Al&Bo: vada per una fetta

alebo2013_3
«Questa sera voglio proprio concedermi una bella cenetta.»
«Siamo fortunati, Bo. Questo posticino che abbiamo scoperto e inseguito a lungo ha dei prezzi imbattibili nel menù.»
«Si, venivamo al sabato sera ed era chiuso per turno.»
«Esatto. Poi siamo capitati la domenica sera e hanno cambiato il turno di chiusura, tenendo aperto il sabato.»
«E poi siamo ripassati di sabato, ma avevano chiuso per lutto.»
«Mi ricordo. La volta successiva hanno di nuovo spostato il turno di chiusura, tenendo aperto alla domenica sera.»
«Ma perseverando siamo riusciti a papparci le loro specialità.»
«A proposito; cosa hai deciso di prenderti per secondo?»
«Sto decidendo. Ma tu ricorda; niente pane se prendi la polenta. Non ti voglio vedere tutto grasso come tuo fratello, oh!»
«Questo lo ritengo poco probabile. Anche con molto impegno mi mancano circa una cinquantina di chili.»
«Eh, soltanto? stasera di polenta mezza fetta!»
«Ma Bo, peso solamente un’ottantina di chili per un metro e ottanta di altezza! e ogni amico che mi vede mi trova sempre più magro.»
«Questa è una cosa buona. Va bene, dai, vada per una fetta.»
«Sob… Bo con questo baccalà è un delitto metter da parte la polenta.»
«Prometto che non ti dichiaro colpevole se non la mangi. Ecco, sta per arrivare il nostro dolce. Vedo la cameriera.»
«Il tiramisù ti piace molto eh?!»
«È una squisitezza infinita. La cuoca è una maga.»
«Avevi ragione… sono proprio le nostre porzioni quelle…»
«Mmmm… lo sento dal profumo…»
«Grazie, ce le può mettere accanto al piatto della….»

-swisss… swisss…-
«Ehm… non ho ben capito cosa è successo, Bo. Ma “inspiegabilmente” la tua porzione di tiramisù sembra aumentata.»


Al & Bo sono diventati un libro:
le avventure inedite della divertente coppia
continuano ora su carta!

alebo_cupido

È stato smarrito un Cupido dispettoso

Siete pregati di rivolgervi alle casse

Al & Bo vi aspettan fiduciosi

QUI > AL & BO – LA COSTOLA DI ADAMA < QUI
il mio NUOVO libro: acquistalo 🙂

(*tempi medi di arrivo dall’ordine all’editore 3 – 4 giorni lavorativi)

Autore testi: Keypaxx © Copyright 2006-2013. Tutti i diritti riservati.

Annunci

82 risposte a “Al&Bo: vada per una fetta

  1. Image Hosted by ImageShack.us

    La ricetta del tiramisù non è presente nei libri di cucina precedenti agli anni sessanta. Ciò consente di supporre che il tiramisù come lo si conosce ora sia una recente invenzione.
    (Wikipedia)

  2. Image Hosted by ImageShack.us

    Tra i dolci della tradizione pasticcera il tiramisù presenta delle similitudini con alcuni dolci, in particolare con la charlotte composta da una crema bavarese circondata da una corona di savoiardi e ricoperta da una guarnitura, con la zuppa inglese composta da strati di savoiardi inzuppati nell’alchermes e/o rosolio e crema pasticciera, con il dolce Torino composto da savoiardi bagnati nell’alchermes e nel rosolio inframmezzati da un composto a base di burro, tuorli di uovo, zucchero, latte e cioccolato fondente e la Bavarese Lombarda con la quale presenta affinità per la preparazione e la presenza di alcuni ingredienti come i savoiardi ed i tuorli d’uovo (assodati e non crudi in quest’ultima). Nella bavarese vengono utilizzati anche il burro ed il rosolio (o alkermes), ma non il mascarpone e il caffè.
    (Wikipedia)

    • PIETA’ !!! ti prego, o la mia glicemia schizzerà alle stelle. Sono stata colta in flagrante dai miei figli mentre mi abbuffavo di Tiramisù direttamente dal contenitore col cucchiaione di plastica e tu mi parli di burro, uova, Bavaresi! Vile ignobile individuo! Vuoi la guerra? Allora ti dirò che il dolce Torino è un parente della Zuppa Inglese tipica delle nostre parti così composta:

      °°°uno strato di savoiardi o pan di Spagna bagnati nell’ alkermes
      °°°uno strato abbondante di crema pasticcera fatta con 8tuorli8 in un litro di latte intero e zucchero. Detta crema va fatta addensare sul fuoco rimescolando senza smettere mai. E’ pronta quando vela il cucchiaio di legno. una volta tolta dal fuoco va divisa in due parti, nella seconda si scioglie un etto di cioccolato fondente nero. ANDIAMO AVANTI.
      °°°uno stato di savoiardi o pan di Spagna.
      °°°uno strato di crema al cioccolato
      Proseguire a strati fino ad esaurimento.
      Ed ora non insistere se no ti descrivo anche la torta di riso, così il quadro è completo. TZE’!

    • @Patrizia M.

      Presso il sito dell’editore lo si può reperire in un paio di giorni lavorativi.
      Su ibs.it ce ne vogliono otto o dieci (ma ora han fatto scorta e dovrebbe anche lì essere spedito in un paio di giorni).
      Un sorriso per una lieta serata a te.
      ^___^

  3. Image Hosted by ImageShack.us

    Giuseppe Maffioli (1925-1985) esperto enogastronomo nel 1981 nella rivista “Vin Veneto: rivista trimestrale di vino, grappa, gastronomia e varia umanità del Veneto” storicizza la creazione del dolce verso la fine degli anni 60 “poco più di due lustri or sono” localizzandolo presso il ristorante “Alle Beccherie” di Treviso gestito dalla famiglia Campeol ad opera di un cuoco pasticciere che aveva lavorato in Germania, Roberto “Loly” Linguanotto il quale voleva ricreare delle tipologie di dolci visti nella sua esperienza all’estero.
    (Wikipedia)

  4. Image Hosted by ImageShack.us

    Il nome del dolce in veneto “tiramesù” poi italianizzato in “tiramisù”, sarebbe stato adottato per le sue capacità nutrizionali e ristoratrici anche se altri affermano maliziosamente che il nome sia dovuto a presunti effetti afrodisiaci.
    (Wikipedia)

  5. Image Hosted by ImageShack.us

    Il Maffioli identificava il tiramisù tra i dolci al cucchiaio di stampo asburgico anche se, sostanzialmente, lo definiva come una variante della zuppa inglese. La sua diffusione è stata rapida sia nel Veneto che in tutta Italia.
    (Wikipedia)

  6. la parte iniziale in cui non riescono ad imbroccare la sera giusta per andare al ristorante… ahahahah!! E’ successo qualcosa del genere anche a noi (per non parlare del tiramisù…)
    Baci alla crema!

    • @infranotturna

      Nel libro ci sono moltissime altre situazioni in cui le coppie si possono riconoscere e ridere insieme.
      Il regalo ideale di San Valentino per chi vive una relazione. Ma anche per chi, semplicemente, vuol divertirsi da single.
      Ordinandolo entro domani, all’editore, si riesce ancora ad averlo per il 14 febbraio.
      😉

  7. Image Hosted by ImageShack.us

    Il Linguanotto in una intervista afferma che la prima ricetta deriverebbe dallo “sbatudin” un composto di tuorlo d’uovo sbattuto con lo zucchero utilizzato comunemente dalle famiglie contadine come “ricostituente” a cui venne semplicemente aggiunto del mascarpone.
    (Wikipedia)

    • @sentimental

      Sorridere è basilare.
      Naturalmente, per continuare a farlo, consiglio il regalo del libro sopra esposto.
      Un sorriso per il fine settimana.
      ^___^

  8. Image Hosted by ImageShack.us

    ******************************************************************************************************
    —————————————- Il ritorno di Esdy —————————————-

    …Era il 2007 e il personaggio muoveva i primi passi dando vita a una stagione ricca di colpi di scena, tradimenti, dramma e suspense. Dopo di allora ci sono state altre stagioni, totalizzando il numero di quattro, al momento. Ma la prima, tradotta in eBook gratuito è ORA disponibile per essere liberamente scaricato, con la semplice iscrizione alla mia newsletter…
    corri (leggi bene le istruzioni) a questo
    link!
    😉

    ******************************************************************************************************

    • @Saray

      Ho appena verificato; non hai concluso tutta l’operazione di iscrizione.
      Non è difficile, ma occorre seguire ogni passo con attenzione.
      😉
      Leggi bene questa pagina —–> newsletter
      Quando ti arriverà l’e-mail automatica devi cliccare entrambi i link: uno è per l’ebook (te lo farà scaricare subito) l’altro sotto è per completare l’iscrizione.
      Fammi sapere.
      Un sorriso per la serata.
      ^___^

  9. Image Hosted by ImageShack.us

    Ulteriori conferme alla storicità e localizzazione del dolce possono essere ritrovate anche in testi più recenti come “Cucina e tradizioni del Veneto” (testo per istituti alberghieri), anch’esso localizza la creazione del dolce presso il ristorante “Beccherie” di Treviso da parte di un cuoco con precedenti esperienze mitteleuropee, il testo presenta maggiori incertezze per il collocamento temporale “dell’invenzione” individuato “nell’immediato dopoguerra”, nel libro “L’Italia dei dolci” edito dal Touring Club Italiano nella sezione relativa alla regione Veneto il tiramisù viene definito “dolce moderno per eccellenza” ed oramai diffuso in tutto il mondo.
    (Wikipedia)

  10. Subdolo e infido individuo, vedrò di procurarti la ricetta dei cannoli, ma sappi che è un pò complicata. Tsè……
    A proposito di newsletter, ci riprovo ad iscrivermi, chiss che non ci riesca…..

    • @suzieq11

      È facile. Credimi.
      🙂
      Per l’ennesima volta (era da mesi che non provavo) ho effettuato una nuova auto iscrizione alla mia newsletter.
      Tempi necessari da esperti: 6 secondi.
      Tempi necessari da neofiti di internet (ho volutamente digitato tre volte il codice sbagliato): 30 secondi.
      Certo, ci sono un paio di passaggi per arrivare alla conferma di iscrizione.
      Ma se si legge la pagina che ho indicato, davvero, si impiega più tempo ad arrivare in fondo alla stessa che ad iscriversi.
      Per la cronaca; tu ti sei regolarmente iscritta QUI, su Keypaxx, dove il tasto è visibile in fondo a destra.
      Non ti sei invece iscritta sul mio Sito-Blog ufficiale (vedi commento-spot qui sotto); ed è lì che si scarica, con un click, l’eBook di Esdy.
      In inchiostro “simpatico” ci ho pubblicato dentro la mia prima foto di nudo (da neonato); se non ti affretti si asciuga e scompare!
      :mrgreen:

  11. Image Hosted by ImageShack.us

    ******************************************************************************************************
    —————————————- Il ritorno di Esdy —————————————-

    …Era il 2007 e il personaggio muoveva i primi passi dando vita a una stagione ricca di colpi di scena, tradimenti, dramma e suspense. Dopo di allora ci sono state altre stagioni, totalizzando il numero di quattro, al momento. Ma la prima, tradotta in eBook gratuito è ORA disponibile per essere liberamente scaricato, con la semplice iscrizione alla mia newsletter…
    corri (leggi bene le istruzioni) a questo
    link!
    😉

    ******************************************************************************************************

  12. Image Hosted by ImageShack.us

    L’origine veneta del dolce viene più genericamente affermata anche da enciclopedie e vocabolari. Il lemma tiramisù viene identificato come di origine veneta nel testo “Le parole dialettali” di Paolo Zolli del 1986.
    (Wikipedia)

  13. Inchiostro simpatico? SGRUNT !!! Non so sul tuo pc, da me si vedeva tutto un verdino flash che le mie diottrie sono impazzite nel tentativo di leggere. Cmq ce l’ho fatta. E chi ha detto che è difficile? Vedi io sguazzo nelle cose complicate ma annego nel classico bicchiere d’acqua……
    Finalmente potrò godermi Esdy full screen.

    • @suzieq11

      😯
      Questa mi giunge nuova; “verdino flash”?!?
      sicura che non hai visto la mia immagine riflessa allo specchio invece della newsletter?
      :mrgreen:
      Comunque confermo; adesso risulti correttamente iscritta!

      Però, toglimi una curiosità; come hai fatto a infilarti tra i commenti spam di questo blog?
      ti riescono calamità naturali che nemmeno impegnandosi allo spasmo una persona normale riuscirebbe a scatenare!
      😯

      Buona lettura di eBook!
      😉

    • @magda

      No. Lo dichiaro libro nuovo perchè, a tutti gli effetti, è il mio titolo più recente. Ma si tratta di quello che già hai preso.
      😉
      Tra me e la neve c’è stata una dura lotta a colpi di pala e imprecazioni.
      Per ora ho vinto io.
      Un sorriso per una felice serata.
      ^____^

  14. Image Hosted by ImageShack.us

    ******************************************************************************************************
    —————————————- Il ritorno di Esdy —————————————-

    …Era il 2007 e il personaggio muoveva i primi passi dando vita a una stagione ricca di colpi di scena, tradimenti, dramma e suspense. Dopo di allora ci sono state altre stagioni, totalizzando il numero di quattro, al momento. Ma la prima, tradotta in eBook gratuito (formato PDF) è ORA disponibile per essere liberamente scaricato, con la semplice iscrizione alla mia newsletter…
    corri (leggi bene le istruzioni) a questo
    link!
    😉

    ******************************************************************************************************

  15. Mi deludi, Paxxino! Da quanto tempo ci conosciamo? Ho mai detto di essere normale? Mai che io sappia. E se fossi normale pensi che sarei qui?
    Un abbraccio.

    p.s. Comunque non sei male, tutto sommato c’è di peggio……ma anche di molto meglio. 😀 😀 😀

    • @Donatella

      Questione di qualche ora e lo si saprà.
      😉
      Con l’occasione ci sarà anche un regalo particolare per i lettori.
      Una sorta di “bonus” per chi mi segue.
      Un sorriso per la serata.
      ^___^

  16. Image Hosted by ImageShack.us

    ******************************************************************************************************
    —————————————- Il ritorno di Esdy —————————————-

    …Era il 2007 e il personaggio muoveva i primi passi dando vita a una stagione ricca di colpi di scena, tradimenti, dramma e suspense.
    Dopo di allora ci sono state altre stagioni, totalizzando il numero di quattro, al momento.
    Ma la prima, tradotta in eBook gratuito (in formato PDF) è ORA disponibile per essere liberamente scaricato, con la semplice iscrizione alla mia newsletter…
    corri (leggi bene le istruzioni) a questo
    link!
    😉

    ******************************************************************************************************

    • @Saray

      L’eBook è offerto a chi completa l’iscrizione alla newsletter.
      Cosa che tu non hai fatto.
      Devi cliccare entrambi i link, non uno solo.
      I prossimi eBook saranno infatti offerti SOLO agli iscritti.
      Riprova e fammi sapere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...