Il ballerino e il Clown

https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/media34b8a642934a4eb06f5d2d288fcb79ee.jpg

«Vuoi farti un ballo? dai.. quattro salti per sgranchirci le gambe!»
«Ok.. mi chiamo Mara, e tu?»
Il giardino fiorito rimanda profumi inebrianti; oleandri, tulipani e rampicanti. Profumi naturali e aromi artificiali. Lui tace e osserva il ballo delle giovani coppiette, affermate e inventate.
«Ma lo hai visto? ma che cavolo ci viene a fare un tipo del genere in un posto così? ihihih…».
«Ssssttt… dai, Mara. Finirai per farmi ridere.. certo che è proprio un pallone, speriamo non rotoli in pista (ahahah..)».
Lui se ne sta immobile, se si muovesse dal divanetto somiglierebbe al kiwi della Nuova Zelanda; in comune la prossima estinzione. In comune ali atrofizzate e zampette abili a scavare buche per nascondersi sotto la terra.
Se sei fuori, sei fuori e basta.

«Ma secondo te quanto mangia a pranzo, quello?»
«Pranzo? per me inizia a mangiare a colazione e non finisce per tutto il resto della giornata (ahahah..)».
E ridono. Ridono, ridono, ridono… non sono risate allegre come quelle che stimolo io, talvolta. Sono risate peggiori, le peggiori che possa mai partorire la gola umana. Sono risate cattive.
«Ehi… ma che sta facendo quel tipo vestito da pagliaccio?»
«Fammi vedere… ma nooo.. sarà gay. Non ci credo!»
Ridono ancora, credono stia improvvisando il numero per uno spettacolo inedito. Lo invito con le mani, accompagno io suoi centotrenta chili che vacillano goffamente e balliamo.
Ridono ancora, lame taglienti e affilate che sferzano l’aria.
Che ridano pure; ora non sono più il centro della serata, ora il centro è a margine. E il margine sorride, stranamente non ha più addosso tutto quel peso.

https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/media767dd319072b72047ed6830f209883c7.jpg


Autore testi: Keypaxx © Copyright 2006-2010. Tutti i diritti riservati.

Annunci

116 risposte a “Il ballerino e il Clown

  1. Mi dispiace per il commento dissolto ,ho un nuovo pc, vorrei vendere l'altro e spero di riuscirci.Questo non lo so ancora usare, abbi pazienza…Amo moltissimo i quadri e le sculture di BOTERO: riesce a trasmettere allegria a chi non sa dove trovarla, ai grassi del mondo che, invece di buttarsi al fiume, ballano felici….

  2. #4JohakimHai utilizzato termini che condivido per il messaggio che possiamo carpire tra le righe di questo racconto. Caratteristiche che sono un po' lo stile del "Clown".Un sorriso per una serena giornata a te.^_____________^

  3. Botero mi affascina molto,bello il primo piano del clown, mi torna in mente una frase di una canzone: Mi sento come la maschera di un clonw in mezzo ad un gran deserto" Quanto è vero per molte persone! Ma " Chi di spada ferisce, di spada perisce!" Tanto per fare anch'io una citazione, Sorriso grande grande ad un bravissimo e fantasioso scrittore!

  4. #11alessandra62Ogni tanto le frasi portano alla memoria anche a me il testo delle canzoni. I riferimenti musicali sono molto facile aiutati dalle rime.Un sorriso per una serena serata a te.^___________^

  5. La cura migliore contro l’ansietà, la depressione, la malinconia, il tormento interiore, è di proporsi il compito d’alleviare con la propria compassione la tristezza di qualcun altro.
    (Arnold Bennet)

  6. Clownun pò di truccoun naso fintola gioia fuori e la tristezza dentroanche se piove o se il sole splendeti senti allegro ed allegramente fai il tuo lavoroper svagar la genteche non gli importa quanto triste seiperchè lei pensa che chi appar contentonon possa avere un gran dolore dentro.Questa è una poesia che ho scritto all'etò di 12 annime la hai fatta ricordare e la regalo a te^_^Dolce seraTeresa

  7. mi ha profondamente colpita questo tuo racconto.hai trattato un argomento triste e reale, con la maestria di un compositore.mi venivano in mente le note della "donna cannone" di de Gregori.Tu ne scrivi con una delicatezza poetica che affascina e commuove.

  8. Quante storie simili a questa si vedono ogni giorno per strada…….. Le persone non si rendono conto del male che sanno fare!Per fortuna ogni tanto c'è qualche Clown sensibile e dolce in grado di dare un po' di felicità anche ai meno fortunati.

  9. io sono gatta conosco bene il margine della vita, e devo dire in questo post del clown è un margine che tocca. bella la delicatezza con cui parli dei disadattati e di come gli altri li vedono…. mi e piaciuto davvero tanto.

  10. #17cristinaboveGrazie. Utilizzi parole molto generose per il racconto e per il mio Clown.Quando scrivo cerco di figurare le parole per immagini e suoni, proprio come una composizione. L'argomento è difficile e sono lieto abbia colpito la tua sensibilità.Un sorriso per una serena giornata.^_________^

  11. #19lavigneavrilLa pubblica ottusità è fatto noto; quanto dolore si potrebbe evitare di arrecare con un minimo di rispetto, verso il prossimo, in più?Un sorriso per una solare giornata a te.^_________^

  12. #20sistercesyGrazie a te. Ai margini della pista c'è tanta vita non meno interessante di quella che scorre sotto i riflettori. Non soltanto l'occhio di bue ha la prerogativa di scovare i veri protagonisti.Un sorriso per una serena giornata.^__________^

  13. #21catwomandarkLieto ti sia piaciuto. Credo che l'attenzione scritta rivolta a chi non ha speranze di emergere, sia il minimo in un mondo soffocato dall'apparire e dalle mode del momento.Un sorriso per una serena giornata.^__________^

  14. Molte persone vivono nel timore che possano subire qualche esperienza traumatica. I freaks sono nati con il loro trauma. Hanno già superato il loro test, nella vita. Sono degli aristocratici.
    (Diane Arbus)

  15. Non si può non pensare a "la donna cannone" di De Gregori, leggendo il tuo post. Guardando poi li due ballerini di Botero non posso  non provare un sentimento contradditorio: da una parte ira e tristezza per il comportamento di quelli che popolano la pista, felice metafora questa, la pista da ballo come la vita: balli se puoi permettertelo, altrimenti resti a margine.Dall'altra parte un profondo senso di gioia e sollievo per i cosidetti  emarginati.  L'allegrla e la  vitalità che trasuda da tutti i quadri di Botero, la fiera consapevolezza del proprio corpo esibito con naturalezza ed un pizzico di ostentazione. Basta guardare la gambetta della donna sollevata con leggiadria e i capelli che seguono il ritmo della danza, per dare l'idea della mancanza totale di qualsiasi remora, di qualsiasi pregiudizio che possa costituire un impedimento al loro andare incontro alla vita.E' come se i due guardassero in faccia alla gente che li osserva con una punta di scherno e dicessero: "siamo il risultato di un' equazione sbagliata, il nostro peso non ci impedisce di volare sopra tutto e tutti, perchè la ns mente è libera da pesanti pregiudizi che ci impedirebbero di sollevarci sulla massa incolore. Siete voi che siete pesanti, perchè la vostra povera mente satura da luoghi comuni non riesce a sollevare il vostro corpo stirato come quello di un acciuga. La diversità non sta in noi, ma in voi, il vostro è un cervello a circuito chiuso. Dovete catalogare ed etichettare tutto e tutti perchè sapete benissimo che altrimenti perdereste il controllo.  Bellissimo post, un messaggio di ottimismo.  =____________=

  16. i pagliacci a volte sono tristi perchè sono stanchi di far rideretu fai riflettere con il tuo raccontarea volte sei come un pierrot con la lacrima sul viso a volte ci regali immagini e foto bellissime e allora dipingiamo sul foglio della vita un sorriso due occhi truccati e un naso rosso …e scendiamo al centro della pistagrazie key

  17. Un post che fa riflettere. C'è tanta cattiveria nella gente ed ottusità, ignoranza e malvagità. In questa pagina la sintesi della vita, dei giudizi della gente, delle dita puntate, dei sorrisi beffardi. Bella e veritiera.

  18. #31SuzieQDove è la diversità? In un freak, in una persona che sta al di fuori degli schemi?Indubbiamente si, un freak è qualcuno di diverso. Ma cosa c'è dentro gli schemi? C'è il tutto e il nulla. Non è lo schema in se stesso ad apparire diverso a chi ne è all'esterno, sono gli uomini a creare le regole.È molto più immediato escludere che includere.E quando sei all'esterno è semplice ideare un vero percorso.Buona setosa serata per le tue tele.

  19. #32barchedicartaCerco di cogliere quello che mi appare davanti nel quotidiano esistere.Il Clown ormai vive di vita propria, come capita a molte delle figure della fantasia che basano il loro essere su una realtà favolistica.Grazie a te per la lettura e un sorriso per una serena serata.^__________^

  20. #33Stefy71Non è mai facile vivere. Ci sono piste da ballo a esclusivo uso di vuota umanità. Per fortuna non è una costante lineare, compagna di compleanno.Un sorriso a te per una serena serata.^___________^

  21. Di che cosa è fatto uno schema? Rumelhart dice che è una "struttura di dati per la rappresentazione e la costruzione della conoscenza. Servono per interpretare una situazione, sia in modo visivo che mentale. Il modo visivo è quello più immmediato. Questi dati sono appunto gli uomini ad immetterli negli schemi e gli servono per catalogare e riconoscere ciò che vede, è la rete semantica da risalire per riconoscere un elenmento o la sua appartenenza ad un insieme.Ecco che, come giustamente, dici sono gli uomini a creare queste regole che sono alla base della diversità, della differenza e di ogni forma di razzismo. Che cos'è infati il razzismo se non la paura del diverso, dell'estraneo? Diverso è ciò che è insolito, che genera sospetto, timore. Strano, estraneo, esterno hanno tutte la stessa etimologia, stanno a rappresentare qualcosa che è FUORI DA, quindi qualcosa che non rientra nei nostri schemi e di cui avere paura o di cui ridere perchè per la sua diversità non rientra nei nostri schemi. E le diversità sono tante, sempre secondo gli schemi, porta inevitabilmente all'emarginazione.Quand'ero piccola e andavo da mia nonna giocavo sempre con una bambina down sua vicina di casa. Ci divertivamo moltissimo, fingevamo di essere attrici, recitavamo film e commedie viste in tv, cantavamo e ballavamo. Ho passato con lei pomeriggi stupendi; raccontavo a Maria Teresa i miei crucci e lei mi abracciava in silenzio. Era dunque diversa? E dove e perchè? Lo era eccome, non conosceva la meschinità, la cattiveria e il calcolo.Meditare, Paxxino, meditare….. 

  22. sempre più nel profondo dell'essere umano…Botero – la realtà della specie.Il post, sempre interessante l'immagine che elabori e parallela del clown e l'uomo. Lo so é una interpretazione insolita, ma preferisco dire senza mente…taoista

  23. Potrei ancora aggiungere che è la mancanza d'umiltà che porta le genti ad essere schiave della "materialità"… e tu sai a cosa alludo!La meta per ognuno di noi è la stessa… il percorso, si può scegliere!Importante è riuscire a guardare con gli occhi del cuore, cercando di non mentire [almeno] a sé stessi :-)ma dimmi… quanti sono in grado di assumere il ruolo dell'Osservatore? Le tue parole lasciano sempre un segno tangibile, lucido e tagliente. Per questo, il tuo "essere" pagliaccio in un mondo di comedianti, mi ha affascinata dal nostro primo incontro [virtuale].Grazie, Alberto, grazie di vero cuore!Un forte abbraccio in serenità:-)claudinePS. Avaaz è la dimostrazione che ancora ci sono persone che seguono le loro utopie… i loro sogni… per il bene di tutta l'Umanità!

  24. #41SuzieQConoscevo un bambino soprannominato "topone". Il suo vero nome, Luigi, non era importante, al tempo. Per gli altri lui era soltanto "topone".Viveva, con la famiglia, in condizioni di grossa indigenza. Il suo aspetto etseriore; i vestiti sdruciti, lisi e usati che indossava, gli avevano fatto guadagnare quel soprannome. Poichè, come i topi, sembrava sguazzare nell'immondizia. Eppure, la sua semplicità, ne faceva una persona buona, al di sopra di certe "leggi di mercato".Era uno dei miei migliori amici.

  25. #46nuovo45Le interpretazioni personali sono linfa vitale per la rielaborazione del testo, ben vengano. Sono anche indice di attenta lettura, ben più che lettura e di non lettura (purtroppo destabilizzante).Un caro saluto a te.:)

  26. #47claudine2007Il Clown è un personaggio, e una serie, tra le prime apparse sul mio blog. Questa in corso è da considerarsi la quarta stagione. Come per tutte le altre, si trattò di un esperimento. Credo abbastanza singolare nel suo genere. Una prospettiva di affrontare la vita in bilico tra fantasia e realtà, tra dramma e commedia. Lieto che ti sia rimasto nelle preferenze personali.Un sorriso per una serena serata a te.^____________^

  27. caspiterina è un po' che non passo ero rimasta al post Voi umani..ma vedo che ora ci sono tre post che parlano di clown e che immagino essere collegati, quindi necessita che iper poter commentare inizi dal primo per il momento  visto che oggi sono fuori per seguire un corso e sto andando via,  mi limito a lasciartiun saluto e l'augurio di un buon weekende nel week recupero ^ __ ^

  28. L'umanità del Clown si nota con grande attenzione anche in questo post.Molto azzeccata la metafora tra la vita e la pista da ballo. Se non sai ballare sei fuori dai giochi, vilipeso. E ancora peggio non hai nessuna possibilità di far parte della cosddetta società….. certo però una società come quella rappresentata dai ridaioli in pista non è una società che meriti di essere apprezzata.C'è sempre tanta profondità in quello che scrivi, da restare affascinati.Un abbraccio.

  29. Il Clown è sempre stato uno dei tuoi scritti che mi è piaciuto di più. Tocca sempre delle "corde" molto sensibili….per chi è sensibile.Ti auguro un sereno fine settimana, e sì un po'  di sole non guasterebbe….:-)cri

  30. #57albafucensDirei che è un po' davvero…I tre post del "Clown" non sono collegati narrativamente; la peculiarità di questa serie è anche quella di permettere una lettura autonoma. Si potrebbe tranquillamente leggere il terzo e, successivamente, il primo senza compromettere alcun tipo di comprensione.Un sorriso per un sereno fine settimana anche per te.^___________^

  31. #58JohakimPotrebbe essere che Venere abbia consacrato uno dei migliori giorni della settimana. Infatti, a prescindere da come sarà il fine settimana, il venerdì è quasi universalmente riconosciuto come il giorno dalle grandi promesse e aspettative.Un sorriso per un sereno fine settimana anche a te.^_____________^

  32. #60CassandraladyIndubbiamente, una società rappresentata da coloro che stanno al centro della pista, protagonisti di questo post, non è una società a cui è salutare ambire. Spesso, chi sta sotto l'obiettivo dell'occhio di bue, ha una profondità a due dimensioni, un involucro che contiene meno di quanto la scatola prometta.Un sorriso per un sereno fine settimana anche a te.^____________^

  33. #63liettapet150.000 visite è un bel traguardo, si. Tagliato a partire dagli ultimi giorni del 2006. Trucchi? se ce ne sono, sinceramente, non li conosco. Penso sia importante mantenere una certa coerenza e mostrarsi per quello che siamo.Sarà sempre e soltanto chi ti legge a decidere se sei vero o meno.Un sorriso per un sereno fine settimana a te.^_________^

  34. #64tunkulkikÈ un personaggio che gioca mettendosi in gioco, cercando di mantenere un difficile equilibrio tra fantasia e realtà, tra ottimismo e cinismo.Un sorriso per un sereno fine settimana con tanto sole anche a te.^_____________^

  35. #66SuzieQE quando ci vado? hai presente cosa significhi prendere un appuntamento con il medico della mutua? e se vai privatamente devi sacrificarne 98 di occhi, solo per pagargli la parcella…Ma che razza di sanità avete nel vostro mondo?o_________o

  36.  i ballerini di Botero, mi piacciono molto, poi chi dice che grasso è brutto, forse per la salute, ma per il resto, "  hai visto che le magre sono tristi"    ricordi, la frase di questa canzone,  bellissima,    di  Concato.    penso che la cattiveria umana non ha limiti.    mentre il clown, con il suo sguardo melanconico ma dolcissimo è l'unico umano.   buona domenica  ciao ciao

  37. Signore e signori vi abbiamo presentato il famoso quadro di Teomondo Scrofalo "La Valpadana sotto la nebbia", olio su tela.Ed infatti la Valpadana non si vede per niente, anzi non si vede una cippa di niente, perchè tutto  è coperto da una nebbia fittissima!La nebbia di Splinder che a volte pubblica e a volte no!Su ispirazione del commento di Penny, avevo , cioè ho tentato di pubblicare il video della canzone di Fabio Concato, Rosalina. Ma niente, Splinder ci ha messo lo zampino e a mandato tutto a ……Ma io non mi arrendo! La posterò nel mio blog, vedrai, Paxxino, ci sono certi dolci, da leccarsi le orecchie….

  38. #79penny46L'abbinamento con il quadro di Botero, a questo post, mi è sorto solo molto di recente. Mentre lo scritto era già nel cassetto da un po'. È in effetti una visione piuttosto ricorrente, quella di vedere della felicità maggiore nei visi delle persone con qualche chilo oltre la norma. Per fortuna non è una regola.Un sorriso anche a te per un sereno fine settimana.^____________^

  39. L'ho pubblicato nel mio post, ma purtroppo a causa delle dimensioni, mi sconquassa tutto il blog. Ma ne valeva la pena, il video è carino. Se vuoi placare i tuoi sensi di "colpa" accomodati pure.

  40. #90 e 91affabileIl sovrappeso è certamente un problema da evitare e da non abbracciare volontariamente. Al pari però di molte altre patologie, come l'anoressia (suo opposto). È tuttavia una problematica parte di una fetta della nostra società.Un sorriso a te per una serena domenica.^_________^

  41. felice di ritrovare il carissimo clown, personaggio molto sensibile e che tanto ci fa riflettere!molto commovente il primo episodio:) veramente bello e profondo!felice inizio primavera, carissimo scrittore mio preferito *.*besoabbraccio**giuli 

  42. #100giuli1Felice che il ritorno di questo mio personaggio sia di tuo gradimento. Le caratteristiche che gli riconosci son un po' i suoi tratti salienti.Lieto inizio di primavera con sorriso per te.^____________^

  43. ho letto la trilogia dei clown ^ __ ^ e anche se i racconti come dici possono essere letti tranquillamente senza un ordine preciso ho preferito farlo però in successionesai i clown anzichè suscitarmi ilarità un po' mi inquietano e lasciano addosso una vaga sensazione di malinconia.. ma i tuoi racconti mi sono piaciutinel primo ho trovato molto bella e commovente la lettera del bimbo malato e la chiusa è molto dolcenel secondo, è vero le case in realtà non sono mai vuote e silenziose e hanno così tante storie da raccontare.. la stessa polvere che si deposita .. le pareti hanno una vita propria e respirano..il terzo è mi ha lasciata addosso un po' di tristezza e rabbia.. quella che si prova quando vedi la gente insensibile e cattiva additare chi si distingue, è diverso o anche semplicemente un po' pittoresco come fosse qualcosa da derideretutti e tre i post sono però accomunati da un valore fondamentale l'amore o almeno questa è la mia personale interpretazioneun caro salutop.s spero solo di non essermi ripetuta perchè lo confesso ho letto solo i post e non anche i vari commenti e i tuoi cammei come faccio solitamente

  44. #111albafucensSi, il concetto di base del mio "Clown" era proprio questo; partire dal presupposto che, irragionevolmente e nell'inconscio, molti fossero prevenuti verso la sua figura. Si è trattato di una sfida, come per la maggior parte di quanto scrivo, per rovesciare le percezioni. Dimostrando ancora una volta come non sia possibile far di ogni erba un fascio.Ciò che accomuna questa "trilogia" (che non conclude comunque la serie), è la varia umanità di sfondo. Un'umanità con le proprie debolezze, i propri drammi, le piccole gioie quotidiane.Un sorriso per una solare giornata a te.^____________^

  45. #113nellabrezzaLa danza è comunione tra sensi e spirito, interna prima ancora che esterna.È il sapersi esprimere attraverso il linguaggio dell'anima.Un caloroso benvenuta a te tra le pagine del mio blog.Un sorriso per una serena giornata.^__________^

  46. #115sisempreLa diversità non è mai semplice ed è da sempre un problema per l'umanità intera. Gli spartani applicavano la discriminazione già dal neonato, buttando da una rupe coloro che non rispettavano i rigorosi canoni della "normalità".Un sorriso per una serena giornata a te.^____________^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...