Ho sempre un po’ di blues per te

« Ho imparato che quando un neonato stringe per la prima volta il dito del padre nel suo piccolo pugno, l’ha catturato per sempre. »
(Gabriel Garcia Marquez)

https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/media3b24daf6199e951500c6694439149bf8.jpg
Perché papà, papà perché
il sangue non mi va in vino
Perché papà, papà perché
non ho uno Spirito DiVino
e perché sono stanco,
come se fossi in viaggio da sempre
mi manchi tu e arranco
lungo le strade così inutilmente
Ho sempre un pó di Blues
in fondo agli occhi
c’è sempre un pó di blu
in questo cielo
Ho sempre un pó di Blues per te
c’è sempre un pó di Blues nel mio sorriso

[Brano di: © Zucchero]

22 risposte a “Ho sempre un po’ di blues per te

  1. Mi accosto piano…
    in silenzio…
    ma se un pò hai capito come sono
    ne comprendi il motivo…

    E mi ritrovo un pò senza parole
    accade in certe occasioni
    anche se il Natale induce a dirne tante…

    Così..nel mio modo semplice
    ti auguro ogni bene possibile
    con un pizzico di fortuna in più
    e giorni vivi di gioia e di pace.

    Buon Natale Key
    Buon Natale Alberto
    a te e tutte le tue persone care
    ringraziandoti ancora una volta
    per tutte le volte che sono entrata qui
    ed ho potuto emozionarmi
    o sentirmi coinvolta dal tuo porgerti
    con gran stile….
    Carla.   

  2. 🙂
    Non tanto il significato sfalzato del natale (Gesù è nato in settembre) ma la venerazione perpetuata di Mitra…  ricongiunge gli uomini alla data del 25.12. ormai diventato un fatto commerciale.
    Il vero spirito del natale è un altro.
    Alberto: e tu lo sai!
    Ed è su questo Sentiero, per quanto effimero possa essere nel mio "scorrere", che desidero lasciarti l’auspicio di serenità ed amore!
    Ti stringo forte forte, certa che tu mi "senti"…
    :-)claudine

  3. ….te l’ho già detto, ricordi? La neve , curiosamente, non mi dà un senso di  freddo, ma di calda protezione,  La neve mi  avvolge, prende su di sè le mie paure e le fa sue.
    Amo camminare nella neve, perchè non si sentono i passi affrettati della gente che corre trafelata; no, sulla neve posso finalmente sentire i  passi di chi non è più al mio  fianco, delle persone che ho amato e se ne sono andate. Almeno così crediamo noi, in verità esse ci sono vicine,  solo che noi non ce ne accorgiamo….ma basta fare una passeggiata nella neve, quando non c’è nessuno, e potremo sentire i loro passi felpati sul manto bianco che ci seguono.
    Nessuno è perduto , qualcosa di lui rimane sospeso e la neve ce ne fa dono….basta saper ascoltare….Buon Natale. 🙂

  4. Che bello! Un inizio con una citazione di Gabriel Garcia Marquez, molto significativa. Per poi scivolare in questo testo che abbina musica e colori. Suoni e parole che scalfiscono l’anima in tante lucciole di dolcezza e speranza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.