L’orso e il Clown

https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/media9c6caa5ee4a76309cf6d36cce3f0d6b7.jpg

«Adesso lo centro, eh… ti faccio vedere io come…»
Spara il colpo, il proiettile di gomma saetta attraversando veloce il bancone che lo divide dal cerchio dipinto. Il baraccone mette in bella mostra conigli, cani, gatti, tigrotti e un orso di pezza.
«Ehi papà.. abbiamo vinto, vero? abbiamo vinto l’orso?»
Il papà esita. Non sa bene cosa rispondere ad un bimbo di cinque anni. Il frastuono del luna park si congela immoto. E un adulto prova ad indossare una maschera di cera sopra il viso deluso.
«Non ancora, Mirco. Ma fammi tentare con un altro colpo e vedrai che ci portiamo a casa l’orso che volevi!»
Vestono d’abiti all’ingrosso. Comprati in qualche stock dai grandi saldi. Vestono d’abiti privi di orpelli e bottoni d’oro. Vestono di cotone impoverito e plastica riciclata.
L’orso di pezza non ha potere o diritto di parola. E’ destinato a chi riesce a fare centro. Poco importa la qualità del suo vincitore. Se durerà un mese o un’ora tra le sue mani.
«Ancora un po’ di pazienza, Mirco.. il tuo papà centrerà il bersaglio..»
E’ teso, la cera si scioglie, scivola lungo le guance fredde e pallide mentre il grilletto del fucile esplode l’ultimo colpo.
«Papà… papà… hai colpito il centro! abbiamo vinto l’orso, vero? lo abbiamo vinto vero?»
«Si Mirco… abbiamo vinto l’orso che volevi (e non so come abbiamo fatto)».
Se ne vanno. Un bimbo oggi sorride con il suo regalo tra le braccia. Per le delusioni avrà sempre tempo crescendo.
«Ti ho visto, clown… hai buttato un sasso mentre quello sparava… il prossimo orso me lo ripaghi tu!»
Sbraita l’imbonitore.
L’orso di pezza non ha potere. Un pagliaccio si. Un potere piccolo piccolo, ma a volte sufficiente.

https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/mediae99105b7577dff61794dca906bb727b5.jpg

Autore testi: Keypaxx © Copyright 2006-2011. Tutti i diritti riservati.

Annunci

120 risposte a “L’orso e il Clown

  1. la paura di deludere i bambini, soprattutto i nostri, è spesso grande.
    Quando poi si ha la consapevolezza di dare ciò che è possibile ma loro si meriterebbero molto di più… beh, allora, si prova un senso di tristezza assoluto.
    I bambini  avrebbero tutti il diritto del massimo rispetto… e se questo è rappresentato da un orsacchiotto, ancora meglio. (non si celebra l'infanzia comprandola con oggetti preziosi…)

    Un abbraccio
    Joh

  2. Ma che bella!!! E' la prima sensazione che ho avuto, leggendo questo breve racconto dove dentro ci trovo tanta generosità aspettativa ed amore!
    Complimenti, davvero, e grazie per essere passato/a (non ho ancora capito se sei femmina o maschio, ma poco importa per noi Anima senza Fattezze…) da me!

    A presto, dunque, e buona giornata!

    Rondine

  3. Sai cosa ho provato a fine lettura…?!?
    Una grande tristezza…
    Una tristezza fatta di orsetto finto…
    di papà che si impegna…
    di povertà ben visibile ma che…in fondo…ad un bimbo poco importa.

    Mi spieghi perché ho sentito questo magone??
    Ciao Key

    e Auguri di Buona Pasqua

  4. bello tenero e un pò triste , questo racconto unisce tutto questo.
    ci vuole poco per far felice un bambino , guai a non tentare…..

    un saluto affettuoso Key….con i tuoi racconti semini emozioni 

    ciaooooo Magda

  5. Il potere del pagliaccio, come quello che abbiamo tutti, seppur piccolo può dare la felicità… e allora questa mi sembra una grande lezione di vita. Dare la felicità ad un bambino poi è una delle cose più importanti nella vita.
    Un grosso abbraccio

  6. #2
    Johakim

    Credo che a ogni bambino un genitore desidererebbe dare di più. Se lo ama. Sia il padre con un sussidio di disoccupazione, sia il padre con i mille euro al mese, sia il padre con i proventi di una azienda. L'oggetto in se stesso non è importante, lo è il cuore messo nel passaggio da mano a mano.
    Un sorriso per la tua giornata.
    ^_________^

  7. #3
    piccolarondine

    Vi è amore dal parte del padre, che cerca di accontentare il figlio. Vi è amore da parte del pagliaccio, che cerca di accontentare padre e figlio. Indubbiamente un amore cosparso di generosità.
    Femmina o maschio…?
    Sono alieno!
    Un sorriso per la tua giornata.
    ^_____^

  8. #4
    mimosa49

    Da una certa ottica si può provare anche tristezza. A me, ad esempio, mette una infinita tristezza la favola di Pinocchio; quando Geppetto rinuncia a mangiare, accontentandosi di tozzi di mela, per cercare di agevolare il "figlio" Pinocchio. Dipende sempre dalla predisposizione alla lettura di ciascuno.
    Un sorriso e l'augurio di buona pasqua anche a te.
    ^_____^

  9. #6
    MGD

    Lieto che il racconto abbia saputo stimolarti queste emozioni, che sono presenti nella sua struttura. Difficile, a volte, poter accontentare un bambino. Ma si ha il dovere di tentare sempre.
    Un sorriso per una serena giornata a te.
    ^________^

  10. #8
    violetta306

    Ognuno di noi dovrebbe agire con quello che ha a disposizione; il padre del bambino con una serie di colpi di fucile per il tiro al bersaglio, il pagliaccio con la sua generosa inventiva. Spesso i tentativi, in cui il cuore fa la sua parte, sono coronati dal successo.
    Un sorriso per una serena giornata a te.
    ^_______^

  11. #9
    liettapet

    Non si può nemmeno snaturare un genitore; ci sono genitori che, pur senza tante eclatanti manifestazioni di affetto, trasmettono amore allo stesso modo di altri. Credo occorra una giusta via di mezzo.
    Un sorriso per la giornata.
    ^____^

  12. Bellissima questa storia, triste, sa di mancanze non volute, di vuoti mai cercati che si cerca di riempire… Il pagliaccio ha fatto segno questa volta ma la vita, la vita è sempre un tiro al bersaglio.

  13. #23
    Stefy71

    Nella vita non è mai facile colpire il bersaglio, compagna di compleanno.
    Il clown riesce solo a fare quello che è in suo potere. Dimostrando che forse anche un piccolo gesto può risultare grande.
    Un sorriso per una serena giornata a te.
    ^________^

  14. Disarmante, dolcissimo clown! E tu che riesci sempre a sorprenderci con le tue storie apparentemente semplici.
    Sono convinta che non sia affatto difficile sorprendere i lettori  con storie dall'intreccio complicato, ricche di ingredienti sorprendenti, colpi di scena. Ormai la nostra mente reagisce solo agli stimoli più eclatanti. Ci attira  il luccichio sfacciato delle grandi vetrine sfavillanti di luci, e non facciamo caso alle picccole timide luci che ci passano vicine schive.
    Il tuo racconto ci riporta coi piedi per terra e ci fa riflettere e ci dice che è meglio assegnare il giusto valore alle cose. La felicità è fatta di poco, dopotutto.
    Sogni pieni di bignè al cioccolato e cannoli   siculi. =________________=

  15. L'orsetto ha un grande potere, 
    i bambini hanno un grande potere,
    Il clown ha un grande potere.
    Mentre questi esercitano su di noi una grande enorme speranza,
    e senso di levità, il resto ci ricorda la povertà d'animo…
    E' molto intenso!
    Grazie Key per queste emozioni!
     

    Tanti auguri per una Serena Pasqua!

    cri

  16. molto vera l'integrazione di Leopardi…. 

     Key, ti lascio gli auguri di una Serena Pasqua,con pace e serenità
    …..mi porto avanti, sai noi donne dobbiamo cominciare a organizzarci per il pranzo.*__*
    poi se riesco ripasso per un saluto 

    ciaooo Magda

  17. #31
    lavigneavril

    Credo che i sentimenti siano un tratto caratteristico personale di ognuno di noi. Per una diversa situazione, diversi sono i sentimenti che vengono stimolati.
    Un sorriso per una serena giornata a te.
    ^_____^

  18. #32
    SuzieQ

    Una volta Toto Cutugno rispose, interpellato in un'intervista e riguardo alla semplicità dei suoi testi; "ma guardate che fare dei testi apparentemente semplici è la cosa più difficile al mondo". Penso avesse ragione. La semplicità nel creare testi "semplici", giusto per giostrarsi in un ardito gioco di parole, è dovuta alla caratterizzazione dei personaggi; il Clown, con la sua indole, riesce a muoversi con destrezza in un negozio di porcellane e vetro.

  19. #33
    tunkulkik

    Il Clown non è nuovo nel muoversi nei diversi stati d'animo. Anzi; gli stati d'animo sono quelli che maggiormente ne descrivono le gesta. E lui si muove tra essi, apparentemente sgraziato e claudicante, un artista da strada privo di orpelli dorati, ma ricco di fiori di plastica in grado di far sorridere.
    Un augurio per una serena pasqua anche a te.
    ^______^

  20. #52
    Vagabonda2

    La realtà quotidiana provoca questo; un miscuglio di tenerezza e amarezza. Sta poi a noi riuscirci a giostrare con abilità nel mezzo.
    Un rinnovato augurio pasquale a te.
    ^______^

  21. Il bambino che non gioca non è un bambino, ma l'adulto che non gioca ha perso per sempre il bambino che ha dentro di sé. 
    (Pablo Neruda)

    Sono ripassata a leggere le citazioni che inserisci nei tuoi commenti. Mi piacciono, aiutano a riflettere. Quella che ho riscritto è quella che mi è piaciuta di più. 
    Piace anche a me giocare ed incontrare adulti che giocano, anche se naturalmente c'è sempre un limite a tutto. Inoltre non giocare non significa essere adulto, e soprattutto maturo, ma perdere una parte essenziale di noi stessi. Io ho la fortuna di continuare a giocare, oltre che con mio figlio, con i miei animali, cane, gatto e criceto… e con le amiche che ho accanto.
    Tantissimi cari auguri per una Pasqua di rinascita piena di felicità!

  22. #64
    violetta306

    Difficile non amare le parole di Neruda. Un parolaio che riesce a giostrarsi tra le emozioni con una innata semplicità ed efficacia. Così come è difficile impedire alla vita adulta di assorbire l'io bambino che ognuno porta dentro di sè; quello che ci permette di credere e giocare ancora con i sogni.
    Auguri paquali rinnovati a te.
    ^______^

  23. #67
    ventidiprimavera

    Le delusioni fanno parte del nostro stesso percorso, sono difficili da accettare ma esistono. Certo è che sarebbe meglio rimandarle il più lontano possibile nel tempo.
    Un sorriso passquale rinnovato a te.
    ^______^

  24. Per poter comprendere, bisogna sentire sulla propria pelle quella sensazione…
    Per poter trovare la giusta risposta bisogna cercarla dentro, ma proprio ben a fondo, nel proprio cuore!
    Che differenza può fare se un genitore non può permettere al figlio di accarezzare forse anche solo un sogno?
    Bisogna riconoscere la modestia di cosa significa sognare, cercando di cogliere l'attimo magico, quello che la "tua parola scritta" incide nell'animo del lettore.
    Serenità, un abbraccio :-)claudine

  25. Thè verde ovviamente. E se rimane un pò di vuoto allo stomaco (con te bisogna metterlo in preventivo) porto anche la torta caprese.
    A proposito di Pasqua e Pagliacci, oggi ero a mangiare in una trattoria vicino a Imola, in collina. Ad un tratto sono entrati dei bimbi vestiti da pagliacci, un camicione  a quadri rossi, nasone rosso e un cappelluccio giallo. Ci hanno regalato dei fiori e poi sono usciti cantando, senza spiegazioni, andati com'erano venuti…..
    Mi sei venuto in mente tu…..

  26. Un post di grande speranza. M'induce a pensare che bisogna credere nei sogni, crederci veramente e lottare perchè si avverino e se non ne siamo capaci, sarà l'universo a darci una spinta perchè si realizzino.
    Anche oggi ho trovato da te un bel messaggio nascosto in una storia, come quando si scartano i baci perugina. Ciao

  27. #77
    claudine2007

    I sogni sono fatti per esser colti, inseguiti, desiderati. Cosa sarebbe un bambino senza sogni? e un adulto che non è in grado di permettere al bimbo di sognare? L'attimo va coltivato, momento dopo momento.
    Un sorriso per la tua giornata.
    ^________^

  28. #84
    Dovevo aspettarmelo, spruzzarmi col fiore ad acqua! TZE'
    Che pensiero delicato, solo a te poteva venire in mente!
    Io invece sono gentile e ti posto il video  della canzone che cantavano.

  29. #89
    SuzieQ

    Bella canzoncina. Non dubitavo della tua gentilezza… so che quando non vesti l'avatar di Mafalda sei uno zuccherino. Magari di canna ma zuccherino Io invece mantengo sempre la mia indole canagliesca. Modestamente.

  30. #93
    catwomandark

    La bontà esiste ancora nel mondo. Certo, in alcuni casi è nascosta e celata con grande perizia, ma sotto le ceneri esiste sempre una promessa di braci.
    Un sorriso per la tua giornata.
    ^_______^

  31. #103
    Cristag

    Purtroppo non sempre ibs riesce ad evaderlo in tempi brevi. Perchè la maggior parte delle volte non ne ha alcuna copia a magazzino. Così occorre ordinarlo all'editore che ci mette dall'una alle tre/quattro settimane (mediamente) per stamparlo e spedirlo. Per fortuna però che ibs, appena riceve il libro, lo spedisce a tempo record.
    Grazie, attendo le tue osservazioni in merito.
    ^_______^

  32. Ma Paxxino, di me  può dire tutto, tranne che sia uno zuccherino, anzi sono più canagliesca di te, come potrei tenerti testa se così non fosse?
    Questa sera frittelle e cocacola per tutti. Se ti sbrighi forse riesci a mangiarne una calda.

  33. #115
    SuzieQ

    Se c'è da mangiare non sono mai secondo a nessuno. Spero tu abbia preparato almeno una quindicina di frittelle in più, giusto per non farmi deperire, e che come dimensioni siano pari a quelle calde che si trovano sulle bancarelle delle giostre.

  34. #117
    xdanisx

    A volte anche i piccoli imbrogli servono. Specie se non sono finalizzati a un tornaconto personale ma, come era per il classico Robin Hood: sottraggono qualcosa dove è possibile per depositarla dove non vi è nulla.
    Un sorriso per la tua giornata.
    ^_______^

  35. simpatico leggere tutti i commenti, alcuni sono proprio carini:) ma non trovo il mio commento su questo dolcissimo episodio che mi regalò tantissima emozione la sera del sabato santo quando l'ho letto! 
    lasciai anche gli auguri di Buona Pasqua, ne sono certa!
    spero che non sia già l'età a farmi questi scherzi:((
    ricordo che c'era un pensiero di Luce rivolto anche al tuo caro papà! il mese di aprile è un mese particolare per me, lo vivo dedicandomi a pieno ritmo al lavoro per non ricordare.
    sono ancora fuori, ma in settimana rientro e sarò anche più presente!
    ma ti leggo comunque, scrittore mio preferito, anche se non mi trovi nei commenti!
    un abbraccio

  36. #119
    giuli1

    Purtroppo, come sai, la piattaforma a volte gioca dei brutti scherzi. Specie per quanto riguarda la parte dedicata ai commenti. É capitato anche a me di doverne riscrivere più di uno…
    Se non lo trovi in lista è perchè il malfunzionamento di splinder, con ogni probabilità, se lo è trattenuto nei meandri dei codici e difficilmente lo mostrerà.
    Se era un commento particolarmente sentito spiace doppiamente.
    Un sorriso a te per il comunque gradito pensiero.
    ^_________^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...