Al&Bo: troviamo un compromesso

https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/mediaec74049801f4c98ebf6e4ee781631d3c.jpg

«Mettiamola in questo modo, Al; durante queste ferie è meglio se la cucina la lasci a me. Ci sono cose che sai fare meglio tu e ci sono cose che so fare meglio io. La cucina non rientra nelle tue cose migliori.»
«Vuoi dire che non me la so cavare tra i fornelli, Bo?»
«Voglio dire di stare attento quando cucini. Se fai una minestra di dado, dentro al brodo, non si dovrebbero trovare delle cose nere che nuotano cercando di non affogare…»
«Mi hai sempre detto di lasciar stare le mosche. Nel caso specifico disponevo di due scelte; o le spiaccicavo o le lasciavo svolazzare sopra la nostra cena. Per non crearti turbamenti ho optato per la soluzione numero due. Non potevo sapere che la cena desideravano anche assaggiarla prima che si raffreddasse.»
«Le mosche non mi disturbano. Dentro il brodo però mi fanno un pochetto schifino, Al.»
«Concordo con te, Bo. Allora la prossima volta le spiaccico.»
«No Al. Non devi spiaccicarle. Ne abbiamo già parlato.»
«Posso sempre provare a cucinare un pentolino per gli ospiti.»
«Le mosche svolazzano sui piatti. Non vanno cotte a vapore.»
«Allora è il caso che troviamo un compromesso. Posso anche lasciarti, a estremo malincuore, la cucina. Ma in cambio quale terreno sei disposta a cedermi?»
«Al… stiamo parlando di una stanza. Non di una partita a Monopoli.»
«Ma io ho pur sempre bisogno dei miei spazi. Se mi togli la cucina dove potrò mettermi per giocare a golf?»
«Non hai mai giocato a golf. Che novità sarebbe questa?»
«Voglio vedere come reagirai quando mi cucinarai una pallina dentro il brodo di dado.»

Al & Bo sono diventati un libro:
le avventure inedite della divertente coppia
continuano ora su carta!

https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/media41c17bdc8361644860943d02d3694180small.jpg

Promuovi un nuovo autore:
QUI >  AL & BO – LA COSTOLA DI ADAMA  < QUI
il mio NUOVO libro: acquistalo 🙂

 

Autore testi: Keypaxx © Copyright 2006-2011. Tutti i diritti riservati.

Annunci

74 risposte a “Al&Bo: troviamo un compromesso

  1. Dove trovare Al & Bo: la costola di Adama?

    Si può acquistare su ordinazione in una libreria affidabile.
    Dove il libraio sia, per propria politica e volontà, disponibile a procurarvi l’opera di un autore emergente (senza illudervi di una ordinazione che mai eseguirà), fornendo le esatte coordinate (titolo, autore, editore, codice ISBN).
    Non è detto che una libreria piccola abbia più difficoltà a procurarlo rispetto a un centro commerciale; anzi sovente è il contrario. E le librerie affidabili sono più uniche che rare.
    Personalmente sconsiglio questa opzione, considerandola un vero e proprio “salto nel vuoto”.

    Si può acquistare al sito dell’editore boopen (www.boopen.it), seguendo l’apposito link su questo stesso post o cliccando su quello in alto della colonna di destra del blog. Occorre una veloce registrazione con la vostra e-mail e avrete la possibilità di accedere a varie modalità di pagamento a vostra scelta (carta di credito, contrassegno, bonifico bancario, bollettino postale).
    Personalmente, da esperienze avute, consiglio l’ordinazione on line: garantita.

  2. Carissimo…
    ora è inserito su anobii (ci hanno messo un bel po' ed ho dovuto sollecitare…) così aspetto di riceverlo per poi inserirvi anche la mia recensione!
    Un forte forte abbraccio, augurandoti una serena estate!
    Claudine

  3. Al & BO mi sono sempre piaciuti un sacco anche  digitato i primi post, il tuo libro l'ho divorato, divertente ma anche ti stimola a una riflessione sull'argomento….mi è piaciuto moltissimo.

    Ti auguro un buon fine settimana.
    ^________^
    cri

  4. Bellissimo pezzo …
    Interpretato come una deliziosa metafora
    di un mènage dove si cercano i vari
    punti d'incontro…….
    Hai saputo farmi sorridere e  non poco …

    Un libro che invoglia parecchio basta trovare il tempo
    per leggerlo… questo è un discorso che mi faccio…
    ma prima o dopo…..

    Ciao Key
    Ti auguro un delizioso fine settimana…
    Michelle

     

  5. Le mosche nel brodo pfff…e cos'altro ancora?
    Da copiare quando mi fanno arrabbiare
    A settembre "La costola di Adama "sarà mia…
    ti prometto che dopo letto non la farò al forno…cioa Key
    buon fine settimana!

  6. Se mi guardo indietro non ho pentimenti. Dovessi ricominciare, farei esattamente tutto quello che ho fatto. Tutto. Mi risposerei anche. Con un’altra, naturalmente.
    (Raimondo Vianello)

  7. #2
    claudine2007

    Ti ringrazio per gentilezza e impegno. Quanto prima inseriro il link di anobii relativo al libro anche sulla colonna destra del mio blog. Naturalmente attenderò con fiducia anche la tua preziosa recensione in merito.
    Un sorriso per un solare fine settimana.
    ^_______^

  8. #4
    tunkulkik

    Lieto che il libro ti sia piaciuto e che faccia ora parte della tua libreria. Mi è sembrato carino, oltre che proporli come nuova pubblicazione cartacea, continuare le loro avventure anche sul blog con dei post che non sono stati inseriti dentro il libro.
    Un sorriso per il fine settimana.
    ^____^

  9. #5
    ventidiprimavera

    Ti ringrazio per il commento che mi da l'occasione di affrontare l'argomento. Questo libro è stato pensato proprio per i tempi a disposizione delle persone al giorno d'oggi: ovvero molto ristretti e ridotti praticamente all'osso. Quando si pensa ad un libro, in genere, ci si divide in due categorie: coloro che sono lettori ma hanno poco tempo per dedicarsi a nuove letture, e coloro che non sono lettori in quanto non amano leggere. Questa pubblicazione ha l'ambizioso obiettivo di rivolgersi ad entrambi. In quanto è strutturata proprio per non "impegnare" in ore di lettura non avendo un cospicuo numero di pagine, rispetto ad altri classici tomi di carta, e possedendo le caratteristiche di potersi leggere "a pezzi" senza snaturare il tessuto della trama. Richiede quindi un impegno davvero esiguo e regala in cambio del prezioso buon umore.
    Un sorriso per il fine settimana.
    ^_______^

  10. #7
    lunacresente

    Speriamo solo le mosche accidentalmente finite dentro.
    Non oso immaginare cos'altro di nero si possa muovere dentro un brodo… urgh…
    Attendo con fiducia la tua lettura!
    e sono certo non lo farai al forno: ti consiglio invece un ben più commestibile pollo con relative patatine, per quel destino.
    Un sorriso per un sereno fine settimana.
    ^________^

  11. #8
    Joh

    Perbacco, di sicuro la minestra doveva avere un gusto parzialmente… stoffoso. Ma sono certo si sarà rifatta con qualche altro buon manicaretto tipico delle brave nonne!
    Un sorriso per un sereno fine settimana.
    ^_______^

  12. Ciao Key, ti volevo chiedere di visitare il mio sito: http://www.lesphotosdechristiane.blogspot.com e di votarlo cliccando il banner azzurro in fondo a sinistra.
    Potresti iscriverti anche tu al sito: http://www.net-parade.it in modo tale da rendere piu’ visibile il tuo blog. E’ tutto gratuito … e sono certa che il tuo blog sara’ uno dei primi in classifica. E’ sufficiente che ogni volta che uno entra nel blog lo voti.
    Ciao mon ami
    Buona domenica
    Cristiana

  13. l'avevo già letto stanotte ma non ho avuto tempo per commentarlo.
    graditissimo ritorno quello di al & bo, spero che il libro mi arrivi prima possibile.
    magari mi terra compagnia sotto l'ombrellone!
    certo che le mosche in cucina sono qualcosa di fastidioso!
    per fortuna loro la sanno prendere con ironia!!!!!!!

  14. >Conosco la coppia Al e Bo che apprezzo tantissimo: una parodia della coppia che vive tutto il tempo gomito a gomito.
    Mi fa piacere che sia tornata ad alietare le mie letture.
    In quanto a mosche, non è cosa insolita per me che ho vissuto la mia infanzia ed adolescenza in campagna.

    Buon pomeriggio, caro Key

  15. I coniugi Roper lasciano la loro casa in South Kensington e si trasferiscono al numero 46 di Peacock Crescent, un quartiere signorile in Hampton Wick, alla periferia di Londra.

    (George e Mildred)

  16. #23
    Chapucer

    Penso che Bo in cucina riesca a cavarsela. Sono invece propenso a pensare che il tuo consiglio possa servire al meno abile Al, che suppongo non sappia distinguere le foglie di alloro da quelle di fico.
    Felice fine settimana a te.
    ^__^

  17. #24
    Cristag

    Non seguo molto queste mode di iscrizione a questo o a quel motore di ricerca. Mi ricordano molto le famose catene che non amo fare e lasciano il tempo che trovano. Tuttavia se ci tieni fai bene a seguire questa direzione.
    Un sorriso per il fine settimana.
    ^____^

  18. #25
    catwomandark

    Resto in attesa di conoscere la tua opinione sul mio nuovo libro e ti ringrazio per l'entusiasmo con cui hai raccolto questo mio pargoletto cartaceo e il ritorno di questa coppia sulle pagine del blog nel loro "tour" promozionale.
    Un sorriso per la serata.
    ^________^

  19. #26
    mimosa49

    Mi sembrava un gesto carino farli ritornare in occasione del lancio del libro. Come ho già scritto le loro avventure proseguiranno, dopo la parentesi del blog, sul mio pargoletto cartaceo.
    Un sorriso per la serata.
    ^____^

  20. La pallina da golf nella minestra? Può essere un'idea, se serve a tenere lontane le mosche. Ricordarsi però che è piuttosto coriacea, necessita di un maggior tempo di cottura, meglio tenerne conto, è preferibile introdurla nella pentola prima di tutti gli altri ingredienti, magari dopo averla tenuta in ammollo in acqua acidulata con succo di limone per una notte. Aggiungere un pizzico di bicarbonato di sodio per facilitare la cottura.
    SLURP  SLURP  SLURP  

  21. Questo è il trucco perché è un caso comune: la moglie scontenta, il marito che esce, lavora, ha gli amici, ha più distrazioni e la moglie deve stare sempre in casa, per cui che barba che noia è la morale che, nonostante tutto, la vita di coppia è anche questo.
    (Raimondo Vianello)

  22. #45
    Lindadicielo

    Dici? e pensare che ho sempre creduto di promuovere patatine chips su questo blog. Temo di aver sbagliato qualcosa allora… opppss.
    Grazie. Buonissimo proseguimento a te.

  23. Perdonami Key ma non ho capito il finale, sarò un po' tarda, ma perché Al dice che vorrà vedere la reazione di Bo quando gli cucinerà la pallina dentro il brodo di dado? La pallina l'avrebbe messa Al, ma se a cucinare è Bo come fa a non accorgersene? Evidentemente non ho lo spirito adatto a questo umorismo…

  24. #48
    violetta306

    Come ho già scritto, per principio di pensiero, lascio che ognuno interpreti un testo con la propria percezione. Del resto, tu capisci, che spiegare un post ironico è un po' come tentare di spiegare una barzelletta che non viene compresa: si rischia di perdere il sottile umorismo di cui spesso è composta.
    Un sorriso per la tua serata.
    ^___^

  25. ma tu, ce l'hai presente la carta moschicida?

    tutti quegli insetti mezzi vivi attaccati alla striscia ondeggiante sulla tavola…

    credo sia stato uno dei traumi peggiori dell'infanzia

    (in ogni caso, solidarizzo con la signora Bo, ecco…)

  26. Paxxino, sai che rileggendo il racconto e i vari commenti mi è venuto qualche dubbio? Riguarda il gioco del golf e la pallina nella fattispecie.  Mi sorge spontanea una domanda , a question, come fa una pallina da golf a finire nella pentola del brodo? Ne parlavo proprio questa mattina con un mio collega che gioca discretamente a golf.  Secondo the Royal and Ancient Golf Club of St Andrews , che è una raccolta di quesiti e situazioni molto particolari,  perchè ciò avvenga è ncessario disporre di molto spazio, un campo che contempli almeno 18 buche per dare modo al giocatore di poter superare tutti gli ostacoli previsti dalla gara, consistenti in alberi, avvallamenti, torrenti o bunkers (avvallamenti pieni di sabia) così fastidiosi da superare. Seguendo il fairway che dal tee va alla buca,dovrai cercare di evitare di mandare la pallina nel rough (prato incolto).
    Ora dimmi onestamente come pensi di poter racchiudere tutto questo in una cucina! A parte il fatto che una pentola piena di brodo si può considerare a tutti gli effetti un ostacolo d'acqua,  e quindi  penalizzabile, dimmi un pò tu dove mi collocheresti una buca appena passabile col suo bravo green attorno. E ammesso e non concesso che tu riesca a trovarla, come calcoleresti il par necessario per mandare la palla in buca? Anche perchè non credo proprio che tu sia eagle, albatros o condor, sarebbe pretendere troppo.  Come birdie  forse se ti impegni…..
    Ma forse è proprio per questa sua assurda ed improbabile eventualità, il fatto cioè che possa finire in una pentola di brodo, che rende il racconto così esilarante. Certo però che se non si conosce bene il gioco del golf non si riesce a cogliere l'humor tutto anglosassone del quale è permeato il racconto. Non è una barzelletta……

  27. Tutto ma gli insetti no….specialmente cotti mi fai morire!!!
    Simpatico il finale ahahah!
    Nella minestra insomma ci facevano andare di tutto meno che il dado da brodo :-))))
    Sei sempre in gamba con i tuoi bellissimi scritti un abbraccio a presto!

  28. #53
    infranotturna

    Ce la ho presente si, perbacco. Una cosa davvero traumatizzante.
    Come accettare la caduta di un insetto? pur sempre un essere vivente, per quanto microscopico. Passo la tua solidarietà a Bo.
    Un sorriso per un sereno fine settimana.
    ^_______^

  29. #54
    SuzieQ

    Per sua peculiarità, credo che Al sia uno dei personaggi più assurdi che possano esistere. La cosa ancora più assurda è che… ma questo lo sa solo chi ha letto il libro, ovviamente
    L'umorismo tipicamente britannico di questo episodio è frutto, suppongo, della simpatia nei confronti delle coppie a cui Al & Bo fanno un non-riferimento: ovvero, si accostano inconsciamente ad esse pur senza essersi ispirate a loro (George e Mildred, Raimondo e Sandra).
    Per quanto riguarda il quesito della "assurda eventualità", consiglierei al tuo amico golfista di vedere prima Al all'opera: credo rimarrebbe molto sorpreso.

  30. Sandra: Raimondo dimostrati coraggioso e affronta le tue responsabilità!
    – Raimondo: Ma Sandra… che ti sta succedendo? Di cosa parli?
    – Sandra: Raimondo… tu hai un’amante!
    – Raimondo: Ma magari! No… voglio dire che non… non è vero, non è affatto vero…
    (Raimondo Vianello e Sandra Mondaini)

  31. #55
    SuzieQ

    C'entrano, c'entrano. Nel tempo libero faccio anche il gelataio, il cat sitter, il giardiniere, il poeta e il contadino, il gianno e pinotta, e le tre caravelle insieme. Sono un alieno impegnato in ogni campo. Mi quantifico infatti ad ettaro.

  32. #56
    MGD

    Felice che sia così. Hai interpretato lo spirito del libro, quindi. Non certo perchè lo ho scritto io ma, di questi tempi penso che, Al & Bo – la costola di Adama, dovrebbe trovare posto sopra il comodino di ogni persona in grado di leggere e di sapersi ancora divertire nella vita.
    Un sorriso per un sereno fine settimana a te.
    ^_______^

  33. [Sandra entra e fa partire un disco: “Il cielo in una stanza”; Raimondo appisolato si sveglia]
    Sandra: Questa… Questa è la canzone che suonavano la sera che tu mi hai chiesto di sposarti. Ti ricordi?
    Raimondo: Aaaah… è vero! Eh… come vorrei che fosse oggi!
    Sandra: Ah sì? E che faresti?
    Raimondo: Scapperei lontano lontano…

    (Raimondo Vianello e Sandra Mondaini)

  34. #71
    confessiogoliae

    In effetti non è ancora personaggio universalmente popolare. Ma, con quello che ci propina la televisione attuale, rimpolpata dall'esercito dei canali digitali, un po' me ne stupisco.
    😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...