per me", è quello tattile. Voi non ci crederete, ma io prendo fra le mani quel libro ed inizio a palparlo con cura, lo apro, passo le dita fra le pagine e sfioro le parole, le frasi come se fossero vive, come un’ amante sfiora il corpo dell’amato. Dopodichè tuffo il naso tra le pagine e annuso il profumo dell’inchiostro di stampa, ne vado matta, ce ne sono alcuni che mi mandano fuori di testa tanto sono penetranti ed afrodisiaci. Solo dopo questi esami decido se il libro fa per me e lo compro. Adoro i libri sinuosi e morbidi che si adattano tra le mie mani, che seguono docilmente le mie dita.
    Per questo, Paxxino, ero un pò indecisa prima di acquistare il tuo libro, come potevo palpeggiarlo a dovere? e annusarlo? Poi mi sono decisa e ti dirò che l’ho trovato proprio di mio gradimento, oltre che come lettura, anche dal tatto. Peccato l’inchiostro non profumi per niente (un pò di acqua di jo di Armani?), ma la storia è talmente bella che l’ho addottato subito come libro-vademecum . Infatti me lo porto dietro dappertutto come se fosse un amuleto.
    0______=                                                                                                    

  29. libro meraviglioso che starebbe bene nella libreria di chiunque. va beh che io sono un po di parte, visto che si parla anche di gatti, ma il bello e anche questo: riuscire a scriverne come fai tu, facendo risaltare l anima dei felini e facendoli diventare dei protagonisti nella vita delle persone reali……….. veri protagonisti. sono sicura che le sensazioni di questa signora sono state anche quelle. avertele fatte sapere e un bel gesto e sicuramente ti avra riempito il cuore di gioia.

  30. ……e comunque non parla solo di gatti, per fortuna, o ci sarebbe stato un miagolio continuo

    bravo bravo bravo…… adesso lo regalo anche al mio vicino: cosi imparera a voler un po di bene al mio gatto invece di corrergli dietro

  31. Chi ritiene Fiori nella Neve un libro che parla di wrestling, ha ragione. Ma anche torto. Il romanzo non tratta solo questo argomento, ma è una storia con il vissuto di alcuni personaggi principali e altri secondari. Nel libro troviamo avventura, suspense, mistero, magia e sentimento. E’ un romanzo che può essere letto da chiunque ami una lettura scorrevole e una trama costruita attraverso la sensibilità delle persone.

  32. #63
    SuzieQ

    L’odore c’è, è però un odore di stampa digitale, che è un po’ diverso rispetto alla stampa tradizionale e tipografica, so quello che intendi.
    Boopen stampa soltanto in digitale, in quanto gli investimenti sulle copie sono effettuati soltanto dopo l’ordinazione del libro. Questo permette loro di avere un reso di gran lunga inferiore rispetto a editori che sono costretti ad appoggiarsi a una tipografia, e permette anche uno spreco di carta, destinata al macero, notevolmente ridotto. Permette anche a uno scrittore esordiente di essere considerato, operazione ormai ai limiti dell’impossibile in un mondo dell’editoria saturo di ogni cosa.
    Fammi sapere se l’amuleto funziona; me ne procurerò una decina di copie ulteriori anche io.
    Un sorriso per una solare giornata.
    ^_______________^

  33. #65
    catwomandark

    Gatto è una figura importante, nell’economia del romanzo. Lo si comprende sin dalla copertina e dalle prime battute dello scritto. Amo molto questi felini domestici, sarebbe stato quasi uno sgarbo non considerarli nel mio primo libro.
    🙂

  34. #66
    catwomandark

    Vero, il cerchio dei protagonisti comprende un nucleo di personaggi base attorno a cui si svolge la storia. Spero che il tuo vicino non faccia del male al gattino.
    Un sorriso per un sereno fine settimana.
    ^_________^

  35. Trovo interessante citare la recensione di una cara amica. Un pensiero su cui, al di là del destinatario, ci sarebbe molto da meditare: (…) a volte un eccellente romanzo non necessariamente deve portare una “Griffe” conosciuta o mondana.

  36. Capito tutto, la mia gatta approva. L’amuleto funziona, credimi. Non è certo una bacchetta magica che risolve i problemi, però fa stare meglio e permette di affrontare con più ottimismo i problemi della vita. Come ti ho detto altre volte, certe alchimie misteriose viaggiano sospese nello spazio  e nel tempo e scelgono le vie più inusitate per stabilire contatti. Può succedere quindi che un alieno insopportabile e pignolo e una fanatica bisbetica, proprio grazie a questa alchimia si mettano in contatto e stabiliscano una connessione a volte gratificante a  volte litigiosa, ma sempre interessante. Secondo me c’entrano i gatti, dei quali sono letteralmente innamorata, li considero creature magiche, venute da un altro mondo. Ora c’è anche il libro-amuleto. Che connessione stratosferica! =__________=
    Chi è che rincorre il gatto di Catwomandark? Quello ha i giorni contati, incommensurabile pidocchio! Faccio un giro tra le mie conoscenze (vedi il mago di Milano) e a quello rimarranno solo gli occhi per piangere…….

  37. Il romanzo è frutto di un autore esordiente, il sottoscritto. La cui unica possibilità di sbocco sta nella disponibilità del lettore comune ad acquistarlo. Non ho avuto una carriera cabarettistica e musicale in tv, non sono stato a Zelig, non sono un calciatore famoso. Scrivo storie per chi ha la bontà di leggerle sulla carta stampata.

  38. #75
    SuzieQ

    Sono assolutamente d’accordo, perlomeno riguardo alla fanatica bisbetica. Ma taccio sulla tua adulazione, in quanto sono troppo timido per decantare le mie doti e qualità in pubblico. I gatti sono parte importante nella mia vita e non li rinnegherò mai, in barba a quanto dicono i detti popolari riguardo il loro destino qui, nel vicentino (ma tanto io sono alieno, e mi chiamo fuori).
    È senza dubbio gratificante poterti contare tra le pagine dei miei commenti, al di là delle connessioni o degli amuleti vari.
    Un sorriso per una solare serata… e occhio agli incantesimi di Silvano.
    ^_____________^

  39. #78
    annabellaparma

    Ti ringrazio per le tue parole e per l’appoggio. Il concetto che esprimi va rivolto agli amici che mi dedicano la loro preferenza di lettura e che, mi auguro, mi aiutino a divulgare il mio libro con l’acquisto.
    Un sorriso per una serena serata.
    ^___________^

  40. La promozione del libro passa attraverso questo mio angolo virtuale. Romanzo e racconti che appaiono sul blog sono strettamente collegati da idee narrative che coltivo da molti anni, e che propongo in rete solo a partire dal 2006.

  41. …adulazione? E quando mai? Se i commenti che leggo sono sinceri, e non ho ragione di dubitarne, mi sembra che tu ti sia ampiamente meritato quello che ti sta succedendo. Adularti io? Ma se ti rimbecco sempre….L’adulazione è figlia dell’invidia, parola di fanatica bisbetica (mai doma). 😛

  42. #89
    SuzieQ

    E che cosa mi starebbe succedendo, di grazia? mi sto trasformando in un alligatore spaziale? i commenti sinceri di chi?
    o_____O
    Mah, quasi quasi chiamo zio Fester; siamo ormai alle soglie di Halloween.
    -______o

  43. Alberto, ci sei o ci fai? Mi sembra che i commenti letti finora siano positivi e incoraggianti. Non so in che cosa tu ti stia trasformando e non ne ho idea.
    Lo zio Fester? non è disponibile, sta preparando lo snowboard; domani partiamo per la montagna. 😛

  44. Scusa Key, ho letto qualche commento, qua e là, e non mi smbra che nessuno ti aduli, credo che chi qui ha commentato come SuzieQ sia stata molto sincera, e non adulatrice. Pensa a chi veramente puo’ essere stato adulatore, ecco quello puo’ essere invidioso, ma questo S.I. (soggetto ignoto) dov’è….mi sembrano tutti commenti di amici che desiderano leggerti, o che hanno apprezzato i tuoi scritti.
    Il fatto che gli alieni siano timidi, non lo metto in dubbio, ma ti prego non accusare Suzie di adulazione, proprio lei…no…no!
    Dimmi solo che sei timidissimo… in fondo è il primo romanzo che hai pubblicato, i risultati per adesso mi sembrano più che buoni.
    Dai, su, considera gli invidiosi e le invidiose in una cornice del Purgatorio dantesco, ti sentirai meglio! (XIII° Canto del Purgatorio- tuttavia non se la passano bene- dal verso 43 al verso 81 di cui i più incisivi sono il 43:  " Ma ficca li occhi per l’aere ben fiso,/e vedrai gente innanzi a noi sedersi,/e ciascun è lungo la grotta assiso”;  e il 46: " Allora più che prima li occhi apersi; /guarda’mi innanzi, e vidi ombre con mantib /al color de la pietra non diversi." )                                                                     
    Scusatemi entrambi se mi sono intromessa, non vorrei essere fraintesa, ma vi voglio un gran bene, …smettetela di stuzzicarvi, se è stuzziarvi. Fate pace!   Un bacio ad entrambi!
    cri

  45. Chi lo desiderasse può spedirmi, tramite e-mail (keypaxx@yahoo.it) o tramite pvt una sintetica recensione, formata da poche frasi e dalle impressioni sulla lettura del libro.
    Ne sto raccogliendo alcune che compariranno, complete di nickname, nello spazio che il blog Keypaxx riserva a Fiori nella Neve.
    Un modo credo simpatico per poter affermare: “io lo ho letto e questo è quello che ne penso”.

  46. #95
    SuzieQ

    Io ci sono e ci faccio, ma anche tu non scherzi. Invece di partire in quarta, rifletti bene su quello che scrivo e su come io scrivo. Premessa: il carattere grassetto che utilizzi (commento #95), in linguaggio html (leggi "internet") equivale a urlare e/o alzare la voce; non ce ne è bisogno, leggo con estrema attenzione ogni parola. Per quanto riguarda quello che ho scritto io, lo hai, appunto, travisato.
    Commento #75, scrivi: "…Può succedere quindi che un alieno insopportabile e pignolo…".
    Elegantemente, commento #82, rispondo: "…taccio sulla tua adulazione…".
    Mi pare evidente, ma dalla tiritera che prosegue probabilmente non lo era, che la mia risposta fosse ironica e indirizzata a te sola senza prendere dentro nessun altro/a.
    Sul resto non mi soffermo, non giudico chi commenta. Mai.
    So già, e ho gli strumenti necessari a saperlo, chi è sincero e chi no, poi ognuno è libero di pensare e scrivere quello che desidera.
    Buona gita in montagna e un sorriso ben augurante.
    ^_______________^

  47. #96
    tunkulkik

    Non lasciarti condurre dalle diatribe che avvengono tra me e SuzieQ, avverranno sempre e per sempre, e si concluderanno sempre e per sempre in una bolla di sapone. In fondo ti è sufficiente tenere presente una sua verità che ti scrisse (mi prendo il permesso di citarla, tanto poi, se baruffiamo, ci si diverte):
    "…mi piace il confronto vivace, intelligente, costruttivo; con Paxx non ci si annoia certo e le nostre baruffe sono sempre condotte con ironia…"
    Quindi stai assolutamente serena; non possiamo fare pace in quanto non esiste nessuna battaglia.
    Grazie per la bella citazione dantesca, la terrò presente.
    🙂

  48. #98
    bluebluebaby

    Ti ringrazio per quanto mi scrivi e ti porgo un caloroso benvenuta tra le colonne del mio blog. Attendo con piacere la tua lettura e le conseguenti osservazioni, sia per i post che per il libro che, spero, potrai leggere presto.
    Un sorriso per una serena giornata.
    ^__________^

  49. Di Fiori nella Neve sono stati stampati anche dei segnalibro a tiratura limitata. Potrebbe capitarvi di imbattervi in qualcuno di essi girando in qualche libreria. Sebbene la diffusione molto ridotta, per ragioni economiche, renda questa possibilità piuttosto tenue. Sui segnalibro, dalla grafica studiata in due versioni differenti, compaiono gli estremi per l’ordine e la trama.

  50. Prendo nota di quanto hai scritto e preciso quanto segue:
    1) Io uso il grassetto per evidenziare una frase o una parola. Per urlare uso solo il maiuscolo. Ma questa è una cosa che faccio io, tu non potevi saperla, lo faccio perchè mi sembra logico così.
    2) Quando si scrive è molto facile a volte cadere in errore e confondere le intenzioni di chi ti scrive, mancano la mimica facciale, la gestualità, l’inflessione della voce, tutte cose che contribuiscono a dare un senso ad un discorso. Chi scrive si aspetta che chi legge debba per forza capire il senso delle sue parole, soprattutto quello sottinteso, come se questi fosse nella sua testa.  Ma spesso basta un punto o una vergola per dare tutto un’altro significato e si può cadere in errore. Ho travisato il tuo commento (e non sono stata l’unica). Ti chiedo scusa e ti auguro buon fine settimana. 🙂

  51. Per Tunkulkik…..grazie per l’intervento, ma non ti preoccupare, ho  le spalle robuste e le scaramucce tra me e Paxxino non fanno altro che aumentare la mia stima e l’affetto che ho per lui. Bacioni. 😛
    P.S. Oddio, non l’avrò adulato?  AH AH AH AH

  52. #105
    SuzieQ

    Vero, la mimica aiuta molto. Ma ci sono anche altri accorgimenti, nelle parole su un blog, per emularla:
    O______o
    -_______-
    o_______o
    ;-P
    😀
    e poi, ovviamente, le nuove faccine di splinder!

  53. Beh, io direi che questo post fotografa alla perfezione il target a cui è rivolto il tuo libro: tutti quelli che sanno leggere 🙂
    E’ bellissimo quello che ti ha raccontato in privato la persona di cui parli nel post, per me sarebbe un grande onore, insomma, una persona apre il tuo libro ed inizia a leggere, ne rimane affascinata e soprattutto catturata.
    Stupendo.
    E tutto questo grazie a Paxx 😀
    Un abbraccio, buon weekend

  54. Sì, gli emoticon ci sono per dare più spessore al msg, ma io tendo ad essere sbrigativa e a lasciare da parte i fronzoli per badare al sodo. Se ci hai fatto caso non uso mai neppure le tags.
    Vedrò cmq di provvedere. Besitos…. =__________0

  55. Ciao,Pax, un po che nn passo, devi scusarmi, il lavoro mi trattiene a roma ora,ma almeno a questa ora di sabato ho qualche minuto a dedicare a me stessa e miei amici virtuali. Ti lascio un sorriso e un grande abbraccio e molti molti auguri per questo tuo esordio. emer

  56. Il divino ha un’enigmatica bellezza

    L’evoluzione è un’ interpretazione
    inesprimibile e soggettiva
    della teoria potenziale 
    dell’odissea

    L’odissea è un viaggio 
    che si compie da soli 
    come la vita stessa 

    E’ la solitudine dell’individuo
    che attraversa
    infiniti spazi interstellari 
    circondato dall’abbacinante 
    silenzio del cosmo personale

    L’alba dell’uomo 
    non ha una conoscenza 
    e così sopravvive di stenti
    fino a l nuovo giorno 
    dove l’oggetto della conoscenza
    il monolite 
    diventa la mutazione della conoscenza
    dell’intelligenza soggettiva
    in sopravvivenza oggettiva
    ovvero le armi
    orali e verbali

    Così l’uomo viaggia nel tempo
    esercitando il suo rapporto
    tra potere e prevaricazione di violenza

    E da vittima che era
    diventa carnefice di se stesso
    e del suo luogo di vita

    Il monolite da segnali di vita
    la vita diventa anche macchina
    la macchina si crede infallibile
    possiede un’anima come l’uomo
    l’uomo che ha un sentimento
    ha timore di distruggere
    un’intelligenza artificiale

    La macchina muore come l’uomo
    ma l’uomo va oltre l’infinito

    La saggezza è nel dubbio
    e non nella soluzione
     
    Aenima

  57. Perchè il wrestling è così malvisto e sottovalutato? Anni fa scoppiò un caso di doping molto grosso che terminò in tribunale con pericolose conseguenze. Uno dei maggiori impresari di questo sport spettacolo studiò come strategia di difesa l’asserzione che il wrestling sarebbe preparato a tavolino. Da qui prese il via la verità distorta che lo considerò uno sport fasullo. Eppure, dopo un primo impatto negativo, ci si rende conto che parlare di wrestling, come nel film “The Wrestler” , è un’occasione che può riservare inaspettate sorprese positive. E il filone della narrativa, sfruttato ormai sino al midollo, non dovrebbe ignorarne le potenzialità.

  58. #114
    Faus74

    La penso anche io come te, druido. Ecco perchè ho creduto fosse opportuno evidenziare questa comunicazione per mezzo di un post.
    Così da poterla condividere con gli amici, come meritava.
    Una serena domenica anche per te.
    🙂

  59. #115
    SuzieQ

    Io utilizzo segni che fanno parte della tastiera; adoro costruirli.
    🙂
    Le faccine preconfezionate sono simpatiche, ma non hanno lo stesso sapore.
    Un bacio per la buona notte.
    ^_________^

  60. Alcuni amici, entusiasti per il libro dopo averlo concluso, mi hanno chiesto quando ne pubblicherò uno nuovo: non ci sono date, al momento. I miei sforzi sono concentrati nel promuovere Fiori nella Neve e molto dipenderà dall’esito di questo romanzo. Quindi suggeritelo ai vostri amici.

  61. #127
    monicamarghetti

    È bello sapere di aver potuto regalare emozioni a chi non mi conosce neppure virtualmente. Non è affatto semplice, e sicuramente la sensazione che ne segue è indescrivibile.
    Un bacioabbraccio monicoso per te.
    *________*

  62. Bellissimo e significativo lo scritto di Stefania. Il tuo primo libro che casualmente giunge nelle mani di una signora non particolarmente portata alla lettura. Questo succede quando non sia ha avuto l’occasione di leggere cose che catturino l’interessse e la curiosità.Sembra perciò una sorta di banco di prova, il desiderio di costei di continuare .Forse il tuo primo libro è anche il suo primo libro che porterà questa persona ad antrare nel mondo meraviglioso della lettura ed a te un buon auspicio per l’affermazione del tuo talento.Un abbraccio con i miei migliori auguri!

  63. #131
    tageta

    La comunicazione che mi è stata trasmessa mi ha particolarmente colpito, infatti. È stata una sensazione molto particolare e positiva, tanto da spingermi a farne un post per condividerla con voi. Ti ringrazio per gli auguri.
    Un sorriso a te.
    ^__________^

  64. #133
    SensiSidra

    Tienimi aggiornato, non è difficile effettuare l’ordinazione al sito dell’editore; bastano pochi minuti e la giusta volontà.
    Un sorriso e l’augurio che la pittura ti aiuti a rilassarti.
    ^__________^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...