Esdy4 • passo12di18 – Il volo della libertà

The image “https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/mediaec9e87b608cbc2ad9d83ac94738a3b4a.jpg” cannot be displayed, because it contains errors.

“Perchè?” come il martello di un fabbro che picchia incessantemente la lama incandescente la domanda martellava la sua testa. “Perchè?”
Alcune delle risposte erano già state svelate durante le prime ore della sua prigionia; la figura che si era mantenuta sino a quel momento in disparte, lasciando ad altri giocatori il campo da gioco, apparteneva a William Friel. Negli ultimi anni si era dimostrato abile ad orchestrare le vite altrui, perseguitando Karl O’Brien e la figlia Esdy (e chissàiddio quante altre persone a loro legate) per inseguire i suoi oscuri e sporchi scopi. Si era dichiarato primo responsabile della sua menomazione fisica: non doveva morire, quel giorno, ma semplicemente essere confinato su di una sedia a rotelle per una duplice ragione. La prima consisteva nel renderlo una pedina inutilizzabile per la famiglia O’Brien, la seconda nel renderlo una pedina facilmente utilizzabile per i propri fini; dopotutto non era forse stato lo stesso Sir Patrick Smith a condurre la ragazza di Rosslare nella torre dell’isola?
«Non mi sono mai veramente fidato di te, Friel.»
Disse l’inglese in un basso sussurro appena percepibile.
«Lo so, Smith. Sfortunatamente la tua mancanza di fiducia, giustamente avvertita, non ti è servita a nulla. Almeno su questo converrai con me, vero?» gli rispose l’avvoltoio dagli occhi gialli, con un ghigno maligno dipinto sul volto.
«Finirai per fare un passo falso a furia di tenere il piede in più staffe. Forse il governo, forse i terroristi, o forse alcune delle persone di nostra comune conoscenza; qualcuno ti farà pagare per ogni cosa che hai fatto.»
«Appena la figlia di Karl sarà nelle mie mani (e credimi è solo questione di ore ormai), servizi segreti e terroristi faranno a gara per elevarmi tra i loro massimi ranghi; e per quanto mi riguarda, gli uni valgono gli altri» gli confidò con fare da cospiratore «per quanto riguarda invece le nostre “comuni conoscenze”, beh, ho giusto ancora delle cose da farti sapere…»
L’avvoltoio battè rapidamente i palmi delle mani due volte e dalla parte più nascosta dello stanzino umido e spoglio illuminato da un solo lampadario piatto, dove Sir Patrick Smith era stato portato narcotizzato, si fece avanti una figura massiccia, dal fisico robusto e dal portamento sicuro. Il prigionierò sgranò gli occhi assistendo alla preparazione del nuovo venuto; si sollevò le maniche della mimetica e si infilò un paio di guanti da chirurgo mentre la luce fioca risaltava la cicatrice sotto lo zigomo destro.
«Sorpreso? ne sarei compiaciuto… ma anche un po’ deluso; l’amico Kelmith Radenstein, o agente K-Rosso se preferisci,  segue le mie orme e, con un po’ di esperienza, imparerà ancora meglio come “tenere il piede in più staffe”, vedrai…».
Per qualche tempo non si udirono altre parole all’interno dello stanzino, soltanto le urla. E, tra un grido e l’altro, echi di pensieri ripetuti; “Perchè?” come il martello di un fabbro che picchia incessantemente la lama incandescente la domanda martellava la sua testa. “Perchè?”.

The image “https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/media7ccc8ea1e0410ba4c9d44c7ea9b2d091.jpg” cannot be displayed, because it contains errors.


Autore testi: Keypaxx © Copyright 2009. Tutti i diritti riservati.

Annunci

140 risposte a “Esdy4 • passo12di18 – Il volo della libertà

  1. Questo brano mette i brividi! Non mi piace "immaginare" la violenza su qualcuno fosse un essere umano o animale. Non si può però chiudere gli occhi… persone cattive e sadiche esistono, esistono eccome!

    Un abbraccio ed un saluto.
    Johakim

  2. Ma cosa ha intenzione di fargli, un lavaggio del cervello?
    Bello questo passo, mi ricorda un pò 1984 di Orwell. La manipolazione della mente, la mostruosità nel togliere l’identità ad un soggetto per farne una nuova.
    Ma quante ne sapeva Kafka? Dissento, una domanda non sempre nasce già risposta, e la cosa più bella è proprio cercarla!

    Buona giornata Alberto.
    ;-***

  3. Quanta suspense in questo passo! adesso gli amici di Esdy si trovano veramente in difficoltà. Uno perlomeno… ma che voltafaccia il k-rosso!!!
    Le cose non si mettono per nulla bene… proprio per nulla: bravissimo a scrivere questa trama!!!

  4. Intanto un sincero saluto ad un grande,Tu.
    Un grazie per le tue visite, sempre attente e puntuali.
    Da parte mia sono un pò preso da extra, ma cerco di essere presente…
    Questo post mi pare di averlo già letto, e mi fa piacere rivederlo in prima pagina, é uno dei più belli, e sinceramente, é raro leggere cose scritte col tuo stile-complimenti. Buon inizio di settimana Keypaxx, un alieno molto umano.

  5. #2
    Johakim

    La violenza non è accettabile su nessuno. Questo è un passo particolare che lascia intuire, più che immaginare o "vedere", anche per mitigare il senso di quanto trasmette.
    Un sorriso per una solare giornata a te.
    ^__________^

  6. #4
    Dreamt

    Presto sapremo quali sono le intenzioni del personaggio negativo della storia. Sicuramente poco piacevoli, per chi si trova nella barricata opposta. Il "1984" di Orwell è un generoso paragone, forse relativo solo alla traccia di questo singolo passo, stando a quanto percepisci tu. La ricerca è certamente, a volte, più affascinante delle risposte.
    Una buona giornata anche per te.
    ;***

  7. #5
    fantasia972

    Ho sempre fiducia che tu possa ritrovarti…
    Lieto se hai iniziato la lettura del mio libro, spero possa tenerti compagnia piacevole e che presto mi saprai dire.
    Un sorriso per la giornata.
    ^_________^

  8. #6
    lavigneavril

    Le cose sembrano non mettersi molto bene, in prospettiva, per Esdy.
    Nel passo in questione assistiamo a un colpo di scena che reputo piuttosto importante all’evolversi della trama.
    Un sorriso per la giornata.
    ^________^

  9. #8
    kasaiMusuqj

    Purtroppo non ti riconosco, nei miei contatti virtuali. Ne hai forse altri?
    Il passo qui sopra non puoi averlo già letto, essendo inedito.
    Ti ringrazio per i complimenti allo stile.
    Per cortesia se puoi farmi capire chi sei e se puoi utilizzare un carattere "normale" per la scrittura (non il grassetto), sarebbe gradito. Grazie.
    Un caro saluto per la giornata.
    🙂

  10.  Davvero crudo questo passo, e che sorpresa trovare l’agente K-Rosso schierato dalla parte del nemico, ovviamente mi domando se finge o è davvero n traditore, ma questo lo scoprirò solo leggendo i prossimi capitoli! ^___^

    Un bacione alieno!
    E…avevi ragione, questo avvoltoio dagli occhi gialli mi sta sempre più antipatico!

  11. Eppure Gibran diceva: 

    Ci sono cose che sono come domande
    passa un minuto oppure anni,
    e poi la vita risponde

    Forse nella frase di Kafka si evince il fatto
    che tante volte non bisogna cercare per forza le risposte
    le cose accadono a prescindere
    è importante però farsi la giusta domanda.

    Ogni tanto è anche bene riporle 
    nel cassetto della memoria
    e poi… la vita farà ciò che deve
    nel dare la risposta… 
    Che dici?

    Rimane però per me una domanda
    a cui mai troverò risposta:
    come é possibile che ci siano persone
    che riescono a fare molto di più
    di un doppio-triplice gioco
    riuscendo a trascinarsi dietro
    anche persone in "apparenza" non malevole.
    (ma forse c’è la risposta…)

    Guardo alla figura di Friel e a K- Rosso
    è ho i brividi dall’orrore
    eppure vedi quel sentire odor di guai
    non solo per Esdy mi fa quasi star male.

    Ad un tratto mi son trovata a pensare
    a cose accadute un pò di tempo fa
    sempre i miei deja vù
    dove qualcuno s’intruffolò nella mia vita
    con grandi manifestazioni d’ amicizia
    solo per carpire di me più informazioni possibili
    e tener sotto controllo ogni mio movimento
    gesto,parola espressa.
    Era riuscita ad accattivarsi tutte le mie amicizie
    Incredibile sta cosa!

    Avevo un cane seguigio alle costole(Friel?)
    (o un avvoltoio forse è meglio)
    per carpire i miei "eventuali interessi"
    solo per un suo patetico fine
    ed io lasciavo fare.

    Sentii subito che quel starmi addosso
    non era sincero,ma lasciai modo di esprimersi 
    pur sapendo a cosa sarei andata incontro
    (qui mi rivedo nei panni di Smith e sorrido) 

    Anch’io mi chiesi perchè allora?
    E non mi spiegai mai quel subdolo atteggiamento
    visto che bastava semplicemente chiedere
    "fare la domanda giusta"
    per ottenere una risposta giusta.

    Non proseguo nel racconto
    che non è così accattivante come il tuo
    e anche palese la fine
    ma è incredibile cosa mi succede quando
    ti leggo…ed è incredibile
    come in ogni frase ci trovo qualcosa
    che mi riporta indietro nel tempo .

    Ma qui Chi è il Chi che pone la domanda?
    Siamo tutti a chiedercelo " perchè"?

    Sai che ora mi sento preoccupata
    per quello che potrebbe succedere ad Esdy?
    E Smith?Cosa sta capitando a Smith?

    Una caro saluto Key
    buona giornata:)

  12. Un capitolo al cardiopalma, questo tuo ultimo…

    Si resta incollati al monitor, in ansia per la sorte degli amici di Esdy e ci si chiede: Chi siano veramente questi amici. Possamo fidarci di qualcuno o c’è una trama che li cattura tutti, anche dentro la loro anima?
    La cattiveria di questo "avvoltoio dagli occhi gialli" arriva a livelli incredibili… facendo torturare un uomo già torturato negli anni e menomato da lui stesso. Un diabolico personaggio che attira antipatie, questo Friel!
    Esdy si troverà incredibilmente da sola a dover sciogliere la matassa?
    Questo racconto è sempre più intrigante!

  13. #17
    ceinwyn

    Si, è un passo piuttosto duro; ogni capitolo della storia di "Esdy" è direttamente influenzato dagli stessi protagonisti. In questo caso abbiamo un protagonista negativo (William Friel), in assoluto, che con la sua negatività ricopre di ombre cupe il resto, facendo precipitare dentro anche ciò che lo circonda.
    Se il "cattivo" appare davvero come tale, significa che l’intento è riuscito.
    Un bacione a te per la giornata.
    ^______^

  14. #18
    yeiazel

    Una piccola cortesia, spero di non ti apparirti scortese come padrone di casa; se il grassetto hai la possibilità di limitarlo, grazie.
    🙂
    Come sempre pieno di passione (credo di utilizzare un termine adeguato) il tuo commento. Passione per la vita, per quello che hai affrontato e per i confronti che riesci, bontà tua, a ritrovare in "Esdy".
    Non è particolarmente difficile riscontrare avvenimenti del quotidiano, nelle azioni dei personaggi protagonisti della storia, proprio perchè l’operazione di umanizzazione cui gli ho sottoposti è volontaria e decisa. Al di là delle avventure, apparentemente ai confini del reale (?).
    Forse è l’aspetto che più rincorro quando scrivo qualcosa, di qualsiasi cosa si tratti. Se la sentissi fredda, asettica, non entusiasmerebbe me per primo, e mi sarebbe molto difficoltoso procedere nella sua esposizione.
    La preoccupazione che ti colpisce è un evento positivo; significa che sono riuscito a trasmetterti quello che desideravo comunicare.
    Un sorriso per una solare giornata anche per te.
    ^_____________^

  15. #19
    PiccolaLuise

    Le risposte sono solo dei punti fermi nella sequenza delle domande. Ma per ogni risposta si potrebbe creare una nuova sequenza di interrogativi.
    Un sorriso per una serena serata.
    ^________^

  16. #20
    Cassandralady

    Domande che avranno la loro risposta, le tue. Il cattivo è il personaggio più affascinante della storia, perchè è in grado di farla deviare su un binario o sull’altro. All’occorrenza ne cambia la velocità, lo stimolo, l’efficacia. Un cattivo poco riuscito, di contro, rende la narrazione insipida.
    Un sorriso per una serena serata a te.
    ^_________^

  17. Come già detto più volte
    il bello del tuo scrivere
    è proprio che riesci a trasferire 
    messaggi emozioni
    che evidentemente a me più di tanti altri
    coinvolgono.
    Poi magari ci metto anche del mio
    ma forse dovrei limitarmi
    al commento sul testo e basta
    non a tutti può far piacere leggere di altri. 

    Non mi sei parso scortese
    di solito nei blog altrui
    lo evito,anche se da me lo uso
    per una questione di "vista"
    A volte ho difficoltà a leggere
    soprattutto dopo tante ore al pc.

    Ho evidenziato la frase del tuo primo commento
    e il resto del testo è venuto in grassetto.Non so perché
    Mi spiace.

    Ho messo la tua frase nel mio blog.A fine di ogni post.
    Grazie.:)

     

  18. Mi piacciono le storie o i racconti che iniziano e finiscono con la stessa frase, una frase che continua ad aleggiare nella mente.
    Un post che fa quasi paura, mette i brividi, ti tiene incollato al monitor, ti fa trattenere il respiro.
    E tu sei bravissimo in questo.

    P.S. Colgo l’occasione per dire a te e ai tuoi lettori che sto rileggendo per la seconda volta il tuo libro. Tanto lo sento parte di me.
    Perchè penso sempre che una seconda lettura faccia risaltare ed emergere sfumature che prima ci hanno solo sfiorato o che abbiamo ignorato. E perchè penso che in base ai diversi stati d’animo lo stesso libro è in grado di suscitarci emozioni diverse. Grazie.

  19. Questo post ci immerge ancor più in una situazione di grandi stimoli: si conclude come inizia, come il grande ouroboros: il serpente che si morde la coda. Tuttavia è questo ripetersi che ci fa capire di quanto sia teso tutto il groviglio che ha al centro la ragazza Esdy. L’uomo dagli occhi gialli si potrebbe definire un bastardo, un essere al soldo di tutte le cause e bandiere.
    Sei geniale Key….e molto bello leggerti.
    Un sorriso.
    🙂
    cri

    P.S

    kasaiMusuqj

    è Nuovo45 o Taoista su blogspot….

  20. #29
    yeiazel

    Credo che limitarsi nell’esposizione di una sensazione, di un sentimento, di uno stato d’animo, sia una restrizione più dannosa che utile. Quello che sentiamo, quello che proviamo, andrebbe sempre esternato: anche a costo di non piacere a taluni… perchè certamente potremmo piacere ad altri, che ci guarderebbero con ammirazione, per la straordinaria capacità di parlare di noi stessi, liberamente.
    Purtroppo il grassetto a me fa l’effetto contrario; grazie per aver compreso.
    Lieto di contribuire a una firma "originale" per il tuo blog.
    Un sorriso per una serena serata.
    ^____________^

  21. #30
    albafucens

    Non posso, come sai, anticiparti nulla per non guastare la suspense: posso però dirti che la traccia generale del racconto è scritta da tempo e che seguirà la sua naturale evoluzione.
    I colpi di scena non sono finiti.
    In effetti è un passo un po’ crudo, come ho già avuto occasione di affermare. In ogni racconto esistono sempre passaggi… particolari.
    Un sorriso per una solare serata a te.
    ^___________^

  22. #32
    Stefy71

    È un passo dove il protagonista vero è la figura negativa del racconto. Quello che trasmette è legato alla sua natura, una natura diabolica e priva di scrupoli, arrivista ed opportunista. Se avvertite questo, significa che ho trasmesso quello che desideravo, per fortuna.
    🙂
    Grazie per la rilettura del libro, compagna di compleanno. Penso anche io che un secondo sguardo è in grado di cogliere elementi e sfumature diverse e più profonde.
    Un sorriso per una solare serata.
    ^____________^

  23. #33
    tunkulkik

    Il groviglio che circonda Esdy è complicato, esteso, ramificato. Si scorge la base ma non si può vedere sino a dove si spingono i rovi e, soprattutto, che cosa rischiano di lacerare. L’avvoltoio dagli occhi gialli, William Friel, dichiara essere alla base di questo groviglio, probabile responsabile di molti, se non tutti, dei rovi che avvinghiano la protagonista.
    Un sorriso per una solare serata e grazie per il P.S.
    ^___________^

  24. #40
    monicamarghetti

    Suvvia, quando si tocca il fondo le cose non possono che migliorare… sperando di non essere costretti a scavare ancora.
    ;-P
    Ma, soprattutto, la domanda che dovrebbe sorgerti spontanea, è invece un’altra: torna il babbo?
    :))))

  25. #46
    monicamarghetti

    Un colpo tipo… una martellata?
    🙂
    I colpi di scena sono ancora in corso; presto ci sarà la tanto attesa storia d’amore tra il cavallo di Esdy e un indigeno dell’isola.
    Ma se torna o se non torna il babbo, ancora non so dirti…
    o________o
    Di sicuro, tra un mesetto e mezzo, ne arriverà uno con slitta e renne.
    *__________*

  26. #54
    confessiogoliae

    Una sintesi che esprimi con una vena poetica incisiva. Le domande ci accompagnano dall’alba dei tempi, le risposte che le soddisfano passano attraverso i sensi e gli stati d’animo degli uomini che hanno il coraggio di tentare.
    Un caro saluto a te.
    🙂

  27. Mi piace il tuo modo di scrivere e la vena umoristica, dolcemente spiritosa, che rintraccio nelle tue risposte ai commenti che ti lasciano  e che ti rende ancor più degno di stima.
    Grazie delle tue visite da me, sei sempre così gentile! Un caro saluto

  28. Tagliente questo post, agghiacciante….si entra nel vivo della vicenda senza tanti complimenti, come se qualcuno ci buttasse dentro  la stanza mentre eravamo fuori intenti a spiare dal buco della serratura…Toh, entra e guarda! Vuoi vedere che succede? E allora abbi il coraggio di guardare, ma ti avverto, non ti piacerà, eri abituato a vedere Esdy che cavalcava, oppure mentre dialogava col padre in sogno, oppure quel bacio che K. Rosso le ruba…..che bello, l’amore finalmente e proprio con quel tipo lì che…..quel tipo!?! Gran bastardo, falso e infido!
    E tutti a scandalizzarsi sul comportamento di K. Rosso come se fosse qualcosa di troppo indegno da sopportare…..perchè l’ha baciata se poi? Il perchè è spiegato al passo 6di18, il passo del bacio: " sono un agente governativo; questo,  per quanto sia spietato e a volte ambiguo, è il mio ruolo". Quindi perchè stupirsi se si comporta così? Io mi sarei meravigliata del contrario, si sta comportando in maniera coerente col suo ruolo e mi sa che è solo all’inizio. Credo proprio che ci stupirà con i suoi effetti speciali….E se tutto facesse parte di un disegno a noi sconosciuto?  A noi deve mostrarsi in un modo ma in verità….spesso l’evidenza ama giocare a nascondino e a lanciare msg ingannevoli.. Io penso che K. Rosso abbia in mente qualcosa di ben delineato e che, per raggiungere il suo obbiettivo debba anche compiere azioni riprovevoli.
    Bè, Paxxino, mi siedo sulla sedia a dondolo a riflettere…nonostante tutto K. Rosso continua a ispirarmi simpatia…..un pò come Annibal, ricordi? Sìsì, lo so,me l’hai detto tante volte……io non sono mica normale…..per fortuna =_____________=

  29. buongiorna Keypaxx, mi scuserai per la non continuità nel tuo blog, ma ci sono motivi e problematiche che vanno oltre il web…sempre interessanti i post che scrivi, mi portano alla riflessione di come potrebbe essere l’esistenza senza conflitti sia interiori, legati alle situazioni più profonde del perché siamo e sia delle situazioni che ci vengono indotte dall’esterno che più chiaramente chiamiamo prossimo. Non so, forse sono andato fuori tema, spero mi perdonerai. taoista

  30. #58
    SuzieQ

    "Esdy" è una spy-story, non una lirica poetica, non un romanzo d’amore stile harmony (con tutto il rispetto per questi altri generi). Ogni tipologia di racconto si adegua alla sua caratteristica di base. Il fatto che io tenda a non rispettare i canoni standard della "spy-story" è una scelta, è il voler rompere schemi che mi starebbero, altrimenti, stretti. Pertanto nei miei scritti ci sono e ci saranno sempre contaminazioni con altri generi. Se proprio vogliamo inquadrarla, possiamo definirla una "spy-story soft": cosa significa? tutto e nulla, per l’appunto. Al di là di ciò, il tuo commento è molto analitico, respiri disillusione e centri il tema del passo.
    "E se tutto facesse parte di un disegno a noi sconosciuto?"
    Esattamente; tengo i disegni ben nascosti e sotto chiave dentro il cassettino della mia astronave.
    ;-P
    Un sorriso per una solare giornata a te.
    ^____________^

  31. #59
    nuovo45

    Ho la fortuna di avere il tempo per poter seguire, con accettabile continuità, il mio blog e visitare quelli altrui. Probabilmente non sarà sempre così, perciò comprendo chi ha minor tempo del mio, ben sapendo che ha la possibilità di rifarsi in seguito.
    Un caro saluto a te.
    🙂

  32. Mi scuso per alcune imprecisioni contenute nel mio commento, effettivamente, non sono tra i tuoi amici, ma provvederò a chidertelo. Per quanto riguarda l’opinione da me espressa sul tuo modo di scrivere, credimi sono sinceramente convinto; inoltre i tuoi post li leggo spesso. Le imprecisioni sono un lapsus dovuto alla distrazione…ero appena passato da un altro glog e quindi é stato solo un equivoco. Mi atterrò al consiglio di non usare i targhet come mi chiedi. Grazie.

  33. Sai Alberto
    nella vita
    vivendo
    s’imparano tante cose
    se ne conservano altre
    e se ne mettono in pratica altre ancora.

    Una cosa ho sempre fatto
    non preoccuparmi mai
    di cosa dice la gente di me o degli altri
    se non è per un fine costruttivo
    soprattutto non cerco approvazione
    che mi farebbe sentire instabile
    e bisognosa… cercarla.

    Si può essere tutto e niente
    qui e altrove
    e nessuno saprà mai veramente di te
    se non prova nemmeno
    a conoscerti e si limita al ciò che vede.

    Sarebbe come sindacare sulle scelte di Friel
    di K-Rosso o di Smith o dello stesso padre di Esdy.

    Penso alla vita di Esdy e agli esperimenti su di lei
    chi li ha permessi, per dire…?

    Nessuno di noi
    pur ponendoci delle domande
    e anche rimanendo allibiti
    per certi doppi-tripli comportamenti
    può sapere qual’è il loro fine.
    Infatti non resta che attendere
    lo scorrere degli avvenimenti
    fantasticandoci un pò
    ognuno con la propria fantasia ed indole .
    **************************************

    Ho compreso del grassetto
    e rispetto la richiesta nel tuo blog
    ma è un mio modo alla fine
    cambiarlo significherebbe cambiare me
    o non accettarmi per come mi pongo
    anche perchè non penso il grassetto
    abbia rilevanza con ciò che scrivo
    o almeno io non gli attribuisco nessun significato.

    Non so come venga concepito
    nella testa altrui
    ognuno ha le sue idee
    io le rispetto,ma senza stravolgere le mie
    se non per qualcosa di buono
    che è non dar fastidio eventualmente.

    Un caro saluto ,il sole ha fatto capolino qui da me
    ed è bello vederlo filtrare dalla finestra.
    Buon proseguimento giornata.:)
     

  34. Non è per puntualizzare, ma il  mio commento era proprio rivolto a chi magari si  aspetta una cosa stile Harmony et similia.
    E che tu tenga i tuoi scritti sotto chiave è risaputo, così come è altrettanto risaputo che non ti lasci fuorviare da nessun tentativo di corruzione, neppure il più nascosto e insospettabile.
    =______________=

  35. #63
    kasaiMusuqj

    Non preoccuparti per la distrazione, capita navigando in rete, e magari mentre si è oberati da molte altre questioni. Ti ringrazio per i rinnovati complimenti al mio scrivere e spero continuerai a seguirmi.
    Un caro saluto a te.
    🙂

  36. #64
    lunacresente

    Non parlarmi del correre… oggi non so più da che parte girarmi: la fiesta me la son mangiata io… ehm… domani ne ricompro un pacco formato famiglia, non temere.
    Lieto di farti compagnia nel fine settimana, un sorriso per la serata.
    ^_______^

  37. #65
    yeiazel

    Cercare di conoscere a fondo una persona non è affatto impresa semplice. Capita spesso di sentire affermare che la persona con cui hai condiviso anni di vita, ad esempio, non sia la stessa conosciuta precedentemente. Questo avviene quando modifichiamo il nostro atteggiamento, nei confronti degli altri, per l’ansia di essere accettati e/o amati. In realtà è la vita stessa a cambiarci, a farci assumere singolari sfumature, anche inaspettate e imprevedibili.
    Chi siamo veramente? siamo l’insieme delle parti.
    Un sorriso per una serena serata a te.
    ^______________^

  38. #66
    SuzieQ

    La trama è talmente intricata che variarla, per un capriccio di preferenza particolare, richiederebbe una manomissione molto difficile da riequilibrare. È perciò impossibile modificarla? no, basta soltanto essere alieni; la modificai giunto a tre quarti del percorso… ma non chiedermi come perchè la traccia originale è sepolta dentro la mia scatola cranica.
    o_____O

  39. Keypaxx

    Sorrido leggendo il tuo pensiero
    che in un commento alla mia amica Princess
    ho detto:La realtà di Noi
     non è nel guardarsi allo specchio
    ma nel romperlo in mille pezzi
    e nel mezzo di quelle tante nostre vite
    c’è il vero di Noi.

    Saremo un pò alieni,anche Noi?:D

    A me piace questo non sapere
    forse perchè non amo le definizioni per natura

    Buona serata:)
    vado a mangiar troffie ai funghi porcini:D

  40. #71
    yeiazel

    Nico, un ristoratore che mi accolse in quel di Liguria diversi annetti orsono, mi fece assaggiare un piatto affermando che: "questo non lo mangerai più uguale, da nessuna altra parte".
    Aveva ragione: erano le trofie mare e monti.
    Una squisitezza incredibile.
    Le definizioni servono soltanto per dare un limite a qualcosa che, altrimenti, limite non avrebbe.
    Buona cena e un sorriso per la serata.
    ^____________^

  41. Alienuccio caro, tu hai un chiodo fisso nei miei confronti, sei preoccupato dall’idea che io cerchi di forzare la tua granitica ed ermetica scatola cranica per carpirti qualche segreto sulla trama delle tue stories più o meno spy, più o meno soft. Voglio rivelarti un segreto: io Kinder Ferrero lo mangio da quando ero piccola così….no scusa, ho fatto confusione. Volevo dire che mi diverto a stuzzicarti proprio perchè conosco la tua reazione…sei irresistibile quando ti metti sulle difensive! Ma se tu, per un caso fortuito, anche solo uno, dovessi mai avere la debolezza di abbassare le difese e palesarci i tuoi disegni più reconditi a proposito della sorte di Esdy, io ti cancellerei dalla lista dei miei TOP TEN senza preavviso, con decorrenza immediata!.
    Ergo concludo: continua così che vai più che bene
    =____________=

  42. *Yeiazel*

    signorina, lei non può  congedarsi dichiarando soavemente "vado a mangiare le trofie coi funghi porcini, solleticando così le nostre papille gustative. Merita una punizione esemplare, punizione che estenderò anche a Keypaxx, colpevole di essersi lasciato andare con le trofie mari e monti, contribuendo così a portare l’atmosfera ad un livello critico. Pertanto ci fornisca la ricetta delle sue trofie coi funghi e Keypaxx ci dia quella delle trofie mari e monti, che poi la confronteremo con la mia versione. La ragazza Marghetti farà da giudice. 😛 

  43. #75
    SuzieQ

    Ah, perchè? faccio parte di una classifica… non lo sapevo. La classifica degli alieni più facoltosi del pianeta o quelli più buongustai?
    o____O
    ad ogni modo, non temo le minacce, nè gli attacchi, nè le difese, nè le mosche, nè le cavallette, nè le formiche: sono attrezzato per qualsiasi tipo di scontro.

  44. #76
    SuzieQ

    Ordunque, è risaputo che io sono molto più abile dietro i piatti, che davanti. Ma se proprio devo fornirti una ricetta, per una squisitezza che non saremmo mai, in ogni caso, capaci di riprodurre come le Trofie di Nico, sarebbe codesta:
    per 4 persone (io me ne sbafo 3 porzioni da solo) – 1 kg. di trofie fresche, 1 kg. di calamari, 2 melanzane medie, 1 kg. di pomodorini tipo pachino, pistacchio di Bronte sminuzzato, aglio, sale, pepe e olio.
    Istruzioni per la preparazione – In una padella mettete i pomodorini e i calamari tagliati e fateli saltare con olio e uno spicchio d’aglio. Nel frattempo tagliate le melanzane a tocchetti e frigetele. Unite le melanzane al sugo e fateli amalgamare. Bollite l’acqua per la pasta e fate cuocere le trofie. Unite il sugo alla pasta e servitala in un piatto con una spolverata di pistacchio grattugiato.
    8-9

  45. Crudo ma molto bello questo nuovo capitolo di Esdy. La ragazza chissà come reagirà quando scoprirà quante prove difficili deve affrontare, convinta magari di avere degli alleati nei suoi compagni… intrigante davvero.
    Ciao Annabella.

  46. #77#  #78#
    keypaxx

    tutti facciamo  parte di una classifica, non lo sapevi? Tu fai parte di quella dei più in tutto (così  ci azzecco sempre). Lo so che non temi niente…..non abbassare mai la guardia però……l’influenza suina è in agguato! Ti sei vaccinato? E soprattutto dimmi che ne pensi di questa suina.
    Quanto alla ricetta io ho la variante con gamberi e funghi, gli altri ingredienti sono gli stessi. Mangi per 3? Dov’è il problema? Invece che per 4 facciamo per 6, le altre 3 porzioni le mangio io.. Paura di ingrassare? Nemmeno un pò, ho un metabolismo  coi controcazzi, ultimamente sono anche dimagrita, 58 kg. distribuiti su 168 cm di altezza mi stanno più che bene. Dopo cena possiamo sempre fare un pò di footing nel boschetto davanti casa mia, se vuoi smaltire. Per finire la serata si può andare al cinema su Aldebaran col tuo disco….E’ uscito il 254esimo remake di "la corazzata Potemkin", potrai dormire fin che vuoi, quando ti svegli te lo racconto io.
    0___________=

  47. Grazie Key, dei tuoi passaggi! Sei davvero sempre presente ed io ti ringrazio di questo, perché amici come te, non si trovano così facilmente! Le cose adesso vanno meglio, decisamente…
    Un abbraccio molto terrestre, ma pieno di affetto per te!

  48. #79
    annabellaparma

    Siamo giunti a un bivio, credevamo di poter disporre di alcuni appoggi. Ora che stiamo per attraversare un ponte pericolante, però, questi appoggi vacillano e sfumano. Esdy dovrà affidarsi alle sue sole forze… o trovare un altro genere di aiuto? chissà…
    Un sorriso per una solare serata a te.
    ^________^

  49. #80
    SuzieQ

    Penso che la suina va bene un po’ per tutte le stagioni; gli insaccati, in inverno, sono un autentico toccasana per salvaguardarsi dal rigore del gelo. Ma anche in primavera non sono affatto male; con un bel pomodoro fresco e un’insalatina novella, c’è da leccarsi i baffi. Insomma, che sia suina ma di buona carne. Dopo cena mi abbiocco, però, credo che inoltrarmi nel bosco a correre, e magari senza luce adeguata, sarebbe un insano tentativo di emulare Lucio Battisi e i suoi fari spenti nella notte. Complimenti per le misure; sei solo dieci centimetri più corta della Marcuzzi.
    Un sorriso per una solare serata.
    ^________________^

  50. #82
    AgapeMark

    Amico Agape, più che "visto" ho "letto"; ma non ho alcun dubbio, in merito. Temo invece per la tua incolumità, una volta che avrà visto quale era il tuo pensiero, prima della dichiarazione di curve.
    o________o

  51. *agape*

    …..ancora tu…ma non dovevamo vederci più….
    cmq, nel caso ti interessasse, sto per esibirmi in cucina, vado infatti a produrre una zuppa inglese……..comincia ad assaporare la crema pasticcera fatta con 8 tuorli 8 sbattuti con lo zucchero a cui andrà aggiunta la farina, nonchè il latte. Dopodichè il tutto andrà sul fuoco basso e rimescolando rimescolando sempre in senso orario, finchè la crema raggiunge la giusta consistenza (deve velare il cucchiaio). Attenzione a non farla bollire sennò impazzisce! Buon appetito!

  52. io penso che sia paragonabile a mida (anche se in modo opposto): quello quando toccava qualcosa diventava oro, questo tocca qualcosa e si guasta irreparabilmente (vedi k-rosso). eppure queste personcine esistono, ci sorridono anche per bene guardandoci in faccia, e appena giriamo l angolo………zzzzzaaaacccc……un bel pugnalone piantato nelle costoline. un capitolo parecchio duretto….. ma scritto da te benissimo come sempre!!!

  53. "Le definizioni servono soltanto per dare un limite a qualcosa che, altrimenti, limite non avrebbe."

    Spero che non ci sia mai limite
    all’infinito-all’Amore-alla natura e alla vita. 

    Devi sapere che mio padre è di Savona
    le trofie sono notoriamente liguri
    e di solito a casa le mangiamo con il pesto e i pinoli
    fatto in casa
    oppure come sottolinei tu:mare e monti
    non quelle di Nico,ma altrettanto buone .

    Adoro cucinare per la mia famiglia.
    vivo sola e son solita il fine settimana
    andar a casa dei miei
    Così mi diletto alla "magnozia"(al mangiare)

    Dve mi hai vista con la capretta
    c’è un’immensa zona in cui si trovano i porcini
    (Aglientu)
    una volta raccolti è difficile non mangiarli
    accompagnandoli
    con del buon vino. 

    la ricetta per la curiosa Suzie
    è assai semplice:

    Per 4 pers.
    500g di trofie
    io abbondo con funghi porcini(di solito 200-300g)
    tagliati a fettine o a cubetti(come si preferisce)
    Far saltare i funghi con olio d’oliva
    prezzemolo e pochissimo aglio a cui si toglie "l’anima"
    per non rimaner indigesto
    una bella spruzzata di vino bianco.
    C’é chi ama anche il peperoncino.

    Tutto questo è fattibile anche con
     zucchine
    oppure gamberetti
    o ancora con dei formaggi fusi.
    A me piace sentire solo il gusto del porcino
    ottimo anche fritto

    (no suina…è garantito:)
     
    nel frattempo si fa bollire l’acqua per le trofie
    di solito 5 minuti di cottura
    scolare un minuto primo del tempo cottura
    e finirla nel sofritto.
    Spruzzare ancora un pò di vino bianco
    e servire con spolverata di porcino a crudo
    pruzzato da gocce di limone.

    Una squisitezza:)) 

  54. Accidenti qui però si fanno troppi bagordi ..
    però yeiazel
    umh… slurp..  divina la ricetta.. mi sa che te la rubo
    .. io ieri sera ho cucinato gli spaghetti con vongole, punti di asparagi, zucchine e fiori di zucca .. non regge il confronto.. però .. eran buone assai.

    comunque se interessa io ho con me una bottiglia di Martini, quindi posso partecipare al party .. dato con quello hai le porte aperte ovunque vai..
    gli alieni con le sembianze di Kevin Spacey invece possono entrare anche senza martini .. preferisco lasciar   fuori dalla porta George che non mi piace e mi sta pure antipatico.

    Scusa Keypaxx ero passata solo per ringraziarti della tua visita e augurarti buon weekend
    .. ma mi son lasciata contagiare.. ^  __  ^
    ciao

  55. Volevo augurarti un sereno fine settimana, poi leggo i commenti, e credo di aver sbagliato fprse è un forum di cucina? …O lo è diventato…. be’ magari la prossima volta vi scriverò anche io una ricetta….adesso posso solo augurarti un sereno fine settimana. 
    un sorriso!
    🙂
    cri

  56. #96 e 97
    yeiazel

    Bello questo tuo retroscena famigliare. Penso che il focolare della famiglia sia un focolare importante: aiuta a crearsi una formazione personale per affrontare meglio gli ostacoli del mondo.
    Ecco perchè Nico le faceva così bene: sono originarie della vostra zona! Grazie per la tua ricetta… appena acquisterò maggior sicurezza davanti ai fornelli mi cimenterò a sperimentarla.
    🙂
    Un sorriso rinnovato a te per un sereno fine settimana.
    ^___________^

  57. #98
    albafucens

    Grazie per il biglietto di ingresso omaggio per la tua cucina. Sono convinto che anche i tuoi piatti sappiano essere appetitosi. Lieto che questa atmosfera abbia stimolato la tua tastiera a liberarsi in leggerezza.
    Un sorriso rinnovato a te per un solare fine settimana.
    ^__________^

  58. #102
    regina2009

    Ti ringrazio per esserti manifestata: mi fa sempre piacere conoscere virtualmente chi mi legge, specie se assiduo come dici.
    Un caloroso ufficiale benvenuta tra le pagine del mio blog e un sorriso.
    ^_______^

  59. #104
    tunkulkik

    Nono… non hai affatto sbagliato link: è che qualcuno ha, evidentemente, sparso la voce della mia predilizione particolare a muovere le mandibole davanti a un buon piatto. Generalmente preferisco i primi, ma non disdegno certo i dolci… anche i secondi piatti, non li buttiamo di certo via, eh!
    Un sorriso per un solare fine settimana a te.
    ^__________^

  60. #119#
    keypaxx

    che faccia tosta! Ma se stai sempre a parlare di cibo, arrivi addirittura ad autoinvitarti ai deschi altrui sbafando tutto quelo che trovi. Bisogna stare attenti altrimenti ripulisci anche la ciotola del cane…..=______________=

  61. #107#
    keypaxx

    conosci qualche speleologo? se sì fatti prestare uno di quegli elmetti con la lampada incorporata…..oppure puoi provare  a correre reggendo una torcia, fa molto tedoforo, chissà, con un pò di buona volontà e di impegno potresti anche riuscire ad arrivare a Londra per il 2012….. 😀

  62. #91#
    agape
    #108#
    keypaxx

    agapeeeeeeeeee,te ne sei accorto solo adesso che sono matta? Pensi che sarei qui se non lo fossi?

    paxxino, ti riferisci a "donna grassa……gran porcassa"? sssssssssssssorbole, la  "S" è sssssssssssssinuosa (sinuosa), ssssssssssenssssssssssssuale (sensuale) e sssssssssssssssexy! (sexy)
    =__________________=

  63. Leggevo Suzie ,Alba e te Keypaxx col sorriso
    mi sa che qui in quanto muover mandibole
    non abbiamo bisogno di lauree
    o corsi di gastronomia.

    Alba suzie gustatela sul serio
    è superlativa… 

    Mia nonna disse prima di morire
    con le mani fra le mie:
    Me la porti una coscia di agnello?
    aahhahahahahah
    Mia nonna aveva 103 anni quando è morta
    e mangiò agnello fino all’ultimo giorno.
    Incredibile.(altra scenetta famigliare:)
    Non piangemmo perchè andò via
    era cosa normale a quell’età
    ma perchè l’avevamo vista ridere
    felice di quella sazietà.

    Penso che dopo l’amore il cibo  sia la seconda
    cosa per cui vale la pena vivere…

    Chissà che direbbe Esdy:D

    Saluti a tutti:D

  64. Buona serata Key spero di leggerti più tardi ora c’è il mio piccolo ribelle da sentire inglese e filosofia …filosofia va bene..inglese non ci capisco una virgola …poverina me …se me lo traduce in francese :)))) 

  65. #135
    yeiazel

    Bello questo aneddoto della nonna. Sarebbe meraviglioso quando, affrontando la porta dello spavento supremo tutti avessimo la forza e lo stato d’animo per poter sorridere chiedendo qualcosa che ci ha deliziato nella vita terrena.
    Esdy credo sia una discreta forchetta; non si spiegherebbe altrimenti tutta l’energia interiore ed esteriore che riesce a mostrare.
    🙂

  66. Ahahhaha
    penso che arrivare a 103 anni con quella
    voglia di ridere e mangiare
    sia cosa per pochi eletti.

    Lei era speciale
    Una donna di grande caratura
    Era abituata alla guerra
    la conobbe dalla Prima mondiale
    così come la fame
    la paura
    ma seppe affrontare sempre tutto
    con grande dignità e coraggio.

    Penso anch’io che Esdy sia una buongustaia:D
    Un sorriso

  67. #139
    yeiazel

    Apparteneva ai grandi anziani che hanno affrontato, pienamente, due secoli diversi e attraversato, per intero, quello scorso. Sono convinto fosse speciale, dalla tua testimonianza.
    Un sorriso per una solare giornata.
    ^_________^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...