Colloqui da Clown

https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/mediaa04ab26db61917d24415c316a22dedc9.jpg

«Abbiamo molti progetti per te, amico mio. Lo spettacolo principale aprirà la strada al tuo numero, che sarà collocato esattamente nel mezzo dei due atti. Prima del numero del mago e subito dopo il numero degli elefanti ballerini. Vedrai, amico mio, ti troverai a tuo agio nel Circus Excelsior! nessuno potrebbe offrirti una opportunità migliore di crescere artisticamente. Sai qual’è il nostro motto, amico mio? “il tuo domani è già oggi!”».
Mostra i denti e una ferita a mezza luna si dipinge tra le mascelle squadrate. Mi abbagliano e sono irrimediabilmente fasulli. Come falso è il suo colore dei capelli, falso è il pubblico che assiste alle prove e punta i suoi fanali dal tuo capo ai tuoi piedi. False sono le scenografie ricostruite in puro stile hollywoodiano. Falsa è l’amicizia che offre al primo venuto. Se la falsità fosse oceano starei già annegando dentro i suoi capi firmati dai più grandi stilisti italiani (naturalmente falsi).
Il mio secondo colloquio della giornata mi spinge in periferia, tra tendoni rattoppati e circensi che si asciugano vero sudore dalla fronte. In mezzo a campi dall’erba calpestata e schiacciata da vere zampe di elefante. Dentro un telo che ha per cappello una targa scolorita, che si staglia con orgogliosa decenza sfidando i rigori del tempo e della polvere.

«Non posso prometterti grandi cose, sono abituato a costruire il futuro del mio circo giorno per giorno. A volte passiamo momenti luminosi, altri più bui. Ma siamo una grande famiglia, e se vuoi un posto al nostro tavolo posso offrirti la possibilità di guadagnarlo.»
I suoi capelli sono sale e pepe (più sale che pepe), e i denti non abbagliano pur nel loro sincero decoro. Ha spalle curve, piegate dal peso della fatica e dalla lotta degli anni, la fronte è un percorso stradale pieno di solchi e di curve, ma non lo nasconde affatto. È onestà principalmente, merce rara e da salvaguardare. Ho solo tre parole e un punto di domanda.
«Quando possiamo cominciare?»

https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/media31d4b473757e46405cacc9b49e1c1c19.jpg

Autore testi: Keypaxx © Copyright 2006-2011. Tutti i diritti riservati.

Annunci

76 risposte a “Colloqui da Clown

  1. Bellissimo post, riconoscere la falsità di facili guadagni, di illusioni vendute, guardare negli occhi chi ci inganna e capire tutto. Dire no. No ai compromessi, si all'onestà. Un messaggio che ammiro, in cui mi ritrovo, che faccio mio, che condivido. Ottimo compagno di compleanno.

  2. ultimamente di promesse fatte a denti splendenti ne abbiamo fin sopra i capelli.
    Messaggio sublinale (nemmeno tanto), dolce ed intenso, come solo tu sai fare.
    Buon fine settimana!
    Joh

  3. Vivere nel disincanto, eppure si va avanti, nonostante quello che c'è dietro l'apparenza non sia quanto ci aspettiamo…siamo consapevoli (non tutti) che il mondo gira in maschera…e allora? E' in noi stessi che dobbiamo operare…saper fare la scelta giusta, sapendo già che la strada è quella più difficile…come il tuo saggio Clawn.

    grazie Key, buona settimana.

    frantzisca

  4. Anche io molti anni fa ho accettato subito la seconda proposta, come il clown. Con l'esperienza per fortuna si riesce a discriminare e riconoscere la falsità, io non riesco a conviverci, se non soffrendo e a fatica. Purtroppo oggi è comunissima, tanto che sembra la normalità. L'onestà e riuscire ad andare avanti considerandosi uomini comuni, con i limiti che abbiamo, ma con la consapevolezza di averli, è veramente una grande impresa. Grazie per questo racconto, illuminante e gradito. Ti auguro una splendida giornata comune, ricca di spunti capaci di meravigliarti sempre!

  5. Anche i clown cercano il loro circo ed essendo personaggi tanto simbolici di fatti della vita e di sentimenti, rendono i tuoi racconti apprezzabili.
    Quella scissione morale esiste ed è qui meravigliosamente rappresentata.
    Buona note, Key.
    Un bacio.

  6. E' una cosa molto bella leggerti.
    Il motto si direbbe. «Non è tutto oro ciò che brilla», oppure:
    «Scegliere tra ciò che è vero e ciò che è facile!»
    Comunque complimenti, e grazie per queste storie che rinfrescano l'anima.
    ^___^
    cri

  7. Come lo capisco il tuo clown!!!!
    Siamo circondati da persone false! E' difficile trovare persoen sincere.
    E quando si trovano bisognerebbe non mollarle mai.
    Bellissimo post sulla sincerità e sulla saggezza: Bravo!

  8. #3
    Stefy71

    Grazie, compagna di compleanno. Per noi capricorni, come sai, la sincerità è una qualità molto importante. Direi tra le caratteristiche del segno.
    Un sorriso per una lieta serata a te.
    ^_______^

  9. #6
    Joh

    Grazie per il profondo apprezzamento. In ogni caso, gli imbonitori da fiera, sono sempre esistiti. Sin dalla notte dei tempi. È il loro mestiere circuire il prossimo. Ma la verità, presto o tardi, viene sempre a galla.
    Un sorriso per una lieta serata.
    ^________^

  10. #7
    Francescafutura

    La strada corretta non è quella piena di luci e lampioni, di asfalto fresco e di linee precise. Spesso la strada corretta è dissestata, praticata da pochi. Si inerpica per sentieri di montagna e richiede ricche dosi di fatica e sudore della fronte.
    Un sorriso per una lieta serata a te.
    ^________^

  11. #8
    violetta306

    Nella mia zona sono numerose le seconde scelte. Qui vivono piccole realtà e piccoli imprenditori che si sono fatti da soli. Spesso investendo solo sulla famiglia. Su generazioni diverse. È però altrettanto vero che sono numerose anche le prime scelte e, a rapido sguardo, sembrano sirene in attesa di ammaliare con efficacia. Grazie per l'apprezzamento.
    Un sorriso a te per una lieta serata.
    ^_______^

  12. #11
    piccolarondine

    Non è mai facile stabilire cosa sia falso e cosa vero.
    Solo fiuto ed esperienza corrono in nostro soccorso.
    Grazie per il gradito apprezzamento.
    Un sorriso per una lieta serata.
    ^_______^

  13. #12
    xdanisx

    Il Clown è personaggio simbolico. Che ben si presta, sin dagli esordi sul mio blog, a molteplici chiavi di lettura. Penso sarò sempre grato alla sua figura. Per avermi permesso di esprimere concetti difficilmente associabili ad altri personaggi.
    Un sorriso per una lieta serata a te.
    ^_______^

  14. #15
    lavigneavril

    La falsità è moneta che ritroviamo per le mani ogni singolo giorno delle nostre vite. Una moneta che suona male ma che è molto piacevole a vedersi; un autentico oro finto.
    Grazie per l'apprezzamento.
    Un sorriso per una lieta serata a te.
    ^_______^

  15. Devo essere sincera con te, perchè so che tu ami la sincerità. Da bambina mia madre mi ha portato al circo, il circo Orfei per l'esattezza. Tutti ridevao e si divertivano, tutti battevano le mani. Io osservavo attentamente ….i trapezisti, gli acrobati, non capivo come mai rischiassero la vita in esercizi che trovavo noiosi. Per non parlare dei giocolieri, uno sbadiglio dietro l'altro. I numeri con i clown nemmeno a parlarne, mi facevano  paura.  Ma il massimo è stato quando sono entrati gli animali. Vederli costretti ad esibirsi in azioni per loro innaturali, pensare a quali torture avevano subito per riuscire a fare quello che veniva loro ordinato, è stato troppo per me. Tra lo sgomento generale mi sono alzata e sono scappata urlando fuori dal tendone, mntre mia madre mi rincorreva.
    E' stata la prima e l'ultima volta in cui ho messo piede in un Circo, non ci ho mai portato neppure i miei figli.
    Detto questo, devo aggiungere che solo attraverso i tuoi racconti riesco ad avvicinarmi di nuovo a quel mondo.  Specialmente nella parte finale tu riesci a togliere quel velo di magia che molti vedono nel circo ma che io non ho mai trovato. In questo modo me lo rendi più accessibile…..osservo da lontano, ma non entro.
    Buongiorno, Paxxino

  16. #37
    SuzieQ

    Ma nemmeno io ho avuto grandi esperienze con il circo. Solo che, a differenza della tua, la mia è molto più… "povera". Il solo che ho visto era uno di quelli dal brand sconosciuto, o quasi, ai tempi delle medie inferiori. Uno di quelli messi insieme con le pezze. E l'immagine del trapezista con una fasciatura alla caviglia, in un mondo che immaginavo luccicante, è ancora vivida nei ricordi.

  17. Botero bellissima l'immagine d'inizio….
    Pittore che mi ha ricorda diverse altre opere 
    con uno stile tutto suo,  completamente
    privo di ombre..

    Racconto piacevole e molto riflessivo Key come
    tutti gli altri…
    Credo che la morale sia rimanere lucidi e attenti con
    disincanto necessario per non cadere in trappole o
    false illusioni…
    Vera umanità e franchezza nel secondo colloquio.

    Ti auguro un sereno fine settimana
    Un sorriso e una carezza
    Michelle

  18. un altro bel racconto del clown!
    mi piace molto anche il quadro di botero che hai messo all'inizio.
    gli uomini sono sempre in lotta tra bugia e verità. ma la verità non ha prezzo.
    proprio come capisce il saggio clown!
    ciaooooo……

  19. #50
    ventidiprimavera

    Botero è certamente artista straordinario.
    Occorre sempre rimanere attenti e guardinghi verso chi offre fortune senza costo apparente. Altrimenti si rischia di andare incontro a spiacevoli avventure: dove la fortuna si riduce a un costo inespresso o a una lucciola lontana e destinata a svanire.
    Un sorriso rinnovato per un sereno fine settimana a te.
    ^_______^

  20. #51
    ventidiprimavera

    Il cibo è uno dei nostri bisogni primari.
    Senza non potremmo neppure sopravvivere.
    Quindi perchè non coltivarlo in qualcosa di molto piacevole?
    Un rinnovato sorriso a te.
    ^________^

  21. #52
    catwomandark

    Decisamente è così; la verità è merce rara e non ha prezzo.
    Forse perchè viviamo, da sempre, in un'epoca in cui l'inganno muove la società benpensante. L'inganno ci circonda, annidandosi spesso in luoghi impensabili.
    Un sorriso per il fine settimana.
    ^_______^

  22. Certo è che la sincerità è cosa assai rara al giorno d'oggi, soprattutto quando si tratta di lavoro. Quest'anno sono 10 anni di dipendenza nella stessa azienda, che fine a qualche anno fa, ritenevo non dico una seconda famiglia perchè sarebbe troppo, ma ci stavo bene. Ricordo le nostre pause pranzo, le tavolate, le risate… di questo non è rimasto più nulla. E' emersa invece la falsità delle persone, la cattiveria, l'invidia e così, meglio soli che mal accompagnati.
    Buon we Alberto,
    :-***

  23. Ho da poco scoperto, e cerco di metterlo in pratica, che la sincerità non sempre è richiesta o ben accetta e a volte, in amore, meglio tacere o nascondere la verità. Ma le bugie raccontate per abitudine o senza motivo, mi sembrano assolutamente deleterie e con le gambe corte, prima o poi vengono a galla.
    Buona settimana!

  24. #61
    Dreamt

    Negli ambienti di lavoro non è affatto facile trovare la sincerità. Ne ho pagato sulla mia pelle l'esperienza. Quando subentrano gli interessi, che siano essi di una promozione, di un semplice scatto in busta paga, le persone tendono a cambiare. A rivelare un egoismo esemplare e famelico. Purtroppo è di prassi.
    ;-***

  25. #65
    violetta306

    Questo è anche vero. Le bugie sono destinate ad emergere. Se non è domani è dopodomani. Ma un giorno il velo della menzogna, inevitabilmente, cade.
    Un sorriso per una lieta serata.
    ^_____^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...