Domande al Clown

clown2013_6
L’impresario non mi ha offerto denari per questo spettacolo, ma soltanto un biglietto di andata e ritorno. Ho portato animali di pezza e palloncini colorati, un copione scritto con penna di struzzo senza nascondere la testa dentro un buco nella terra. Ho portato tanta buona volontà e l’illusione di una pace lontana.
«Perchè?»
È la regina delle domande; non ha fanti, non ha cavalli e non ha re alcuno. Un punto interrogativo espresso con voce tenera; voce di bimbo. Un punto di domanda che mi spiazza e mi strapazza. Me, che ho soltanto delle virgole da offrire.
«Dovete immaginare. Immaginare. Immaginare. Un mondo diverso. Se chiudete gli occhi con me, se pensate agli alberi, se vedete il sorriso di vostra madre, se stringete la mano sicura di vostro padre, se sentite il calore dei raggi del sole… allora, ecco, questi rumori saranno fuochi di artificio. Ci saranno stelle filanti, ci saranno baracchini e ambulanti, ci saranno giostre e fiori freschi alle finestre. Chiudete gli occhi, respirate piano insieme a me. Ci saranno giorni migliori. Ci saranno.»
Li tengo per mano, formiamo un circolo di sagome di carta mentre la melodia dei cannoni avanza nell’aria infischiandosene delle sette note. I fuochi non sono falò improvvisati sulla spiaggia, sono schegge di follia che impazzano dalla notte dei tempi per ancora tempo a venire.
«Perchè?»
È la regina delle domande; non ha fanti, non ha cavalli e non ha re alcuno. Un punto interrogativo espresso con voce tenera; voce di bimbo. Un punto di domanda che mi spiazza e mi strapazza. Me, che ho soltanto delle virgole da offrire.

clown2013_6b

Autore testi: Keypaxx © Copyright 2006-2013. Tutti i diritti riservati.
Immagini dal web © Copyright aventi diritto: “icefotolog” fiore calpestato (su sfondo urbano)

Annunci

74 risposte a “Domande al Clown

  1. Image Hosted by ImageShack.us

    ******************************************************************************************************

    ——————– Gratis l’eBook anteprima del mio romanzo! ——————–

    È ora possibile scaricare gratis, dalla nuova pagina dedicata, l’anteprima in eBook del mio romanzo “Fiori nella Neve“.
    Il file, in formato PDF o in formato ePub a scelta, contiene:
    – la prefazione
    – i primi due capitoli del romanzo
    – le recensioni
    – un racconto inedito.
    Aiutami a divulgarlo e sii protagonista con il tuo passaparola!
    …Corri a questo link.
    ******************************************************************************************************

  2. Mi ha molto emozionato la frase: “se vedete il sorriso di vostra madre, se stringete la mano sicura di vostro padre”….
    La mia mamma è lontana da me e non sta molto bene. il mio papà è morto ben 14 anni fa… 😦
    Ti abbraccio e ti auguro buona giornata…

    • @Deborath

      Mi dispiace molto per la lontananza, per motivi diversi, da te dei tuoi genitori. I nostri cari sono una parte indissolubile e basilare della nostra esistenza.
      Sono lieto però che il racconto abbia saputo in qualche modo emozionarti.
      Un sorriso per una serena giornata a te.
      ^____^

  3. Questi racconti del clown li trovo davvero straordinari……più degli altri, forse l’hai già detto e non ricordo, ma fanno o faranno parte di un libro?
    Buona giornata! 🙂

    • @in fondo al cuore

      Ti ringrazio per il profondo apprezzamento a questo personaggio.
      Al momento non ho previsto una pubblicazione di questi racconti.
      Tuttavia, come scrivo sempre, mai dire mai; le preferenze tue e di tutti i commentatori sono per me basilari – ecco perchè vi esorto a scrivere, con sincerità, le vostre opinioni – ed è anche in merito ad esse che effettuerò scelte future. Se tutto va come spero, entro il 2014 uscirà qualcosa di nuovo a cui sto lavorando.
      Hai comunque già considerato il mio romanzo?
      Pubblicare un nuovo libro è relativamente semplice con le nuove opportunità offerte dai diversi editori, specie nelle mie vesti di autore indipendente. Il problema è la divulgazione del libro. I libri vanno acquistati e consigliati agli amici e conoscenti: questa è la parte principale che spetta a voi.
      😉
      Un sorriso per una serena giornata a te.
      ^_____^

  4. Non sono bambina ma “perchè” è la parola che spesso mi pongo. E spero di seguitare a chiedere il perchè delle cose ed a sentire con l’anima le voci del passato che mi sono più care.
    Noi .. piccoli…. noi clown della vita.
    Un abbraccio
    Joh

    • @johakim81

      Porsi delle domande è forse il metodo migliore per mantenersi vivi. Porre delle domande impone la necessità di una riflessione per le risposte che verranno. E le risposte ti porranno nell’ottica di pensare ad altre domande, e ad altre ancora. L’immobilità mentale è la madre della stasi. La stasi è la fine di tutto. Il movimento ed il dinamismo, fisico e mentale, portano all’evoluzione.
      Un sorriso per un solare fine settimana a te.
      ^_____^

    • @giannasandra

      Si, l’immagine finale piace molto anche a me. Sarà che ho sempre avuto un debole per le bimbe con il broncio.
      😉
      Grazie per l’apprezzamento.
      Un sorriso per un solare fine settimana a te.
      ^____^

  5. «Perchè?»
    È la regina delle domande; non ha fanti, non ha cavalli e non ha re alcuno. Un punto interrogativo espresso con voce tenera; voce di bimbo. Un punto di domanda che mi spiazza e mi strapazza. Me, che ho soltanto delle virgole da offrire.

    Un bellissimo post, che come sempre apre strade alla riflessione. Complimenti compagno di compleanno.

    • @Stefy71

      Grazie per il tuo apprezzamento, compagna di compleanno. La riflessione è basilare, a mio giudizio, quando è offerta dalla lettura.
      Un sorriso per un solare fine settimana.
      ^____^

  6. Image Hosted by ImageShack.us

    Quando scoppia una guerra, la gente dice: “Non durerà, è cosa troppo stupida”. E non vi è dubbio che una guerra sia davvero troppo stupida, ma questo non le impedisce di durare.

    (Albert Camus)

  7. Per questo post non entro in merito al significato che hai voluto veicolare – tanto ormai penso di essere di parte (tua) dato che condivido il tuo pensiero. Voglio invece soffermarmi alla bellezza e alla intensità di alcuni passaggi, che sono davvero molti, per come ti sei appropriato del codice linguistico e di come hai creato sfondi e scenari assolutamente splendidi. Secondo me, dal punto di vista linguistico, per l’uso che hai fatto delle parole, questo è uno dei tuoi post più belli!

    • @raggioluminoso

      La caratteristica di questa serie, tra le altre, è quella di cercare di appropriarsi di un percorso linguistico sperimentale che affonda le sue intenzioni nella filastrocca e nella canzonetta popolare – la metrica, talvolta, è proprio quella adatta a una traduzione sonora -.
      Uno degli scrittori più importanti – se non il più importante – nella mia formazione (Terry Brooks) afferma:
      quando scrivi devi ottenere una musica; se quello che hai composto non è in grado di suonare, sarà una melodia claudicante e un canto stonato.”
      Ti ringrazio per il profondo apprezzamento al mio stile, al personaggio e al racconto in particolare.
      Un sorriso per un solare fine settimana a te.
      ^_____^

  8. Immaginare è una delle poche libertà che ci sono rimaste. Immaginare significa in fondo sperare in qualcosa di diverso, se immaginiamo, creiamo con la mente e con il cuore quello che forse un domani sarà realtà.
    Buona serata Key e un abbraccio *_*

    • @blanca mackenzie

      Certo; l’immagine del girotondo è perfetta per il senso di questo brano. Pensare a un tempo in cui, quando si era bambini, tutto funzionava per il meglio e senza eccessivi patemi d’animo è forse la soluzione migliore per affrontare il presente anche da adulti.
      Un sorriso per la tua serata.
      ^____^

    • @sentimental

      I sogni sono l’altra faccia della medaglia della speranza.
      Grazie per il tuo apprezzamento.
      Un sorriso per un sereno fine settimana.
      ^____^

  9. Ogni progresso è stato possibile perchè qualcuno lo ha immaginato.
    Possiamo confrontare le diverse idee di progresso ed anche questo è dettato dai diversi modi di immaginare.
    Immaginare è andare oltre l’apparenza, cosa che per i bambini è istintiva, ed è accompagnata dalla curiosità del non conosciuto.
    E, poichè il pensiero crea, uniamoci ai bambini per costruire il nostro futuro indicando i valori di pace, fratellanza, amore, rispetto….
    Se vuoi puoi e tutto l’universo collabora con te per rendere reale il tuo sogno.
    Immagina…e fammi vedere i bambini felici. Dipende da noi.
    Love
    L

    • @laurin42

      I bambini sono un patrimonio insostituibile per il nostro futuro e anche per il nostro presente. Sarebbe tremendo non ricordarlo. E invece, purtroppo, spesso avviene.
      Un sorriso per una felice serata.
      ^___^

    • @49mimosa

      Rimanere bambini significa non perdere il senso di meraviglia che ogni bambino riesce ad avere dentro di sè; una grande cosa.
      Un sorriso per un sereno fine settimana a te.
      ^____^

  10. Le risposte ai nostri “perchè” sono scritte da qualche parte, lassù. E’ tanto ormai che non chiedo più “perchè”, vado avanti consapevole che prima o poi lo capirò, ma mi piace sentirlo domandare dalla mia piccola…

    • @Rosy

      Interrogarsi non è strettamente necessario se qualcuno può spingerci a farlo. Sono sicuro che i perchè della tua piccolina sono e saranno sempre impagabili.
      😉

  11. Mi sono un pò commossa e come persa
    a pensare… Splendidido racconto;
    la forza del pensiero di chi ha
    ancora occhi per sognare…

    Malgrado il giorno piovoso, sia dolce
    e sereno questo fine settimana!
    Ti sorrido dolce
    Michelle

    • @ventidiprimavera

      Felice che il mio brano abbia saputo toccare ancora più a fondo la tua sensibilità. E spero questo possa ripetersi anche con i prossimi.
      Un sorriso per un radioso fine settimana a te.
      ^____^

  12. keypaxx , visto quanto hai risposto al mio commento, sono ancora più felice di quello che avevo scritto. Un forte abbraccio per te e ti auguro una splendida settimana!
    PS: ovvio che non perdo nemmeno le tue citazioni!

    • @raggioluminoso

      È sempre un piacere rispondere a commenti articolati e riflessivi. Quando il dialogo non si ferma a un semplice saluto di passaggio – pur apprezzabile – chi scrive ha la conferma di essere perciò letto con attenzione e, trattandosi di materiale che richiede comunque tempo, volontà e dedizione, l’apprezzamento è più esteso.
      Un sorriso per la tua giornata.
      ^____^

    • @margherita

      Siamo noi i veri padroni del nostro tempo; fosse anche una sola fetta, di pochi minuti quotidiani, va coltivata nel migliore dei modi.
      Un sorriso per la tua giornata.
      ^___^

    • @suzieq11

      Mi piacerebbe pubblicare un libro per ogni personaggio apparso sul blog. Ma sarebbe un’impresa titanica; essendo un autore indipendente (e oggi, con le conoscenze acquisite di quel che è gran parte dell’editoria attuale, lo scrivo a testa alta) mi occorre una quantità di tempo non indifferente per scrivere, pubblicare e promuovere – in pratica devo fare da solo il lavoro che normalmente fanno più persone -.
      In ogni caso aggiungo la tua preferenza al personaggio e, per il futuro, non si può mai dire…
      😉

  13. C’è un mondo ancora da scoprire oltre l’orizzonte dell’immaginario” collettivo” lo faccio mio, come il viso di mia madre che mi sorride sempre nelle vene ancora*
    Bellissimo TUTTO! complimenti Kay,
    un abbraccio*

  14. Guarda che non mancherò di ricordartelo. E aggiungerei anche Flash….
    Dici che non ce la faresti….ma come un alieno con tante braccia come te si arena davanti a queste piccole avversità? Non ci sono più gli alieni di una volta…..TZE’

    • @suzieq11

      Il problema non sono le braccia; per scrivere ne bastano due.
      Semmai ci vorrebbero più teste; e tu saresti disposta a correre il rischio di avere a che fare con un coso verde che chiede tre volte le cibarie consumate da me?
      :mrgreen:

  15. Mi sono trasferita da Bologna a Cattolica per mettere più distanza tra me e un numero indefinito di parenti famelici che quasi ogni domenica e feste comandate si autoinvitava a casa mia, con la scusa che ” cucini così bene che non resistiamo dal venirti a trovare”.
    Ci ho provato, vengono lo stesso. Quindi che vuoi che sia avere come ospite un alieno con tre teste, 26 gambe e 11 braccia? Come vedi sono preparata a tutto.
    Ciaooooooooooooo

    • @suzieq11

      Bene, allora tieni sempre la dispensa ben fornita. Che se senti il suono di una caffetteria volante preparati a buttar giù la pasta; io mangio solo al dente, please.
      :mrgreen:

  16. Bello quello che propone il clown ai bambini, saper ricordare i propri cari o i momenti belli senza bisogno di tanti artifici, ma solo con il pensiero. Un pensiero talmente forte da far scoppiare fuochi d’artificio e svolazzare coriandoli.
    Saper sognare e non farsi trasportare solamente dal momento che si vive!! Saper sognare e non dimenticare mai come farlo, anche se quel “perché” innocente di un bambino mette un po’ in difficoltà il clown.
    Mi ha commossa e mi è piaciuto molto. Ciao ciao ^___^

    • @Patrizia M.

      Penso che le domande dei bambini riescano a mettere in difficoltà chiunque. Proprio perchè vengono fatte senza filtri; orpello di cui la società moderna non riesce a fare a meno.
      Un sorriso per una serena giornata a te.
      ^___^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...