Esdy5 • passo12di16 – Ama il Dio tuo

esdy5_12

Per la prima volta da molto tempo e per la prima volta da quando l’agente K-Rosso e Karl O’Brien erano scomparsi, il G2 si trovava un passo avanti rispetto alla cellula terroristica del Basilisco. La coppia formata da Esdy e Syano si era dimostrata irriducibile. Non si risparmiarono mai. Dopo aver neutralizzato, una ad una, le basi mobili dei terroristi, riuscirono a catturare un paio di agenti nemici che tiravano le fila dell’intera cellula. Ormai la maternità che Esdy portava in grembo iniziava ad evidenziarsi e, prima di doversi fermare per pensare a crescere la figlia in arrivo, la giovane O’Brien aveva ancora un ultimo importante desiderio; infliggere un colpo mortale al Basilisco. Questo le avrebbe restituito la serenità necessaria per dedicarsi all’inedito ruolo di madre. Il terrorismo, in qualche altra forma, si sarebbe ripreso, in futuro; di questo ne era consapevole. Forse avrebbe assunto un altro nome, forse ne avrebbe rispolverato uno vecchio. Per quanti serpenti ti trovavi a calpestare, prima o poi, dalla tana ne sarebbero sbucati fuori degli altri. Era nell’ordine delle cose. Come la notte per il giorno. La rabbia per la gioia. L’inferno per il paradiso. Di questo però se ne sarebbero occupati altri. Lei aveva speso, ormai, tutto quello che possedeva. Restava quell’ultimo sforzo da fare. Quell’ultima richiesta da parte dei fantasmi. La base principale si trovava nella regione sud-occidentale della Contea di Kerry. In un luogo dove, senza la collaborazione dei terroristi catturati, probabilmente non si sarebbero mai spinti. Esdy li interrogò a lungo. A volte da sola. A volte spalleggiata da Syano oppure da Brunner. A volte lasciando fare a uno di loro due. Il risultato era sempre lo stesso. Seppure interrogati singolarmente, le rivelazioni dei prigionieri coincidevano; la vera base delle azioni terroristiche del Basilisco, poteva soltanto essere in quel punto della cartina geografica. Il G2, che si nascondeva dietro un presunto piccolo servizio di intelligence irlandese, raccolse dieci diverse squadre da cinque uomini ciascuna. E altri cento uomini delle Irish Defence Forces, i militari della Repubblica d’Irlanda, agirono da supporto. Esdy si sentiva ancora perplessa. Non dubitava della veridicità di quanto estrapolato dai collaborazionisti. Dubitava della reale locazione della loro base operativa. Ma non poteva permettersi di bloccare un’operazione militare solo in virtù a delle sensazioni. Così si imbarcò con gli altri. Partirono dalla costa di Portmagee, una mattina di autunno, quando l’aria si faceva già più elettrica e le foglie formavano i primi soffici tappeti naturali della stagione, pregni di tonalità calde e variopinte. Si affiancarono alle diverse imbarcazioni turistiche che in quel periodo falciavano il tratto di mare con un piano tanto semplice quanto redditizio; avvicinarsi al loro obiettivo e usare gli scogli come efficace protezione allo sbarco. Se le cose fossero andate come era stato programmato attraverso le più disparate simulazioni strategiche, nel giro di pochi minuti avrebbero avuto ragione dei terroristi. Esdy strinse le mani di Syano un’ultima volta, poco prima di dare inizio all’operazione denominata “corvo”.

esdy5_minicover

Autore testi: Keypaxx © Copyright 2006-2013. Tutti i diritti riservati.
Immagini dal web © Copyright aventi diritto: “imbarcazioni_militari_gommoni.jpg” nauticexpo.it
Nella ideale parte di Esdy ho scelto dal 2007 Piper Perabo.

Annunci

36 risposte a “Esdy5 • passo12di16 – Ama il Dio tuo


  1. ******************************************************************************************************
    ——————————– BookTrailer di Fiori nella Neve ——————————–

    Sai cosa significa “BookTrailer”? probabilmente si, visto che il trailer cinematografico è entrato ormai nel linguaggio comune. Così come la parola inglese “book”. Ma sai quando è nato come concetto e perché?
    Scoprilo leggendo il mio articolo QUI.
    Nel farlo avrai anche la possibilità di vedere il BookTrailer (che gli iscritti alla newsletter han goduto in anteprima) dedicato al mio romanzo Fiori nella Neve e di farmi così conoscere la tua preziosa opinione lasciandomi un gradito commento all’articolo pubblicato su albertocamerra.com
    Ti aspetto!
    🙂
    ******************************************************************************************************

  2. Quanta suspance! Si cerca di non perdere di vista un solo particolare per riassemblare il tutto ed avere un quadro chiaro della vicenda… ancora impossibile direi. Sempre ammirevole il tuo modo di narrare compagno di compleanno.

    • @Stefy71

      Ogni nodo arriverà al pettine, come si dice. E anche in questo passo ci sono degli elementi che muovono in quella direzione, compagna di compleanno. Ma è vero che la risoluzione finale si leggerà soltanto al termine della stagione.
      Un sorriso a te per un sereno inizio di settimana.
      ^____^

  3. Portmagee (An Caladh in gaelico irlandese) è un piccolo villaggio costiero del Kerry, nel sud-ovest dell’Irlanda, situato in una zona molto particolare, lo stretto braccio di mare tra Iveragh, sulla quale giace l’abitato, e Valentia Island, distante pochi metri. (Wikipedia)

  4. Portmagee o Magee’s Port, com’era conosciuta, deve il nome ad uno dei più noti contrabbandieri del XVIII secolo, il Capitano Theobald Magee, dato che il nome originario in lingua inglese significa proprio “Porto di Magee”. (Wikipedia)

    • @Patrizia M.

      Gli elementi che costituiscono il serial sono questi. Probabilmente la stagione in corso è una delle più ermetiche. Soltanto in apparenza, però.
      Un sorriso per un sereno inizio di settimana a te.
      ^____^

  5. Oggi Portmagee non è più, ovviamente, un villaggio mercantile. Basatosi nei tempi successivi esclusivamente sulla pesca e le attività marittime, sta conoscendo ultimamente una riscoperta grazie al turismo: il ponte che collega il villaggio all’apprezzatissima Valentia Island rende il passaggio dentro il centro abitato forzato. (Wikipedia)

    • @magda

      Preso di seguito, dal primo all’ultimo passo come sarà possibile una volta pubblicato interamente on line, non ci sarà nessun tentennamento nella lettura. E sarà visibile la traccia, arzigolata e non verticale, tipica di quello che scrivo.
      Un sorriso per un sereno inizio di settimana a te.
      ^____^

    • @Donatella

      Sì. È un intreccio narrativo all’apparenza complesso. Ma sarà molto chiaro via via lungo la lettura. Del resto sarebbe altrimenti arduo creare i presupposti per la suspense e tradirebbe il carattere stesso della serie.
      Un sorriso per un sereno inizio di settimana.
      ^____^

  6. Portmagee è, inoltre, una delle poche località da cui partono imbarcazioni per visitare la remota Skellig Michael, isola patrimonio dell’umanità UNESCO di notevole fascino ma dalle visite ristrette per la sua conservazione. (Wikipedia)

    • @Sontyna

      Un caloroso benvenuta a te tra le pagine del mio blog.
      La stagione è giunta al dodicesimo passo, sono in realtà una ventina di paginette di libro; te la cavi in poco tempo.
      😉
      Ovviamente sono sempre disponibili anche le altre serie; ti basta dare uno sguardo sulla colonna destra del blog e cliccare sopra la singola immagine corrispondente al nome del/la protagonista.
      Un sorriso per la giornata.
      ^___^

  7. Ora la storia si complica, immagino che sia necessario per far comprendere meglio quello che Esdy è, e quale è il suo compito nella storia. Mi piace. Ogni volta mi rileggo l’ultima parte della puntata precedente per avviarmi alla nuova senza perdermi nulla. Un abbraccio ^_^

    • @Saray

      Più che far comprendere quello che Esdy è, diciamo occorre per sistemare i tasselli disseminati fino a questo punto. E, specie sul finale, ne troviamo uno molto importante.
      Un sorriso per una serena giornata a te.
      ^____^

  8. Kerry è conosciuta anche in maniera non formale come The Kingdom, è situata nella parte sud-occidentale della nazione e comprende le due celebri penisole di Dingle e Iveragh.
    Confina a nord con l’estuario dello Shannon che la separa dal Clare, ad est con Limerick, a sud con Cork, e ad ovest dall’Oceano Atlantico. (Wikipedia)

  9. Il nome Kerry deriva dal gaelico Ciarrai che a sua volta indica i discendenti di Ciar (figlio di Fergus re dell’Ulster), un’antica popolazione che popolava queste zone del Munster. (Wikipedia)

    • @sentimental

      Esatto. Il flashback, per come ho costruito la trama, è necessario.
      È però anche l’ultimo che ho programmato per questo racconto.
      Da qui in poi è tutta “presa diretta”.
      Un sorriso domenicale per te.
      ^____^

  10. Valentia Island (Oilean Dairbhre in gaelico irlandese) è un’isola irlandese a largo delle coste del Kerry, cui è collegata, data la esigua lontananza, da un ponte che parte da Portmagee, oltre che la terra abitata più occidentale d’Europa (se si esclude l’Islanda). (Wikipedia)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...