Esdy4 • passo15di18 – Il volo della libertà

https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/media0a4c42eb3d22a6d5cf3cce220163e038.jpg

La sua azione si rivelò fulminea, brutale ed efficace, piegando in due il corpo del suo bersaglio. Togliendogli immediatamente ogni velleità difensiva sul nascere. K-Rosso conosceva il suo mestiere e si era conquistato sul campo il rispetto di amici e nemici. Sir Patrick Smith continuava a non comprendere l’atteggiamento delle due persone che si trovavano accanto a lui; vedere arrivare il proprio alleato, libero, dalle ombre della stanza lo aveva sorpreso. E ancora più stupefatto si sentiva a seguito delle parole del suo carceriere, lo stesso uomo che annaspava adesso alla ricerca di un impossibile appiglio.
«Tu… -coff- … che stai facendo? -coff-…» si lamentava in ginocchio, portandosi le mani al ventre dolorante.
«Faccio quello che andava fatto da tempo, razza di bastardo!» gli rispose K-Rosso colpendolo di nuovo «perchè credi che abbia finto di abbracciare la tua causa? sei la vergogna del tuo Paese, sei peggio di un animale!» e proseguì a colpirlo con forza.
«Kelmith… Kelmith! fermati, guarda la sua faccia!» lo interruppe Smith: i lineamenti dell’uomo cambiarono e mutarono con lo scorrere dei secondi. Dove prima sembrava esserci il soggetto delle loro disgrazie, ora spuntava uno sconosciuto ormai privo di sensi.
«Maledizione, no!»
“E invece è proprio così.” Fece eco William Friel all’imprecazione lanciata da K-Rosso. Nascosto dietro uno spesso vetro dalla facciata a specchio, in una stanza attigua, riusciva a vederli senza essere visto. Si era fatto sostituire dal  suo uomo, dalle abilità psicocinetiche di trasfigurazione corporea, che aveva istruito per anni a impersonarlo. Non si sarebbe mai esposto inutilmente, non era nella sua indole; una caratteristica che lo aveva salvato spesso da situazioni ormai sfavorevoli. L’idea di torturare l’inglese, che aveva già confinato da anni su una sedia a rotelle, gli occorreva solo come diversivo per testare la fedeltà di Kelmith Radenstein. Ancora una volta era riuscito a ottenere il suo scopo. La sua abilità nel muovere le pedine della scacchiera si dimostrò immutata. Pedine, appunto, pezzi sacrificabili e di relativa utilità. Ora poteva occuparsi del pezzo più pregiato. Di quella ragazza impossibilitata a sfuggirgli ancora la cui abilità e fortuna giustificavano i suoi stessi sforzi. Gli aveva distrutto la famiglia, costringendo il padre alla diserzione, contribuendo con l’inganno alla creazione di un mostro meccanico computerizzato che si spacciò per la madre dispersa. Isolandola da famigliari e alleati l’avrebbe resa più debole, una preda più facile da assoggettare ai suoi piani. William Friel si sentiva orgoglioso del proprio operato. Ormai nessuno poteva fermarlo. Soddisfatto di sè, pregustandosi la posizione di privilegio che avrebbe assunto nei confronti di governo e terroristi, l’avvoltoio dagli occhi gialli scivolò attraverso il corridoio che lo conduceva all’esterno. Pronto a cibarsi con quello che solo Esdy poteva offrire.

https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/mediabcc866621ca5aeb28c26042c3b0c1cd8.jpg



Autore testi: Keypaxx © Copyright 2009. Tutti i diritti riservati.

Annunci

96 risposte a “Esdy4 • passo15di18 – Il volo della libertà

  1. Il termine Teleplastia venne coniato dal medico tedesco Albert von Schrenck-Notzing (1862-1929) sul greco “tele”, lontano, e “plassein”, modellare. Riguarda quei presunti fenomeni paranormali fisici, classificabili quindi nella categoria della psicocinesi.

    (Fonte: Wikipedia)

  2. Bravo, complimenti! Hai promesso che ci avresti lasciato senza fiato ed hai mantenuto la promessa. Non c’è niente che stoni in questo post sospeso nel vuoto,  il colpo di scena è nell’aria e si manifesta poco dopo. Ma perchè mi maraviglio? Dopotutto si tratta dell’alieno e da lui c’è da aspettarsi di tutto.
    L’uomo di Friel che, ormai privo di sensi, riacquista le sue sembianze,  Friel stesso che assiste alla scena da dietro la vetrata specchio soddisfatto delll’accaduto….e ancora Friel che si allontana attraverso il corridoio, tutto questo mi fa pensare ad un serpente che cambia pelle e scivolando dalla sua exuvia si allontana sulle tracce della prosima vittima….
    Meglio che Esdy si prepari al peggio…….
    0_______________=                                                    

  3. man mano che ci si addentra nel tuo racconto e ci si avvicina alla fine i passi si fanno sempre più incalzanti e serrati come è normale che sia.. lasciando il lettore meravigliato e in trepidante attesa .. l’aria si fa rarefatta .. complimenti caro Keypaxx anche stavolta ci lasci a metà di un passo che lascia aperti parecchi risvolti intriganti
    un caro saluto e buona domenica

     

  4. I colpi di scena sembrano non finire mai nel serial di Esdy! La tua abilità a creare azione e mistero è incredibile! Così K-Rosso stava solo fingendo di far il doppio gioco per quella orribile persona che è l’avvoltoio dagli occhi gialli. Meno male, forse Esdy potrà contare su un alleato ritrovato.

  5. #2
    SuzieQ

    Sono un alieno di parola, e perbacco.
    -__________-
    Da qui alla fine della stagione, i prossimi tre passi restanti, dovrai attenderti quello… che non ti attendi: i colpi di scena non sono neppure lontanamente conclusi. Di sicuro, il momento della resa dei conti tra l’avvoltoio dagli occhi gialli e la ragazza dagli occhi verdi, si avvicina con grande rapidità.
    Ma qualcosa nell’aria è ben diverso da quel che appare…
    Un sorriso per una serena domenica sera.
    ^____________^

  6. #3
    albafucens

    Con l’avvicinarsi del finale, molte questioni in sospeso troveranno la loro giusta collocazione. I personaggi giungeranno all’apice del loro percorso per mostrare un perfetto incastro. Quale sia non è dato a sapere… neppure a loro stessi.
    Ma non fidarti dell’apparenza… essa, come notorio, inganna.
    Un sorriso per una solare serata a te.
    ^___________^

  7. #5
    lavigneavril

    K-Rosso è parte di un ingranaggio narrativo che lo vede, da sempre, figura ambigua e dalle dubbie alleanze. Purtroppo questo è il prezzo da pagare per una spia. E Kelmith si conferma un agente molto abile nel suo ruolo.
    Un sorriso per una solare serata a te.
    ^_________^

  8. "Trsfigurazione psicocinetica" Uhmmmmmmmmmmmm se avessi io questo potere avrei parecchia gente  da .."Plasmare".

    Sai Key una volta si diceva: "Ti cambio i connotati….." ma si intendeva a suon di sganassoni…..

  9. SI avverte come un senso di "malinconia" anche nei personaggi apparentemente più crudeli. Sensazioni mie… solo sensazioni.
    Bello, sempre più bello il tuo racconto.

    Buon inizio settimana.
    Un abbraccio
    Johakim

  10. La Trasfigurazione è una modifica leggera o profonda del volto e del corpo del medium e dei partecipanti ad una seduta spiritica. In rari casi, secondo i medium, si potrebbe addirittura arrivare ad assumere la fisionomia dell’entità disincarnata.

    (Fonte: Wikipedia)

  11. #12
    AgapeMark

    Ahahahah…
    😀
    indubbiamente hai ragione, amico Agape. Le cose, una volta, eran molto più semplici anche in narrativa. Arrivava il duro dell’occasione, tirava qualche sonoro sganassone e poi a casa, tutti felici e contenti con un lieto finale. Un tempo si creavano storie per il puro piacere di scrivere, senza neppure sognarsi di immaginare i gusti del lettore, ma affidandosi puramente all’estro creativo (e ingenuo). Oggi, che l’Italia vanta un popolo di scrittori superiore a quello dei lettori, evidenziarsi è decisamente più impegnativo, un’impresa persino ardua. Questo sprona la fantasia ad essere interessante e non soltanto un piacevole parto della mente.
    Un caro saluto a te per la giornata.
    🙂

  12. #14
    Johakim

    Come scrivo spesso, ogni lettore deve liberamente interpretare quello che legge. Questo è relativo anche alle emozioni che riesce a cogliere dalla lettura. Se tu recepisci una sorta di "malinconia", evidentemente hai letto con una certa sensibilità che va oltre le righe.
    Un sorriso per una solare giornata a te.
    ^___________^

  13. #15
    alessandra62

    Il serial di "Esdy" è costruito in questo modo, un metodo in cui la suspense gioca un ruolo piuttosto determinante. È comunque una serie che permette alla fantasia di spaziare in più direzioni e di offrire spunti per la libera interpretazione.
    Un sorriso a te per una serena giornata.
    ^___________^

  14. Lo sfruttamento del 10% del cervello è una credenza, un mito ampiamente diffuso, secondo il quale le capacità intellettuali di un individuo non sarebbero sfruttate appieno, tanto che gran parte del cervello umano sarebbe non utilizzato e, se utilizzato, consentirebbe all’individuo di godere di capacità straordinarie.

    (Fonte: Wikipedia)

  15.  Ma guarda, questo avvoltoi dagli occhi gialli ne sa una più del diavolo e la vedo davvero dura! Sarà un nemico tosto da sconfiggere, è perfido fino al midollo!
    Ho molta paura per Esdy…

    Ciao caro, buon inizio settimana! ^__^

  16. Un altro capitolo da fiato sospeso e scritto con la abituale bravura con cui ci delizi da tempo. I ruoli iniziano a raggiungere la naturale evoluzione e, forse, si comincia a capire davvero chi è l’alleato e chi il nemico.

    Questo Friel non si distacca dalla sua condotta, mostrandosi sempre più diabolico e ingegnoso, persino ammirevole nella sua assoluta cattiveria da risultare quasi affascinante.
    Sei sempre bravissimo!

  17. Bene bene bene…..aspetto ansiosa questo scontro tra titani e sono decisamente curosa perchè mi sto infatti chiedendo come andrà a finire tra l’avvoltoio dagli occhi gialli e la ragazza dagli occhi verdi? Non è che arriva qualcuno con gli occhi rossi a complicare le cose? Magari qualcuno passa col rosso e provoca un incidente, mentre bastava aspettare che il giallo diventasse verde e così bla bla bla bla…….=_________=

  18. Alcuni arrivano a sostenere che nell’ipotetico 90% di massa inutilizzata si nasconderebbero importanti capacità psicocinetiche e psichiche in generale, più la possibilità di sviluppare percezioni extrasensoriali.

    (Fonte: Wikipedia)

  19. #23
    ceinwyn

    Eh si, la perfidia di William Friel sembra senza limiti. Finora appare come un personaggio in grado di affrontare, con cinica tranquillità, ogni tipo di situazione. La sua vena diabolica non si frena di fronte a nulla.
    Un bacione per una serena serata.
    ^_______^

  20. #25
    Cassandralady

    Anche la cattiveria è un’arte. Ci sono persone che vengono ritenute cattive ma che non sono poi in grado di gestire la loro stessa cattiveria. Quelle peggiori sono, indubbiamente, coloro che si spingono su sentieri nascosti e cupi, senza sbagliare un singolo passo.
    Un sorriso a te per una serena serata.
    ^____________^

  21. #27
    SuzieQ

    Ahahahahahah…
    😀
    ti è venuta un mente stanotte quella del semaforo?
    Non stare troppo in ansia, che diventi ipertesa e ti aumenta la pressione, sorbole!
    … E se poi arrivasse anche un vigile? come ce lo giochiamo il semaforo? mettiamo una rotonda per deviare il traffico?
    ;-P

  22. Diverse sono le ipotesi che sono state fatte circa l’origine di questo mito: secondo alcuni va ricondotta a Santiago Ramón y Cajal il quale scoprì che le cellule della glia superano di nove volte il numero dei neuroni i quali rappresentano solo il 10% della cellule cerebrali, facendo così erroneamente spargere la teoria.

    (Fonte: Wikipedia)

  23. Pare essere l’Incontro- scontro fra Titani.
    E quando la stuazione si fa più intensa
    e pericolosa ecco che si scatena questa nuova forma di violenza
    e di terrore psicologico ai danni di Smith.

    Tento quasi di nascondere il volto tanto è arrivata forte
    la sensazione di dolore scaturita dai gesti pericolosi
    e maneschi di K-Rosso .Eppure qualcosa mi dice
    che la sua reazione ai danni di Smith è propria
    di un pensiero che è ben lontano dal fargli del male.

    Credo stia davvero cercando di convincere Friel della sua lealtà

    Inquietante il personaggio che si riproduce nei panni di Friel
     i corsi pseudoscientifici della sua’organizzazione possono mettere in serio pericolo la salute mentale e fisica dell’individuo, l’organizzazione sfrutta i propri membri nei ruoli che più ritiene necessari
    come lo scambio di persona.
    Mi lascia quasi senza respiro il tutto…
    seppur ormai mi stia preparando come Esdy
    a pensarle tutte.

    Ma esdy…cosa farà Esdy?Quell’incontro d’occhi
    svelerà l’anima di entrambi  in una controversia
    che non avrà nè vinti
    nè vincitori
    o vincerà il verde della speranza
    di una donna che vuole vivere la sua normalità
    in santa pace

    o ancora vincerà la scienza…anzi la psicoscienza?

    Sarà il caso che tratti la questione su base concreta
    o su base emotiva?

    Ai posteri l’ardua sentenza
    e a noi il piacere dell’attesa di un nuovo racconto…

    Incredibilmente appassionante…;)

    Buonanotte:))
     

  24. Ho letto questa parte della saga di Esdy.
    Anche a me trasmette malinconia, una irrazionale sensazione di  finale senza speranza, un preavviso di morte, ed il freddo lo colgo nelle parole e nella trasfigurazione che sai magistralmente descrivere.
    Sono interessata al paranormale serio, e la scarsa conoscenza organica delle capacità cerebrali è destinata a rimanere tale a lungo, a mio parere.
    Sempre molto bravo, Key.
    La tua passione per la scrittura aliena è incredibile.
    Un abbraccio.
    S.

  25. Vedi Paxxino, nonostante l’idea catastrofista e tragica che posso aver dato di me ultimamente, non amo vestire i panni di una novella Cassandra. Al contrario, leggo, mi informo alle varie fonti, annoto e analizzo. Lascio il tutto in infusione, poi lo travaso,lo filtro ed ecco l’essenza! Ma no  Paxxino, non sto facendo la grappa! Sto  solo dicendo che l’apparenza inganna e bisogna saper vedere attraverso…….solo così si raggiunge l’essenza. Io uso la lente dissacratoria dell’ironia, del sarcasmo che, a saperla usare, giunge molto in profondità. Con le mie battute strampalate posso sembrare superficiale ma, come ho detto prima, l’apparenza inganna.
    Come mi vengono certe battute? Non le studio mai, le battute migliori sono come i colpi di fulmini, improvvise e……..fulmianti, appunto. Non si studiano a tavolino.
    Per quel che riguarda Esdy in realtà non so come andrà a finire nè immagino che succederà, mi affido semplicemente all’istinto, alla tua fantasia e alla tua maestria e resto in attesa……ricordando però una cosa, anzi due: la sorpresa può essere dietro l’angolo e nessuno è mai completamente buono o cattivo.   ^_______________-^ 

  26. Altra ipotesi è quella che attribuisce l’origine del mito a William James che scrisse nel 1908: “We are making use of only a small part of our possible mental and physical resources”.

    (Fonte: Wikipedia)

  27. #37
    yeiazel

    K-Rosso è un agente del controspionaggio che muove i suoi passi sin dalla prima stagione di "Esdy". È un uomo di azione, di quelli che, spesso, si trovano a dover compiere il cosiddetto "lavoro sporco". Perchè il suo ruolo lo impone. L’organo che rappresenta non è dei più popolari, menzogna e inganno sono parti del loro operato. È triste forse, ma in alcuni casi un male dannatamente necessario.
    Sulla sua effettiva o meno lealtà da una parte o dall’altra della barricata, Friel sembra avere un quadro piuttosto chiaro, adesso.
    I dubbi che manifesti, riguardo l’evolversi e la naturale conclusione ormai vicina della stagione, sono dubbi legittimi, che desideravo insinuare nel lettore per dare una direzione imprevedibile al finale.
    Un sorriso a te per una solare giornata.
    ^____________^

  28. #38
    xdanisx

    Il racconto che hai letto esprime, tra le altre cose e nella sua moltitudine di sfumature, anche delle parti cupe e decadenti, dove il finale appare inevitabilmente nero e privo di uscita. Mi piace pensare la scrittura come una sorta di quadro delle umane emozioni; questo è il momento della depressione, il momento in cui non vediamo sbocchi al termine del tunnel.
    E il tunnel non è ancora giunto alla sua parte più oscura.
    La stessa natura della psicocinesi, così lontana da una vera e propria classificazione, contribuisce a questo quadro di incertezza e dubbio.
    Grazie per l’attenta lettura e per le tue parole riflessive.
    Un sorriso per una solare giornata a te.
    ^____________^

  29. #39
    SuzieQ

    E chi mai può pensare che tu sia superficiale? il sarcasmo e l’ironia, quelli costruiti su argomenti e solide basi, sono la parte più impegnativa della scrittura. Perchè ammettono una loro buona riuscita solo attraverso un precedente filtro che deve assorbire ciò che ci circonda, per poterlo poi trasmettere con elementi propri e inediti; una sorta di fermentazione della grappa, insomma.
    ;-P
    Mi permetto di fare un piccolo appunto alla tua chiusa; non si tratta di evidenziare solo lati di buona o cattiva umanità, giustamente incerti, come sottolinei, ma di navigare attraverso il genere principale di "Esdy", ovvero la spy-story, dove tutto è ambiguo a partire dal nulla.
    Un sorriso per una solare giornata a te.
    ^____________^

  30. Il dottor James W. Kalat, evidenziò come i neuroscienziati, al 1930, sapevano dell’esistenza di un gran numero di neutroni “locali” nel cervello, ma di sapere che erano molto piccoli. L’equivoco riguardante i neutroni “locali” favorì l’espansione della credenza.

    (Fonte: Wikipedia)

  31. Sull’ultima tua frase mi vien da dire
    che è attraverso il dubbio che cresce l’amore,
    ed in questo caso cresce non solo per la piccola Esdy,
    ma per tutti i personaggi della stagione del libro.

    Perchè per tutti?
    In primis perchè ognuno
    a suo modo è affascinante e coinvolgente
    e poi perchè la rosa di questi personaggi
    rappresenta "l’Intero" di ogni Essere Umano

    Ogni caratteristica evidenziata
    nel bene e nel male
    è qualcosa che rappresenta ognuno di noi.
    Poi c’è "il controllo" della bestia che ci vive dentro
    che può farci ragionare o sragionare
    a seconda del coinvolgimento nelle situazioni
    e anche della capacità che abbiamo
    nella nostra mente di gestire le reazioni emotive
    sia del cuore che del fegato.

    Riflettendoci come specchi
    nei vari personaggi
    si potrebbe affermare che nessuno è esente
    dall’essere male o bene
    dipende da quanto e come vogliamo Essere Uomini
    di Fede o meno…
    Son sempre solo due le vie
    seppur a volte paiono infinite
    e qualcuna neutra(la via della convenienza).

    Se riconosco un stato psichico di qualcuno
    è perchè quello stato non mi è estraneo.
    Poi tutto può essere visto,rielaborato
    corrotto o riproposto in una veste nuova e diversa
    sta di fatto che quello stato d’animo mi è appartenuto.

    Non so perchè mi son ritrovata così
    a discutere questo pensiero balenato
    nella mia mente all’improvviso.

    A differenza del mio primo intervento
    dove per mancanza di tempo non ho letto
    i commenti di nessuno
    ora li ho letti ed è venuto questo…  

    Un caro saluto a te…
    Buon sole,anche se fuori piove;)

  32. In questo capitolo Esdy non compare, direttamente. Ma è come se ci fosse, si sente la sua presenza negli atteggiamenti degli altri, i buoni e i cattivi popolano la storia. Il colpo di scena è sempre dietro l’angolo in quello che scrivi, mi è molto piaciuta la reazione di K-Rosso, anche se non è stata sufficiente a fermare questo diabolico avvoltoio!
    Ciao Annabella.

  33. #45
    PiccolaLuise

    Gli aspetti che si assumono, in certe situazioni, portano ad avvicinare l’uomo all’animale. Nel caso di Friel, l’avvoltoio è probabilmente l’essere più accostabile alla sua natura di individuo in attesa degli eventi. Situazioni che lui stesso ha contribuito a creare, ma che osserva in disparte, pronto a raccogliere ogni vantaggio possibile.
    Un sorriso a te per una serena giornata.
    ^________^

  34. #46
    yeiazel

    Ahinoi, talvolta il tempo è tiranno e ci impedisce di esprimerci come vorrebbe la nostra volontà: non preoccuparti, succede alla maggior parte di noi.
    😉
    Sono concorde sul fatto che, le varie caratteristiche emotive dei personaggi della storia, possano essere facilmente comprensibili, perchè appartengono alle stesse emozioni che circondano noi stessi.
    Difficile è individuare le note caratteriali di base, soprattutto in circostanze di un serial in cui, giocoforza, esse debbano venire mostrate a piccoli spicchi. In alcuni casi spicchi contrapposti.
    Ma la sostanza rimane la medesima: cercare di costruire un quadro, quanto più verosimile possibile, della umana natura.
    Un sorriso a te per una solare giornata, qui oggi sole e ieri pioggia.
    ^____________^

  35. #47
    annabellaparma

    In questo passo la protagonista non appare direttamente, è vero. Giusta anche la tua osservazione sul fatto che, in ogni caso, gli avvenimenti a cui assistiamo, siano comunque destinati ad influenzare Esdy stessa. A partire dalla reazione di K-Rosso, apparentemente riportato al suo ruolo "positivo", e all’affondo da parte di Friel, sempre più spinto verso un percorso tenebroso e assoluto.
    Un sorriso a te per una serena giornata.
    ^__________^

  36. Maledetto tempo e maledetto sonno del primo commento
    dove mi son un tantino incasinata con i nomi:D
    parlando di K-rosso smacherato da Friel
    attraverso ll finto Friel
    ma ho percepito che tu lo abbia capito lo stesso.
    Devo leggerti di giorno:D

  37. colpi di scena a ripetizione! la vedo grigia per esdy, anche se dovrei dire "verde"

    ma sono sicura che sapra cavarsela come ha sempre fatto. questo e un altro capitolo scritto con cura e pieno di inventiva…….nn mi sarei mai aspettata il "ritorno" di k-rosso, cosa che promette bene……speriam per la ragazza!

  38. Si racconta che lo stesso Albert Einstein abbia scritto in alcuni appunti personali di come credesse che l’individuo medio usi il 10% del cervello. Tale racconto è stato strumentalmente utilizzato nei media facendolo assurgere a un dato di fatto.

    (Fonte: Wikipedia)

  39. #51
    yeiazel

    Io di solito, quando leggo, ci metto un bel pezzo a memorizzare i vari nomi dei personaggi. Avevo compreso che tu fossi un po’ in "affanno", non ti preoccupare.
    😉
    Un sorriso per una serena serata a te.
    ^___________^

  40. #53
    Cassandralady

    No, indubbiamente. Anche per avvelenare chi ci sta intorno occorre molto impegno. Sarebbe bello che lo stesso impegno venisse impiegato in modo costruttivo, ma l’umanità è varia e complicata.
    Un sorriso per una serena serata.
    ^__________^

  41. Il CICAP o Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale, è un’organizzazione educativa e senza fini di lucro, fondata nel 1989 per promuovere un’indagine scientifica e critica sul paranormale.

    (Fonte: Wikipedia)

  42. ahahahaha
    son passata solo perchè sapevo che 
    avresti sdrammatizzato il mio imbarazzo
    dopo la mia rilettura…
    E’ vero che avevo l’affanno e di solito
    non rileggo e non correggo
    si vede es.doppie che non ci vogliono
    verbi sparati al cielo
    eppure ero brava quando andavo a scuola 
    ora..sono decisamente S-legata:D
    sarà colpa di Esdy?:D

    Un abbraccio…con il mio sorriso
    qui…su questo foglio:D

  43. *yeiazel*

    Non vorrei sembrarti fanatica, ma in quanto a doppie io ti batto largamente; non ti dico poi  che accade quando mi abbatto sulla tastiera colta dal sonno, triple, geroglifici, parole tronche, anagrammi…sembra una settimana enigmistica! Fortunatamente corro ai ripari ma qualche volta è successo che mi partivano….. 😀

  44. Il primo tentativo di creare anche in Italia un’organizzazione di controllo dei presunti fenomeni paranormali risale al 1978, appena due anni dopo la nascita dello CSICOP (oggi CSI), quando in seguito alla fortunata trasmissione televisiva di Piero Angela Indagine sulla parapsicologia, ventidue scienziati e studiosi di varie discipline rilasciarono una dichiarazione comune in cui si auspicava la costituzione di un comitato per la verifica dei presunti fenomeni paranormali.

    (Fonte: Wikipedia)

  45. #61
    yeiazel

    Proprio poco fa, ho riportato in privato, una scappatoia suggerita dal maestro Battiato, ospite a "Che tempo che fa".
    Fabio Fazio, che lamenta la sua mancanza di tempo essendo coniugato e con prole, a differenza di Franco Battiato, single…
    FB: «Ma tu quante ore dormi la notte?»
    FF: «Mi sveglio alle otto… dormo otto ore»
    FB: «E non sono troppe otto ore alla tua età? vuoi avere più tempo? svegliati 15-30 minuti prima la mattina, e fai cose che non riesci a fare.»
    FF: «Non ci avevo pensato…».
    Incredibilmente ne so una più di Fazio, visto che è il metodo che seguo tutte le mattine…
    O______O
    Un sorriso per una solare giornata a te.
    ^_____________^

  46. #62
    SuzieQ

    Per la verità, una volta ti partivano anche le spaziature verticali tra una riga e l’altra, attribuite a un nutrito e generoso davanzale… ehm…
    -________o
    Noto che ciò non accade più e ne deduco che sia frutto di una rigorosa, ma senza dubbio superfluea, dieta alimentare che ha ridotto lo spazio dedicato ai gerani e ai gelsomini…?
    Un sorriso per una serena giornata a te.
    ^_____________^

  47. #63
    catwomandark

    Ho scelto l’attore, frutto del gioco di un ipotetica e fantasiosa (non per il genere, ma per la possibile fattibilità) serie di telefilm dedicata ad "Esdy", per la sua tutt’ora mancanza di affermazione nel firmamento delle stelle del celluloide, oltre che per le indubbie qualità. Visto che nomi di prima grandezza, nel cast, già li possiamo trovare.
    🙂

  48. Il CICAP organizza, generalmente ogni due anni, un convegno nazionale in cui si incontrano relatori interni ed esterni al comitato per discutere di un tema legato al paranormale o alle pseudoscienze. I convegni sono aperti al pubblico ma richiedono una quota di partecipazione per finanziare le attività del gruppo.

    (Fonte: Wikipedia)

  49. #67#
    Ah ah ah ah ah ah 😀 😀 😀
    Paxxino, hai buona memoria! No , il davanzale regge bene; sto solo un pò  più lontana dalla tastiera, in questo modo però ci vedo male…..uffy, bisogna che studi un sistema per risolvere entrambi i problemi.
    Bacione ^_____________^

  50. accidenti vuoi vedere che la nostra Suzie scrive a trenta centimetri dalla tastiera?

    Io poi ho una tastiera di m…… non mi scrive bene (la tastiera eh non io…) e quindi a volte doppie e triple, la lettera "h" che non sempre  viene…
    insomma sembro un "gnurant"…ma che mi importa……(tanto lo sono veramente… (ho la 3^ media serale presa con raccomandazioni….)
    saluti

  51. #72
    SuzieQ

    Facile, prendi un binocolo a occhiale e digiti lontana dalla tastiera. Oppure metti un collo di giraffa al monitor per avvicinarlo. Oppure, altra opzione, prendi un busto e lo leghi stretto per comprimere… ehm… le abbondanze.
    o_______-
    Bacione per la serata.
    ^__________^

  52. Cavolo Paxx ora mi trovo in ulteriore difficoltà

    Dormo 4 ore
    gestisco più attività
    non ho figli ma ho un fidanzato
    molto molto esigente 😀
    e 4 gatti un picchio due conigli
    e una tartaruga più un cavallo

    Devo Prima di andare a lavoro
    lavare pulire stirare e cucinare per la sera
    prepararmi con il quintale di capelli che ho
    in 25 minuti
    correre in ufficio e lottare per la pagnotta.
    Sto tutto il giorno fuori
    viaggio parecchio in certi periodi dell’anno
    ecc,ecc(per non raccontare altro e altro ancora)

    Ogni giorno devo doppiare il tempo
    e credo che ormai Superman
    possa andare in pensione da dopo il mio arrivo
    insieme a Battiato e Fabio fazio dormiglione:D.

    So’ stanca So”:D:D
    E leggendo di davanzali e distanze
    è un gran bel pasticcio tenerli puliti ogni giorno
    e dover fare le cose a distanza dal pc:D

    Gulp qui finisce male… 
    Devo parlarne con Suzie e trovare
    qualche soluzione importante
    Ora ho finito gli zuccheri
    ed il mio cervello ha suonato come il Big Ben:
    basta:D:D

    Buonanotte…:))

  53. Gli obiettivi del CICAP sono indagare sull’autenticità dei “misteri” e presunti fenomeni paranormali annunciati dai mass media e diffondere i risultati di queste indagini attraverso incontri, conferenze e pubblicazioni.

    (Fonte: Wikipedia)

  54. #79
    yeiazel

    Mi piacerebbe vederlo quel picchio. Ma dove lo tieni? insieme ai conigli o alla tartaruga e al cavallo?
    Spero non insieme ai gatti… altrimenti sai che lotte…
    o_______o
    Se vai a nanna alle 22, e dici di dormire 4 ore, ti alzi alle 2 o alle 3 di notte… uhm… forse ho un disavanzo di qualche ora, di certo non sono una cima in matematica. E comunque non ho alcuna intenzione di indagare… ehm…
    ;-P
    Superman è uno dei miei personaggi preferiti, diciamo un collega dello spazio.
    😀
    Un sorriso per una serena giornata a te.
    ^_____________^

  55. #80
    Faus74

    Anticipiamo pure che, il suddetto e "tanto atteso" scontro, dagli esiti più imprevedibili che mai, comincerà a svolgersi a partire dal prossimo passo.
    I più sensibili di cuore sono avvisati.
    😉
    Ciao druidoooooooo…
    😀

  56. #87
    SuzieQ

    Sei pronta ad essere trapassata dai miei raggi laser, tagliata in due dalle mie lame rotanti, schiacciata dai miei magli mazzanti, evaporata dai miei raggi cosmici?
    Mettiti in posa che inizio l’attacco…
    ;-P

  57. Ahahahaha
    no key,vado a dormire di solito a mezzanotte
    tranne quando sono in giostra da qualche parte
    che torno tardi
    Mi sveglio alle 5 tra una cosa e l’altra:D
    faccio quello che devo fare
    e poi a lavoro:D

    Il picchio è l’abitante di un albero di olivo nel mio giardino
    i cui rami cadono sulla finestra della mia camera 
    da letto.
    Non ho tende quindi posso osservare ogni suo piccolo
    movimento
    Sorrido di gioia quando posso fermarmi un pò di più
    e lui sa che io lo guardo…
    e sembra quasi faccia delle piroette con le ali
    per farmi ammirare i suoi colori…:D

    Superman è Superman:D:D
    Un salutino:D

  58. #91
    yeiazel

    Certo che, svegliarsi alle 5 non è proprio alle 4… ma è pur sempre prestissimo
    o_________o
    Delizioso il quadretto che mi descrivi, con il tuo picchio.
    Io ho molti olivi, eredità paterna, ma nessun picchio…
    In compenso, l’estate scorsa, è venuto a trovarmi uno scoiattolo.
    E, se spulci nel tag “vita da alieno”, dovresti trovarlo facilmente.
    Concordo: Superman è Superman!
    -_____________-

  59. carissimo scrittore mio preferito, ancor prima di leggere i tuoi ultimi post , mi spiace doverti comunicare che la mia proposta di dare in omaggio ai clienti della mia società una copia del tuo libro, non è andata in porto, solo perchè il consiglio ieri sera ha optato per il non far nulla visto che ancora siamo in fase organizzativa e l’inaugurazione prevista per il fine anno è stata rinviata al nuovo anno. Cmq le tre persone che hanno voluto leggere il libro sono rimasti molto entusiasti e si sono complimentati per la scelta!!! chissà!?!?! forse in futuro ci riuscirò!! 
    ed ora vado a leggere l’arretrato su Esdy, prima che rientrano tutti:)))
    un abbraccio…
    giuli 

  60. #93
    giuli

    La notizia non è certamente piacevole… ma va premiata la tua intraprendenza e la possibilità che hai cercato comunque di darmi.
    E poi chissà; non c’è mica una scadenza nel regalare un libro, no?
    Un sorriso per una serena giornata a te.
    ^__________^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...