Esdy5 • passo9di16 – Ama il Dio tuo

esdy5_9

«Perchè sei fuggito?» lo sguardo torvo, la mano stretta a pugno sul bavero del religioso; Syano ripetè la domanda per la seconda volta. Il monaco trovò solo il coraggio di rimandargli un’occhiata di soppiatto. «Abbiamo bisogno di risposte. Il tuo mutismo non sarà d’aiuto a nessuno, men che meno a te stesso!» quasi lo sollevò di peso; stava perdendo la poca pazienza rimastagli.
«Voi… voi… non potete capire!» bisbigliò infine Padre Ignazio, proteggendosi parte del volto con la mano aperta. Syano lo aveva trascinato dentro la cella dopo essere riuscito a raggiungerlo a stento. Da una parte Esdy teneva abbracciata Sidhe tenendole la nuca rivolta altrove, ancora incapace di comprendere quanto successo poco prima alla figlia, dall’altra Padre Corintho rimaneva inginocchiato con le mani unite in preghiera e la testa bassa.
«Cosa non possiamo capire? ti è così difficile tirar fuori un discorso sensato?» rilanciò la spia governativa, stringendo con maggior vigore il colletto del monaco ai suoi piedi.
Dovresti stare più attenta. Io, ad esempio, lo sono sempre.
Sentenziò la voce dentro la testa. Esdy non aveva calcolato gli intervalli tra una eco e l’altra. Era però certa si stessero riducendo progressivamente. Ogni cosa sembrava ripiegare contro di lei, contro la sua stessa famiglia. Questo non rappresentava una novità, nella sua vita. Avvertiva però l’angosciosa sensazione che il cerchio le si stesse chiudendo attorno. Con l’immagine riccorrente del corvo intento a disegnare spirali in cielo.
«Voi… ah, ah… voi… ah, ah, ah, ah, ah… Voi… AH, AH, AH…»
cominciò piano, per esplodere poi fragorosa. La risata.
Padre Ignazio prese a ridere in maniera persino isterica. Spiazzando Syano, mentre lo teneva bloccato in una presa ferrea. Stupendo Padre Corintho, il quale sollevò il capo dalle mani giunte. Allarmando Esdy che, quasi contemporaneamente, vide Sidhe perdere consistenza. Esclamò qualcosa, stupefatta e terrorizzata. Superando persino le risa, ormai incontrollate, del monaco messo all’angolo dal marito. Sperando che, di qualsiasi fenomeno si trattasse, potesse avere fine, come accaduto pochi minuti prima. Sidhe però non esaudì l’intimo desiderio della madre. Semplicemente, divenne trasparente. E stavolta svanì. Esdy osservò le proprie braccia vuote girandole lentamente, come se, da un momento all’altro, potessero resituirle la figlia. Ma Sidhe non riapparve. Come una foglia strappata dal vento, stava veleggiando verso orizzonti ignoti e lontani. Incurante di aver calamitato gli sguardi di tutti su di sè, la giovane madre si mise in piedi. Puntò Padre Ignazio, sempre avvolto da una inspiegabile ilarità, e gli si scagliò contro.
«Mia figlia! Mia figlia! dove è finita mia figlia??» urlò con tutto il fiato in corpo, avvertendo, dalla profondità delle viscere, dall’oscurità in cui era stato confinato, farsi largo un bisogno di esplodere. Il monaco, atterrito dallo slancio fulmineo di Esdy, restò congelato per qualche istante. Poi riprese a ridere.

esdy5_minicover

Autore testi: Keypaxx © Copyright 2006-2013. Tutti i diritti riservati.
Immagini dal web © Copyright aventi diritto: “corvo_imperiale.jpg” cn24tv.it
Nella ideale parte di Esdy ho scelto dal 2007 Piper Perabo.

Annunci

46 risposte a “Esdy5 • passo9di16 – Ama il Dio tuo


  1. ******************************************************************************************************
    ————————————- I miei titoli in EBOOK! ————————————-

    La novità è già nota a chi è iscritto alla newsletter di albertocamerra.com (e se non sei ancora iscritto/a cosa aspetti? :wink:) e a chi mi segue sui vari social network: entrambi i titoli usciti in brossura per l’editore Photocity Edizioni (ex Boopen) sono da adesso disponibili integralmente in formato elettronico grazie ad un contratto con Narcissus.me; leader della distribuzione nazionale e internazionale degli eBooks.
    Questo comporta:
    1. La possibilità di leggere entrambi i volumi su un eReader o su qualsiasi altro supporto elettronico oggi in commercio (dal pc, al telefonino, al tablet).
    2. L’acquisto ad un prezzo incredibilmente vantaggioso mai visto – nè possibile – per il formato cartaceo.
    3. La disponibilità immediata della lettura grazie ad un comodo download.
    L’occasione è ghiotta e propizia!
    Dammi una mano a divulgare i titoli!
    Regalateli o regalali a qualche famigliare/parente/amico/collega!
    La lista degli stores in cui gli eBooks sono disponibili – Amazon, Apple, Feltrinelli, inMondadori ecc. – è QUI.
    🙂
    ******************************************************************************************************

  2. Ho letto trattenendo il fiato da tanto mi ha presa quanto hai scritto, specialmente quando il frate ha iniziato a ridere e mi sono detta: e ora che succede? Beh direi un colpo di scena veramente forte, la bambina si dissolve e sparisce. Uhhh chissà coda ci riserva la prossima parte. Sono curiosissima. Ottimo, mantieni viva l’attenzione in maniera superba. Complimenti. Ciao e buona giornata.
    Pat ^_____^

    • @Patrizia M.

      Siamo infatti arrivati a un punto cruciale della stagione di Esdy e non posso nemmeno ventilare uno spoiler proprio per mantenere alta la tensione come giustamente osservi tu. L’intento mi sembra raggiunto e me lo confermi appunto con il tuo prezioso commento.
      Grazie per l’apprezzamento.
      Un sorriso per una serena giornata.
      ^____^

    • @Silvia

      Beh, se immaginavi qualcosa del genere sei brava; io non ci sarei riuscito.
      🙂
      Il thriller è il genere che preferisco scrivere, anche se poi non è una scelta vera e propria ma una tendenza naturale.
      Un sorriso per una serena giornata.
      ^____^

  3. The Raven (Il corvo) è anche il titolo di un famoso poemetto in versi di Edgar Allan Poe, scritto fra il 1843 ed il 1844, ove l’uccello rappresenta il misterioso interlocutore del poeta, affranto per la morte della sua amata, al quale risponde sempre e solo con la parola Nevermore (Mai più). (Wikipedia)

    • @mairitombako

      Questo è un thriller, infatti. Ci fossero altre cinque pagine o trenta, da leggere, un capitolo finirebbe sempre con un’azione interrotta. Nessuna ansia però; basta lasciarsi prendere dal gusto della lettura.
      😉
      Un sorriso per una serena giornata a te.
      ^___^

    • @Stefy71

      Sì. Credo qualsiasi madre avrebbe il cuore schiacciato, trovandosi in una situazione simile.
      E, purtroppo, accadono ogni giorno nei fatti di cronaca.
      Penso alle bimbe rapite, magari sotto gli occhi dei genitori, in una frazione di secondo.
      Un sorriso per una felice serata, compagna di compleanno.
      ^____^

  4. Nel libro “Alice nel paese delle meraviglie”,il Cappellaio Matto propone ad Alice un indovinello: “Perché un corvo è come uno scrittoio?” (“Why is a raven like a writing desk?”) (Wikipedia)

    • @Mi….semplicemente

      Una risata agghiacciante, senza dubbio. Specie perchè avviene in circostanze drammatiche, per chi sta dalla parte opposta della barricata.
      Presto ci saranno dei chiarimenti.
      😉
      Un sorriso per la serata.
      ^__^

  5. Uno degli ultimi, e più celebri, quadri di Vincent Van Gogh s’intitola Campo di grano con corvi e raffigura uno stormo di corvi che sorvolano un campo sotto un inquietante cielo temporalesco, convergendo verso l’osservatore. (Wikipedia)

    • @sysjena

      Non posso confermare se sarà razionale o meno, però posso confermare che la spiegazione, a questo come a molte altre questioni in sospeso, ci sarà.
      😉
      Un caro saluto per il week-end a te.

  6. Ci sono nel contesto immagni riconducibili al mistero e al male: il frate…la cella…la sparizione…il corvo…
    Il tutto condito da una risata sinistra.
    Alla prossima…con entusiasmante attesa.
    Buon fine settimana

    • @49mimosa

      È così. La simbologia del corvo, tra le altre, è molto approfondita nei commenti integrativi di questo stesso passo. Mi interessava proporre un mondo completo, dove simbologie e atmosfere procedessero parallele per ricongiungersi poi lungo la strada. In questo senso, il prossimo passo, sarà particolarmente… sbalorditivo.
      Un sorriso per un sereno fine settimana a te.
      ^____^

  7. Il corvo, forse per il suo colore nero lucente, colore del principio delle cose (il buio del ventre materno e quello della terra ove germina il seme), ma anche della fine (il colore della notte e della morte), ha sempre fornito una simbologia dagli opposti significati: animale della preveggenza, messaggero di esseri soprannaturali, portatore di malasorte, ecc. (Wikipedia)

  8. Un episodio che non lascia né respirare, né pensare
    Leggevo, ma partecipavo emozionalmente alla inquietante risata di padre Ignazio e in particolare alla scomparsa di Sidhe
    Aspetto con impazienza e piacere il seguito
    Bravo
    Buon fine settimana
    Gina

    • @sentimental

      Sì, sono due elementi – la risata del monaco e la scomparsa della figlia di Esdy – molto forti in questo passo. Capaci di calamitare l’attenzione e, spero, di stimolare emozioni particolarmente intense.
      Ti ringrazio per il tuo apprezzamento.
      Un sorriso per un sereno fine settimana.
      ^___^

  9. Cesare Ripa nella sua opera più nota, Iconologia, lo inserisce nella simbologia dell’irresolutezza (Irresolutione), ponendo due corvi in atto di gracchiare nelle mani dell’anziana donna che ne costituisce l’icona e ne spiega anche il perché: «Se le dà i Corvi per ciascuna mano in atto di cantare, il qual canto è sempre Cras, Cras, così gli huomini irresoluti differiscono di giorno in giorno, quanto debbono con ogni diligenza operare, come dice Martiale» (Wikipedia)

    • @ventidiprimavera

      Spero di poterti vedere come attenta e capace lettrice molto presto. È in ogni caso sempre gradita la tua presenza anche come saluto di passaggio.
      Un sorriso per un sereno fine settimana a te.
      ^___^

  10. Questo episodio mi lascia attonita, qualcosa cambia e si sente che niente è normale in quel posto e i personaggi hanno una evoluzione…c’è questo fenomeno paranormale della bimba…sono sempre più curiosa Key.
    Mi piace e mi attrae il tuo racconto. Un abbraccio e buona domenica ^_^

    • @Saray

      Il paranormale è un fattore che da sempre contraddistingue questa serie, ed anche molte delle altre cose che scrivo – sebbene meno evidente in certe pagine è comunque presente -. Si tratta di un genere che cerco di utilizzare in dosi ragionevolmente ridotte, per dare la precedenza a elementi che mi stanno più a cuore come l’analisi caratteriale dei personaggi e dei loro sentimenti. Mi fa molto piacere se hai intravisto una evoluzione nella storia, poichè una trama priva di evoluzione è uno dei crucci più terribili per un presunto scrittore.
      Un sorriso per una felice domenica a te.
      ^____^

  11. Il corvo ha fama di “uccello del malaugurio”: questa fama è in un certo senso certificata letterariamente anche dallo scrittore americano Edgar Allan Poe, il quale, nel suo Procedimento di Composizione, con il quale descrive come giunse a comporre il suo noto poema in versi Il corvo, afferma: «Ero così giunto alla concezione di un Corvo, l’uccello di malaugurio che va reiterando con monotonia l’unica parola mai più …». (Wikipedia)

    • @luisa

      Credo sia l’atmosfera adatta per leggere questo passo. Da me, invece, fortissimo vento da molte ore.
      Non avviene nulla per caso, è vero; lo scopriremo meglio nei prossimi passi.
      Un sorriso per un sereno inizio di settimana anche a te.
      ^___^

    • @franca

      In effetti la presenza del corvo contribuisce a creare un’atmosfera molto particolare. Ma se ne saprà di più tra poco…
      Un sorriso a te per l’inizio della settimana.
      ^__^

  12. La bimba che si dissolve mi ha dato i brividi… non riesco a capire come possa esser successo, se sia un fenomeno paranormale oppure se ci sia un’altra spiegazione… attendo con ansia il prossimo post! Buona settimana ♥

    • @Donatella

      Ci vorrà ancora un po’ per risolvere il mistero della figlia scomparsa. Ma sarà una delle questioni principali dei prossimi passi, che sveleranno alcune verità e prepareranno ad altre.
      Un sorriso per una serena giornata a te.
      ^___^

  13. Nelle mappe genovesi del XIV secolo, in particolare nel Portulano Mediceo Laurenziana (1351), viene menzionata l’ “Insula Corvi Marini” , come una delle sette isole che compongono l’arcipelago, ma è improbabile che questo termine si riferisca specificamente all’isola del Corvo. (Wikipedia)

    • @ili6

      Le simbologie sono importanti, in questa serie. Molte di esse hanno un doppio significato e fanno parte di un complesso filo che condurrà verso la parte finale del racconto. Non posso farti anticipazioni, per questioni di suspense, però posso confermarti che la figura di Sidhe è tenuta in considerazione nello sviluppo della trama.
      Un sorriso per una felice serata a te.
      ^____^

  14. Per la miseria! Questa non me la sarei mai aspettata. La piccola che si volatilizza o vaporizza o si dissolve, insomma svanisce nel nulla così……Sembra uno dei numeri di Silvano il mago di Milano. Con la differenza che a lui i giochi di prestigio non riescono mai, mentre questo è riuscito eccome.
    Non sarà per caso che in quel preciso istante passava di lì l’Enterprise di Star Trek e il capitano Kirk se l’è portata col raggio trasportatore?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...