Lakota • parte11di14


Sakima era rimasto a lungo dentro la sua tenda, mentre i postumi del rito si andavano dissipando lentamente. Aveva percepito la brusca uscita di Lakota pochi istanti dopo che la ragazza, profondamente contrariata, si era dileguata per smaltire quella che le appariva una rabbia legittima. I sacri spiriti non gradivano una interruzione di quel genere. Così, l’uomo della medicina ebbe il suo daffare per cercare di concludere il rito nel migliore dei modi. Tuttavia non si sentiva a, sua volta, adirato per il comportamento della figlia del suo amico bianco. Pregò per un’ora intera, più di quanto ritenesse necessario. Con voce sommessa, intonando cantichi antichi quanto la terra su cui gli uomini trascinavano le loro controverse esistenze. Sollevando le braccia al cielo e aprendole ad esso, come a raccogliere la benedizione da figlio umile e riconoscente. Intorno a lui, i quattro pali fissati a rappresentare i punti cardinali, brillavano di fioca luce aurea. Quando ebbe finito, ripose la sacra pipa dentro il fagotto della medicina e sistemò la coperta di pelle di bisonte dentro un bauletto in legno di frassino, tra altri oggetti destinati a varie ricorrenze. Insieme alla visione che aveva condiviso con Lakota stessa, aveva anche invocato, ripetutamente, la protezione dei sacri spiriti. Lo riteneva uno sforzo destinato a dare ben pochi benefici, in quanto, gli spiriti, erano stati molto chiari; la mezzosangue doveva abbandonare il corpo di polizia a cui apparteneva e andarsene altrove. Se voleva rimanere nel mondo degli uomini e non raggiungere, prematuramente, il regno dalle lunghe ombre; la terra che i pellerossa indentificano come il luogo dei morti. Sfinito, si alzò a fatica e raggiunse il vicino recipiente di terracotta con l’acqua fresca. Bevve lentamente, ristorando il corpo provato da un digiuno durato diverse ore. Presto, quella stessa sera, avrebbe avuto luogo la festa del bisonte bianco e altri anziani si sarebbero presentati alla sua tenda. Non si sentiva però dell’umore giusto per partecipare alla ricorrenza. Gli sembrava, anzi, di fare un torto ai propri antenati nell’ignorare i pressanti e oscuri presagi che gravavano sopra i Chiantaka. Se la giovane figlia del tenente Willow fosse stata meno avventata e avesse permesso ai sacri spiriti di terminare il loro messaggio, adesso si troverebbe al suo fianco. Avrebbe compreso cosa era necessario fare per salvaguardare il futuro della tribù. Rivestì il busto denudato e segnato dalla pittura con cui si era ricoperto per il rito e prese con sè la sacca a tracolla. George Buttler lo vide uscire quando i preparativi per la festa stavano per iniziare e lo osservò incamminarsi verso l’esterno della riserva, in direzione della vicina città. La faccenda lo lasciava un po’ perplesso e si chiedeva dove fosse finita Lakota. Decise però di non darvi eccessiva importanza e si mise in attesa della ragazza. Vedendola tornare di lì a poco. Insieme al proprio destino.

Autore testi: Keypaxx © Copyright 2006-2012. Tutti i diritti riservati.
Immagini dal web © Copyright aventi diritto: “Pondering Prey” Vlad Khodski.

Annunci

82 risposte a “Lakota • parte11di14

  1. ******************************************************************************************************
    ——————————— NEWS: Keypaxx newsletter ———————————

    È possibile iscriversi ora alla mia newsletter.
    Questo ti permetterà diversi e sempre rinnovati vantaggi.
    Sin da subito, l’iscrizione comporta l’automatico aggiornamento su tutte le mie attività on-line e off-line (presentazioni radiofoniche, presentazioni in librerie, ebook esclusivi in omaggio, eventi originali, novità sui futuri libri).
    Ma non solo; con l’e-mail ti sarà possibile scaricare, in esclusiva e completamente gratuito, l’ebook/pdf di Esdy, l’indimenticata eroina protagonista di questo blog e mio primo serial digitale!
    Che aspetti?
    corri a questo
    link!
    😉

    ******************************************************************************************************

  2. Un flash che ci riporta indietro, cioè nella tenda di Sakima e prima che George venga ucciso.. Chissà cosa avevano da dire i “sacri spiriti”, chissà se Lakota avrebbe fatto meglio ad attendere la fine del rito. Ma penso che tutto sia inutile, il destino non si può cambiare ed infatti eccola che arriva con lei nelle vesti di “Silenzio”… Ed eccomi di nuovo qui curiosa più che mai a chiedermi: e ora che succede?? Ce la farà Lakota a scoprire in tempo le mire di Silenzio??
    Ma tu ti interrompi sempre sul più bello, sei “sadico”… 😆

    Salutone e serena notte, Pat

  3. Sai che mi piace molto il modo in cui spesso nei tuoi racconti ritorni ad episodi precedenti, quasi a rimarcare fatti che prima erano stati trascurati o per riproporre al lettore una scena con più decisione.
    Un salto di tempo che ho apprezzato molto anche in “Fiori nella Neve”.
    Attendo le tue prossime parole mentre ti auguro un buon inizio settimana.
    Joh

    • @ste

      È parte integrante del mio stile, quello di narrare la storia attraverso dei flashback sparsi all’interno della stessa. Un metodo che permette di conferire alla trama un certo dinamismo e di rinnovare l’interesse verso elementi che, a volte, sfuggono o vengono erroneamente ritenuti secondari. Probabilmente a differenza di altri che si concentrano su un particolare gusto, possa essere fantasy o horror o erotico, la mia attenzione è focalizzata sulla tecnica. Questo perchè ogni genere, a mio giudizio, è collegato sempre e soltanto a una grande avventura.
      Un sorriso per un buon proseguimento di settimana a te.
      ^_____^

  4. Image Hosted by ImageShack.us

    La chiamata sciamanica. Lo sciamano, prima di diventare sciamano, asserisce di ricevere una “chiamata” da parte degli “spiriti”, alla quale non può rifiutarsi di rispondere positivamente.
    (Wikipedia)

    • @in fondo al cuore

      Peccato non possedere gli stessi sponsor che vengono messi a disposizione dei produttori di telefilm. Me ne basterebbe anche un centesimo; di solito sono cifre a molti zeri…
      😆
      Un sorriso a te per la serata.
      ^___^

  5. Image Hosted by ImageShack.us

    Il viaggio sciamanico. Un “viaggio” mentale, onirico nel “mondo degli spiriti”, che lo sciamano compie alla propria investitura e successivamente, con modalità differenti (a volte anche per mezzo di allucinogeni), ad ogni suo intervento volto a risolvere problemi propri, della comunità o di singoli.
    (Wikipedia)

    • @49mimosa

      I punti focali della storia sono diversi. Forse spiccano Lakota e Sakima. Ma anche gli altri personaggi svolgeranno un ruolo molto importante. A partire da Silenzio… e dal prossimo che comparirà nel nuovo episodio.
      Un sorriso a te per la serata.
      ^___^

  6. Image Hosted by ImageShack.us

    Le fasi caratteristiche del “viaggio” sono:
    Trance (stato psichico alterato che in alcuni casi viene raggiunto tramite l’uso di allucinogeni e che permane per tutta la durata del “viaggio”)
    (Wikipedia)

    • @Donatella

      Forse è davvero impossibile cambiare radicalmente il fato.
      Ma forse non è impossibile variarlo; questo, almeno, è quanto ha tentato di fare Sakima.
      Con grossi sacrifici di anima, corpo e volontà.
      Un sorriso per una felice serata a te.
      ^____^

    • @mairitombako

      Felice che la storia ti possa sembrare uno spettacolo televisivo.
      In fondo, di buoni, riescono a produrne ancora.
      Un sorriso per una lieta serata a te.
      ^___^

  7. Ci avrei scommesso: sul più bello, un bel passo indietro!
    Sarà che sono appena stata a Medjugorje, ma penso che sia tutta una questione di fede. Affidarsi al cielo, per noi “umani” è sempre difficile.

    • @Rosy

      Meglio un passo indietro sul più bello, che uno sul più brutto…
      😉
      Condivido la difficoltà degli umani nell’affidarsi ad eventi ed entità astratte; del resto come potrei non farlo… sono alieno!
      🙂

  8. E ti pareva! Ti sei sprecato, vero? Noi siamo qui che ci torciamo le mani, non vediamo l’ora di avere notizie e tu che fai?
    “….vedendola arrivare di lì a poco, insieme al proprio destino”
    Sei proprio sadico, però come suona bene “insieme al proprio destino”. Sono solo quattro piccole parole, ma gettano una luce diversa su tutto il racconto. Del resto lo sai che io amo le sfumature che magari sfuggono ai più.

    • @suzieq11

      Ormai dovrebbe essere chiaro; chi balla con me non balla la lambada. Ma il valzer lento, con delle accellerazioni di Paso Doble.
      :mrgreen:
      Del resto, nel ballo, si ritorna sui propri passi più volte.
      Magari sfoggiando una rosa tra le labbra…
      😉

  9. Un finale da brivido. Rimaniamo in attesa delle sorti di Lakota e di Silenzio, di quel destino di cui hai accennato… Ancora suspance. Abilissimo narratore mi inchino alla tua bravura, compagno di compleanno.

    • @Stefy71

      La suspense è parte integrante della mia scrittura, compagna di compleanno. Una metodologia che punta al dinamismo, trattandosi di post che formano, all’incirca, una cartella e mezza editoriale. Una scelta dovuta allo scarso tempo degli internauti e per permettere loro di fruire, comunque, di uno scritto a mosaico ma dal tessuto ben definito.
      Un sorriso per una lieta serata a te.
      ^____^

  10. Image Hosted by ImageShack.us

    Lo sciamano, diversamente da quanto succede per il sacerdote o il re, non deriva da un’istituzione, ma ha base empirica, possiede facoltà innate o trasmesse e, a differenza invece dello stregone-medico, ha un comportamento di carattere estatico, in trance è ponte fra le energie spirituali e quelle terrene, un canale della volontà divina e delle forze della natura che mette a disposizione dell’umanità attraverso l’amore e la comprensione.
    (Wikipedia)

  11. Felice di tornare a rileggerti!
    Vorrei ritrovare il tempo di farlo costantemente….e vorrei non arrivare a leggere l’ultimo capitolo con molta parte della storia alle spalle! Ce la farò?
    Complimenti come sempre, affascinante la conclusione di questo pezzo 🙂

    • @quellochenonhodetto

      Mi auguro che, il tempo tiranno, possa essere tuo alleato.
      🙂
      Come sostengo sempre, l’anima di un blog, prima ancora che dai “mi piace” (simpatici ma riduttivi, se non accompagnati da parole, per chi scrive) è composta dai commenti dei lettori.
      I loro punti di vista, le osservazioni, le critiche, gli apprezzamenti, il simpatico dialogo.
      Un sorriso per una lieta serata a te.
      ^____^

  12. Image Hosted by ImageShack.us

    Durante l’estasi si impadronisce di lui una forza (che può essere concepita sia dinamicamente come impersonale, sia animisticamente come spirito o demone): con questo aiuto lo sciamano influisce sulla vita dei compagni.

    (Wikipedia)

  13. ******************************************************************************************************
    ————————— NEWS: Keypaxx su ScrittoreVincente —————————

    Sono ospite di Emanuele Properzi, nel suo curato portale italiano dedicato alle risorse di autopromozione libraria.
    Emanuele, persona squisita e dalle capacità promozionali entusiasmanti, ha il merito di saper offrire uno spazio mirato e funzionale agli autori, esordienti ed emergenti, che riescono a pubblicare libri seguendone crescita e sviluppo.
    Grazie Emanuele!
    Leggi l’intervista.
    E non scordare di lasciarmi un commento!
    Ti aspetto.
    🙂
    Corri a questo LINK
    !

    ******************************************************************************************************

  14. Spero di sapere presto che fine ha fatto Lakota. Sakima alla fine del rito ha invocato i sacri spiriti perchè la proteggano….Non deve essere successo nulla di irreparabile alla ragazza..almeno spero.
    Buon fine settimana e buonanotte *_*

    • @Saray

      Nel prossimo capitolo scopriremo cosa sta accadendo a Lakota.
      Ci sarà anche un inatteso, credo, colpo di scena che dovrebbe rinvigorire la lettura. Si tratterà del terzultimo brano di questo racconto.
      Ci avviamo quindi al finale (con i fuochi di artificio).
      Un sorriso per una lieta notte a te.
      ^____^

  15. Image Hosted by ImageShack.us

    Gli Sciamani sono protettori della mitologia dei raccoglitori – cacciatori (la cui vita era basata sull’economia di sussistenza, sulla predizione e sul rapporto diretto con la natura) con un ruolo fondamentale sull’evoluzione delle società di cui facevano parte.
    (Wikipedia)

    • @12franca

      Il ritardo non è un problema; è invece sempre gradita qualche parola di commento. Quella si, sempre.
      😉
      Un sorriso per un felice fine settimana a te.
      ^___^

  16. Image Hosted by ImageShack.us

    Le regole fondamentali della pratica sciamanica sono il rispetto dell’individualità e della libertà di ogni singolo individuo; divieto per lo sciamano è nuocere a sé e agli altri, mancare di rispetto alla Madre Terra e a qualsiasi espressione di vita, nonché ricevere compensi in denaro.
    (Wikipedia)

    • @sentimental

      La vita è un affresco di situazioni vissute in momenti diversi. Il susseguirsi delle stesse non fornisce sempre delle spiegazioni. Ecco perchè ho costruito il mio stile sui salti temporali. Denominati anche flaskback.
      Un sorriso per una serena notte a te.
      ^____^

    • @luisa

      Indubbiamente la preghiera è un momento di necessaria riflessione. Un insieme di intenti che unisce; cuore, mente e spirito.
      Un sorriso per una serena notte a te.
      ^___^

  17. Image Hosted by ImageShack.us

    Gli strumenti musicali, per esempio, con il frastuono violento che spesso accompagna queste pratiche, “strappano” il guaritore ed il paziente dalla loro solita esistenza, con funzione terapeutica.
    (Wikipedia)

  18. Ho finito di leggere il tuo libro “Fiori nella neve”. Complimenti, un bel romanzo che ho molto apprezzato. Ho imparato tante cose che non sapevo esistessero.
    Nel mio blog, gli ho dedicato un post. Se vuoi, passa a leggere.
    Tanti sorrisi per un felice mese di dicembre.
    Marilicia.

    • @Marilicia

      Ti ringrazio per la lettura e per il post; naturalmente passerò quanto prima a leggerlo.
      Come sostengo spesso, la vera fortuna di un autore emergente, come il sottoscritto, siete voi lettori; con il vostro apprezzamento, con il vostro passaparola, con il vostro insostituibile sostegno.
      Un sorriso per una lieta serata.
      ^____^

  19. Image Hosted by ImageShack.us

    Esistono diverse teorie per spiegare la diffusione quasi globale dello sciamanesimo, le principali sono:
    1. La cosiddetta teoria diffusionista, ipotizza che il fenomeno, nato presso un popolo, si sia diffuso da un popolo all’altro, da un luogo all’altro.
    2. La teoria della derivazione da una fonte comune, ipotizza cioè che ogni popolazione abbia attinto alla stessa fonte.
    3. La cosiddetta teoria strutturalista, ipotizza che il fenomeno sia sorto contemporaneamente in vari luoghi e presso varie popolazioni perché innato nella struttura mentale umana.
    (Wikipedia)

  20. Io dopo mi ci faccio il librettino. Sai che cosa mi piace di te? Che parti quasi in sordina, come se non sapessi bene che cosa scrivere. Vien quasi voglia di accarezzarti il capino e dirti “coraggio, ce la puoi fare”
    Poi tutto d’un tratto, il miracolo!
    Uhm, che sei bravo lo sai, chwe posso dirti? A quando il tuo prossimo capolavoro?

    • @suzieq11

      Mi succede con tutto. Specie a tavola; parto da un antipasto, giracchiando con la forchetta qua e là, poi inizio con i primi (ovviamente più di uno), e proseguo con i secondi. Arrivando al dolce il mio appetito, più che sopito, è semplicemente aumentato. Anzi, per un attimo ho letto “grappino” invece che “capino”; sai, dopo il pasto, il digestivo è d’uopo!
      :mrgreen:

  21. Image Hosted by ImageShack.us

    La figura dello sciamano nasce nelle società primitive con lo scopo di risolvere problematiche di base per la sopravvivenza di qualsiasi società, ovvero:
    • salute
    • riproduzione
    • sussistenza
    (Wikipedia)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...