Cora e il treno

https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/mediad77c3b43b43a0bc84bf9c432d1e71831.jpg

Una bistecca. Ho proprio voglia di una bella bistecca al sangue. Sono queste le sole cose che mi ronzano in testa dopo una estenuante giornata di lavoro. Non ho altri appuntamenti, in agenda, fino alla settimana prossima. Occorre sapersi dare un ritmo ragionevole e non lasciarsi influenzare dal miraggio dei facili quattrini, da quel meraviglioso vestito firmato e dagli stivali di Swarovski, o da quel viaggio di tre settimane in quell’isola da sogno. Arriveranno, più prima che poi. Basta non infrangere le regole che mi sono imposta per non abusare troppo del mio fisico. Sto per mettermi in cucina quando un treno fischia alla porta di casa. L’errore lo compio quando apro; mi investe diretto, con ferocia e violenza. Solo una frazione di secondo, in cui sposto di istinto il corpo, mi evita che la testa si stacchi dal collo. Anche così giro su me stessa cadendo stordita.
«Tu! lurida… maledetta… cosa gli hai fatto? cosa mi hai fatto?»
Due morse mi afferrano i lembi del colletto e mi sollevano di peso, la vista ancora annebbiata mi mostra il treno nella sua crudele veste metallica; due fanali obliqui e sottili, una mandibola squadrata, un naso da pugile e troppi muscoli che compongono un corpo tozzo e pieno di energia cattiva.
«Tu… tu… dovrei romperti la faccia! dovrei romperti le ossa!»
me lo scaglia contro, come carbone nero e sporco da sbattere dentro la caldaia. Solo una serie di badilate di carbone scuro.
«Lasciala! Nettuno… lasciala subito! cosa stai facendo?»
gli dice il mio ultimo cliente arrivandogli alle spalle. Ma Nettuno è incerto; guarda lui, poi torna a guardare me ancora desideroso di mantenere le sue promesse e dare seguito al colpo brutale che mi ha investita appena arrivato. Poi decide di lasciarmi scivolare a terra e si allontana borbottando insieme al suo compagno che mi dedica un’ultima occhiata preoccupata.
I rovesci del mio mestiere mi scuotono facendomi scordare vacanze, vestiti e stivali. Ora ho bisogno solo di una buona bistecca al sangue, mentre mi ronza ancora la testa e l’occhio sinistro inizia lentamente a gonfiarsi.

https://keypaxx.files.wordpress.com/2011/12/media7bfcd472a2fd8fa0fe66c64813db1a9f.jpg

Autore testi: Keypaxx © Copyright 2006-2011. Tutti i diritti riservati.

Annunci

64 risposte a “Cora e il treno

  1. forse sono un pò tarda nel capire: Cora ha un cliente che è il compagno di un'altro uomo che evidentemente si è trasformato in una furia e le ha mollato un treno (un pungo) in piena faccia perchè è geloso?

    Se così è… certo che i rrischi per Cora sono tanti… di tutti i generi.

    Joh

  2.                         Oh my God, my God! Ma questa Cora è veramente pericolosa!  Non le basta la clientela normale,  insidia anche i gay,  porta lo scompiglio anche tra le coppie  che sembravano a prova di tentazione. Ma qui c'è da fare una considerazione, anzi due: la prima è      che non esiste nessuna coppia, etero o omo che sia, a prova di tentazione. Seconda cosa, è evidente che il compagno di Nettuno è bisex, ama cioè accoppiarsi sia con uomini che con donne. E per il granitico Nettuno scoprire il suo boyfriend tra le braccia di una sciacquetta deve essere stato un colpo tremendo! Pazienza tradirmi con un altro uomo, avrà pensato, ma con una donna poi! Che ci avrà  trovato in quella là?
    Eh caro Nettuno, non si può essere mai sicuri di nulla, non ci si può fidare di nessuno. Del resto un bisex non fa troppi distinguo, si adatta, è di bocca buona insomma.
    Ma anche lei, mi scusi, con un nome simile si mette a pestare una povera donna che dopotutto è così ligia e scrupolosa nel suo lavoro. Mica l'ha cercato lei il suo "gioiello"! E' lui che l'ha cercata. A questo punto si faccia un esame di coscienza: Il suo compagno ha cercato una donna, è evidente che lei gli ha fatto mancare qualcosa, "cosa" poi non spetta a me  dirlo.
    Cara Cora, scegliere certi mestieri comporta dei rischi   Non bastavano le donne gelose, ora ci si mettono anche i gay. Sai che ti dico? E se il tuo cliente  avesse fatto tutto questo bordello per rendersi più interessante agli occhi del suo compagno, scatenando la sua gelosia? In tutti i rapporti dopo un pò cade l'ombra della routine noiosa, delle abitudini di tutti i giorni. In questo caso saresti stata usata da un capriccioso individuo per ravvivare la passione un pò sopita del suo irsuto Nettuno Anzi siete stati usati tutt'e due, tu e Nettuno che ovviamente, sbollita l'ira, farà la pace col suo boy…..mentre a te non resta altro che consolarti con la bstecca.
    Davvero un bel campione di ipocrisia quel bisex!

  3. E' sì il lavoro di Cora anche se ben pagato ha molti rischi, e può capitarle anche che un bisex vada da lei…. Risultato invece di rifarsela con il compagno, se picchia lei…. Mi fa tenerezza qui Cora!
    Bel post, al solito.
    Ti auguro un buon fine settimana!
    ^_____^
    cri

  4. #2
    Joh

    Finora ho letto di tutto un po', nei riguardi di Cora. Ma qui, nel dettaglio, ne vediamo un aspetto nuovo; non dimentichiamo che si tratta di una prostituta/escort/lucciola, o come meglio la si vuol chiamare, e la vita per questa categoria è tutto fuorchè semplice.
    Un sorriso per la serata.
    ^_____^

  5. #5
    SuzieQ

    Gli "esami di coscienza", come li chiami tu, avvengono solitamente dopo. Dopo le sfuriate, dopo gli impeti di violenza, dopo le invettive, sempre dopo.
    Questo perchè il sesso, così come il sentimento e la passione, sono aspetti intangibili della vita, privi di una vera e propria padronanza logica (altrimenti tali non sarebbero). Certo, dichiarare intangibile il sesso sembra un errore di battitura; ma così non è. Perlomeno non nella sua sfera emotiva. Quando tale sfera decade, ecco che si può agire a rigor di logica. Esattamente come riesce a fare Cora, che però lo fa di lavoro.

  6. #7
    tunkulkik

    Sono, come si suol dire, gli "inconvenienti del mestiere". Quelli che dietro le quinte, generalmente, non notiamo. Vediamo solo il trucco appariscente, il facile guadagno, il venire a patti con una dubbia moralità. Esiste però anche il resto. E infatti…
    Un sorriso a te per la serata.
    ^_____^

  7. bèh gli è capitato un bel fine settimana fuori programma a Cora, che voleva essere traquilla e pensare agli stivali Svaroski che arriveranno più avanti.:-))
    Chissà se è suffficente la bistecca al sangue? :-))

    Ciao Key, buon fine settimana anche a te *__*   notte!!!

  8. si mangiasse meno carne al sangue… forse… scherzo!
    Queste scene raccapricianti di violenza inferte ad una donna… per cosa poi? inquietano tantissimo la mia indole serena… spero in un lieto fine*
    Buon fine settimana

  9. #17
    confessiogoliae

    È sempre uno scontro di carne. A volte può essere piacevole desiderio, altre scontro brutale e forzato. La carne è parte culminante delle emozioni e sensazioni.
    Un caro saluto a te.

  10. #19
    luise24live

    La violenza sulle donne non è mai un fatto facile da accettare. Purtroppo però esiste ed esisterà sempre e dobbiamo conviverci. È comprensibile il turbamento, trattandosi di eventi crudi e forti.
    Un sorriso per il tuo fine settimana.
    ^______^

  11. Le aggressioni possono essere evidenti (spinte, calci, pugni…), ma a volte sono più sottili, si rivolgono a qualcosa a cui tieni (animali, oggetti, i tuoi vestiti…), ai mobili della casa, a qualcosa che ti è necessario (i documenti, il permesso di soggiorno).
    Sono dimostrazioni di forza o di crudeltà.
    (Tiscalinet)

  12. Un racconto che lascia spazio
    ai cruentii inconvenienti della vita…
    Ma quando si fanno certi lavori, gli atti
    di volgarità e di violenza si affiancano 
    con i rischi che comportano….

    Ciao Key un sorriso e radioso fine settimana!
    Ah….
    dimenticavo bello, mi piace molto il cambio
    dell'impostazione del template..

    Michelle

  13. Rischi del mestiere?
    Credo che simili rischi ci sono anche in coppie che apparentemente sono  normali.
    Quante/i amanti giocano con il fuoco? C'è sempre una rivale o un rivale che può mandare KO l'avversario.
    E la giostra continua…

    Buon weekend, Key

  14. ma che nettuno fosse scivolato sulle scale prima di arrivare alla porta!!!!
    povera cora……va bene dover affrontare i rischi, che non è tutto rose e fiori, però beccarsi un cazzottone in faccia per colpa della gelosia di quel bruto….
    spero possa riprendersi e tornare a sorridere, povera…..

  15. Ho letto tutto d'un fiato, anche ciò che mi ero apparentemente "persa". Ci sono tanti aspetti interessanti in ciò che racconti, spunti che rendono tutto reale e vicino a ciò che può succedere nella quotidianità. Credo sia questo il tuo "segreto" per entrare in contatto con chi ti legge.
    Ciao Alberto.
    :-***

  16. #13 Grazie, Maestro, per la tua esaustiva spiegazione. Quasi quasi ti assumo come consulente……

    #22
    in riferimento anche al commento di Confessiogoliae.

    Qui si fa un gran parlare di "carne"…..è per via della bistecca o c'è sotto qualcos'altro?

  17. La violenza in generale è un’azione molto intensa che ha come fine il recare danno grave a una o più persone o animali e compiuta da una o più persone che operano sinergicamente.
    (Wikipedia)

  18. #27
    ventidiprimavera

    Certo. Non è il facile guadagno l'obiettivo di questo racconto. Per una attività che, sotto certi punti di vista, esternamente, può persino apparire allettante in ottica economica. Ma esistono anche altre facce della stessa medaglia.
    Grazie per l'attenzione anche al cambio di template.
    Un sorriso per una serena giornata.
    ^_____^

  19. La sociologia attuale analizza varie forme di violenza, fra le quali i modelli più frequenti sono la violenza diretta, la violenza strutturale e la violenza culturale. Uno dei più illustri ricercatori fondatori della teoria della violenza strutturale è Johan Galtung.
    (Wikipedia)

  20. #30
    Dreamt

    Si, cerco sempre di rendere quanto più "umani" possibile i personaggi che descrivo. In qualsiasi contesto essi possano muoversi. Questo permette a chi legge un maggior grado di riconoscibilità con le note caratteriali. Non so se si possa definire una sorta di segreto, ma di sicuro è volontaria parte del mio stile.
    ;***

  21. #32
    rossella1953

    La violenza è esistita ed esisterà sempre. Fa parte della natura umana, una parte oscura ma, purtroppo, sempre pronta a manifestarsi. Occorre dare spazio anche alla positività.
    Un sorriso domenicale a te.
    ^____^

  22. Abbiamo appurato che Cora di mestiere fa la Puttana per cui non può mica stare a guardare se il cliente è un uomo sposato o impegnato con un altro uomo !!Secondo me l'energumeno invece di prendersela con lei il pugno in faccio lo doveva dare al suo compagnuccio che aveva voluto assaggiare
    un altro tipo di minestra,ma anche in questo caso si rivela che prendersela con una donna è molto più comodo.

  23. #43
    strangetheblog

    La violenza non è mai giustificabile, anche quando il "bersaglio" appare come quello giusto. Ma, in effetti, la sola "colpa" di Cora è quella di svolgere il suo mestiere e, nel caso specifico, è costretta a subire le frustrazioni di una persona delusa dai fatti.
    Un sorriso per la serata.
    ^____^

  24. Ti critica costantemente, ti umilia, ti rende ridicola davanti agli altri, ti insulta…
Ti segue, controlla i tuoi spostamenti…
Ti impedisce di vedere i tuoi amici o i tuoi familiari…
Minaccia di fare del male a te o alla tua famiglia…A volte minaccia di fare del male a se stesso, o di uccidersi, se le cose non vanno come vuole.
    (Tiscalinet)

  25. La povera Cora non può lottare con Nettuno ma accettare uno dei brutti aspetti del mestiere.
    La bistecca al sangue è particolare poco femminile e quindi interessante perchè desiderio esternato da una donna. Non ha bisogno di un barattolo di Nutella. Grazie ancora per le esplicazioni oltre che per il capitolo ben scritto.
    danis

  26. Che tristezza la violenza sulle donne!!!
    Il lavoro di Cora è a alto tasso di rischio.
    Sono gli incerti della sua attività.
    Eppure non è certo novità sapere di persone che vanno con ambo i sessi.
    Nettuno si dovrebbe fare un esame di coscienza e saperlo!

  27. #50
    xdanisx

    Credo che, nella situazione specifica, un barattolo di nutella sarebbe sembrato meno appropriato. Nonostante sia indubbiamente molto più femminile, in senso generale, di una bistecca al sangue. Lieto che anche i commenti integrativi siano di tuo interesse. Siamo comunque arrivati al penultimo capitolo di questa serie.
    Un sorriso per la serata.
    ^____^

  28. Contariamente a quanto si pensa la maggior parte delle violenze sessuali è opera di persone conosciute. Ex partner, amici, vicini di casa, colleghi con i quali esiste un rapporto e che si sentono autorizzati a non rispettare i nostri “no”, in qualunque momento essi vengano pronunciati
    .
    (Tiscalinet)

  29. #52
    lavigneavril

    Oggigiorno non è più uno scandalo e neppure una novità, verissimo.
    Tuttavia queste situazioni, purtroppo, accadono e accadranno sempre nella nostra società.
    Un sorriso a te per la serata.
    ^______^

  30. Anche nella coppia, la legge ormai riconosce come atto violento un rapporto sessuale senza il tuo consenso.
    Perché ci sia un abuso non è necessario che avvenga un rapporto fisico: anche essere forzata ad assistere è violenza.
    Quanda la violenza riguarda le bambine e i bambini, spesso inizia con dei “giochi”, che coinvolgono sempre di più la sessualità, anche in modo indiretto
    .
    (Tiscalinet)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...