Un viaggio interiore

lupi_squaw

Ti stai preparando per le ferie estive? Magari sei tra i fortunati che possono ancora permettersi, con sacrifici, di progettare una breve vacanza in qualche luogo di villeggiatura. E, data la perdurante cattiva situazione economica in cui versano molti di noi, non è cosa da poco. A volte non occorre fare grandi preparativi: è sufficiente staccare la spina dal quotidiano, lasciarsi alle spalle i problemi e immergersi in un ambiente diverso. Il viaggio è da sempre la soluzione migliore per ricaricare le batterie. Sia che ami il mare, la montagna o il lago. Personalmente ho viaggiato molto meno di quanto avrei desiderato fare, fino a questo momento. Un po’ come Emilio Salgari: ho sostituito la biblioteca con la rete, quest’ultima fonte indispensabile della documentazione necessaria per comporre i miei scritti – non sostituisce certo i libri, ma permette approfondimenti globali -. A Salgari è attribuita una famosa frase: Scrivere è viaggiare senza la seccatura dei bagagli. Pur con le dovute distanze siderali, ho in comune con l’autore veronese anche la predilezione verso il genere esotico-avventuroso. L’ambientazione è una tematica fondamentale, nelle storie che scrivo: le caratterizza e le plasma, spingendo i personaggi ad agire di conseguenza, talvolta subendone il fascino selvaggio. Luna senza Inverno si svolge in Arizona e Tami, la protagonista principale del romanzo, è costretta ad attraversare lo stato da un capo all’altro. I dettagli del suo viaggio sono perciò indispensabili, per favorire la trama e l’immedesimazione. In realtà, a differenza dell’immenso Salgari, senza per questo minimamente volermi accostare a un’inarrivabile classico di ogni tempo, i miei viaggi, per quanto possano essere dettagliati e apparire singolarmente unici, sono soltanto un pretesto. Il luogo, così cullato e amato, appassionante e caratteristico, è una semplice finestra. Mi interessa quello che c’è dietro, quello che nasconde. Tami in Luna senza Inverno compie un lungo percorso, supera pericoli e imprevisti, ma il vero viaggio, il più importante, è il tragitto interiore. Quello intrapreso anche da te, quando riprendi il controllo della tua vita. Un percorso necessario per capire quanta strada hai lasciato alle spalle e la direzione in cui la tua meta si trova. Potrà sembrarti diverso, crederai di ricorrere al viaggio esclusivamente per piacere e relax. Eppure quante volte ti è successo, ripresa l’attività quotidiana, di capire come il viaggio abbia influito sulle tue scelte? Può interrompere una relazione o crearne una nuova, può mostrarti una situazione sotto un’ottica differente. Il viaggio di Tami è la ragione che muove l’intero romanzo. Perchè conoscere se stessi è l’obiettivo più sottovalutato e sbalorditivo che ci sia.
Buone vacanze e buon viaggio a te!

Autore testi: Keypaxx © Copyright per questo testo dal 2014. Tutti i diritti riservati.
Immagini dal web © Copyright aventi diritto: “lupi21.” sconosciuto.

Annunci

66 risposte a “Un viaggio interiore


  1. ****************************************************************************************************
    ————————————- Leggi il nuovo romanzo ————————————-

    Aiutami a divulgarlo.
    La versione eBook è già disponibile a soli 3,99 euro.
    Lo trovi su Amazon: QUI.
    su Apple: QUI.
    su Kobo: QUI.
    su Ultima Books: QUI.
    … su ibs, la Feltrinelli, Bookrepublic, BiblonStore e i maggiori stores on line.
    Disponibile per tutti i lettori: Kindle, Kobo, Sony, iPad ecc.
    Da pochi giorni è anche disponibile, su ordinazione, la brossura. La trovi QUI.
    Attendo i tuoi commenti sullo store di acquisto! Grazie!
    😉
    ****************************************************************************************************

    • @Silvia

      Grazie Silvia!
      Come scrivo sempre: siete voi a decretare il successo delle mie pubblicazioni, con l’acquisto e la divulgazione.
      L’augurio per un solare fine settimana.
      ^______^

    • @65luna

      La nostra mente è un percorso labirintico. Ecco perché alcune volte ne rimaniamo smarriti.
      L’augurio per un sereno fine settimana a te.
      ^__^

  2. … conoscere se stessi è l’obiettivo più sottovalutato e sbalorditivo che ci sia.

    Verissimo. Il più bel viaggio in assoluto è quello dentro di noi… chi ha la fortuna di fare un viaggio anche in altre località, può leggere il tuo libro. Sarebbe un viaggio nel viaggio.

    • @Stefy71

      Grazie, compagna di compleanno!
      Sì, è una compagnia per tutti i gusti; in digitale con l’eBook o in brossura con la familiare carta. Certo che il massimo sarebbe aver la possibilità di leggerlo viaggiando… in Arizona!
      🙂
      L’augurio per un sereno fine settimana a te.
      ^______^

  3. Ciao Key. Io, dalle mie sudate e meritate ferie, sono appena tornata. Ho fatto un viaggio in macchina, con un amico, in un paese sorprendente ed incredibile: la Romania. E’ un paese povero e ricco assieme: povero in senso economico ma ricco di natura, tradizioni e meravigliosi monasteri.Ho davvero portato a casa molto più di quello che le 2500 foto e i 2500 km possano far pensare. Mi auguro che anche tu possa “staccare davvero la spina” come ho fatto io.

    • @so.se

      Purtroppo, come ho scritto anche nel mio articolo sopra le mie vacanze, per una serie di motivi, anche per questa estate saranno modello Salgari: viaggio grazie alla scrittura. Ma seguirò sicuramente il tuo consiglio di staccare la spina per un po’. Di sicuro nel mese di agosto, tra un progetto e l’altro. Sono felice che il tuo viaggio sia stato ricco di riscontro e spero conserverai in te le emozioni scaturite per moltissimi anni a venire.
      L’augurio per un sereno fine settimana.
      ^____^

  4. Ciao Albero prossimo lunedì vado in vacanza… abbiamo un camper e andiamo in montagne qui vicino a Verona in Lessina … per staccare la spinna … ogni 4 giorni torniamo a casa per il giardino e le piante (anaffiare) .. rifornire il campre con acqua qualche spesa.. e vai … mi piace la serenita per tovare me stessa.. in mezzo la natura ci sto bene… ti abbraccio Pif

    • @Rebecca Antolini

      Complimenti per la vostra scelta di trascorrere questo periodo all’aria aperta e a contatto con la natura. Sono di sicuro le vacanze migliori.
      E te lo scrive qualcuno che è in mezzo alla campagna.
      😉
      L’augurio per un sereno proseguimento.
      ^__^

    • grazie… sai cosa ti dico … non ho voglia andare li dve vanno tutti affolamento.. stress.. magari trovi proprio quello che ti rompre tutto l’anno anche li 😀 … alcune prendaono un prestito per andar chi sa dove… a volte 10 km di cambiano la vita… vogliamo essere sereni dobbiamo fare passi piani o qualche passo indetro… anche a te un sereno proseguimento 😉

  5. Mi sa che quest’anno le vacanze si saltano non solo per via della scarsità economica ma anche per la scarsità di bel tempo! 😛
    Anche a me piace moltissimo viaggiare con i libri, come ti ho scritto nel post precedente il tempo scarseggia, ma vivere le avventure nei libri è stupendo, come mi è successo con il tuo “Luna senza Inverno”!!! 😀
    E poi il viaggio della vita è una splendida avventura se la si sa apprezzare; sentire la felicità scorrerti nel sangue, così, senza un motivo preciso, non ha prezzo! 😀
    Ti auguro una splendidissima serata!

    • @Vivy

      Sì, l’ambientazione e l’ambiente sono per me, negli scritti, un protagonista aggiunto. Spesso, come nel caso di Luna senza Inverno, rispecchiano la drammaticità della storia o ne accompagnano gli aspetti umorali dei protagonisti. Questo porta a un’armonia globale che unisce uomini e natura. A volte espressa in maniera sottile, altre in misura più marcata. Ma l’armonia è sempre presente o comunque ricercata.
      L’augurio per un solare proseguimento a te.
      ^_____^

  6. Ci siamo tutti un pochino ‘allargati’ nelle pretese.
    “Ai miei tempi” e parlo di 30anni fa si partiva conil sacco a pelo e la tenda.
    Forse le spiagge erano più sicure ma noi eravano certamente più ricchi di entusiasmo.
    Quanto al viaggio interiore, ossignur!, è troppo lungo, arduo e troppo spesso viene rinviato senza sapere che si può intraprendere anche in piccole tappe.

    sherabbraccipiovosissimiefrescolini

    • @sherazade

      Che sia un viaggio interiore o esteriore è solo questione di mera organizzazione. Troppo spesso una persona rinuncia a fare una determinata cosa perché gli appare troppo impegnativa. Allo stesso tempo rinuncia a porsi delle semplici regole che possano aiutarla nel percorso; in quanto preferisce vivere alla giornata, senza pianificare. Peccato che, alla fine, per un motivo o per l’altro, queste stesse persone si ritrovino così ferme al palo.
      L’augurio per una serena giornata a te.
      ^__^

  7. Sicuramente il viaggio, la vacanza, sono questioni anche mentali. Un buon libro, un film di qualità ci aiutano a viaggiare con la mente. Il viaggio, quello con le valigie, è esperienza sempre esaltante e spesso formativa. Personalmente per un viaggio bandisco ogni tipo di pigrizia.
    Il tragitto interiore, i viaggi dei nostri percorsi, dei nostri step, sono vita, appunto.
    Proverò a viaggiare con Tami in Arizona, la prox sett andrò in libreria, altrimenti mi accosterò all’ebook-
    Un saluto,
    marirò

    • @ili6

      Non possiamo sottrarci al viaggio. Anche senza muoverci perché, se non lo facciamo, è il mondo stesso a muoversi intorno a noi; con il suo vento che soffia da lontano, con le sue promesse di oasi, con il mare che bagna i nostri sogni.
      Per il tuo viaggio con Tami, ti ringrazio. Mi preme però segnalarti questa pagina: Dove acquistare.
      In quanto il libro è reperibile solo su ordinazione e non in tutte le librerie fisiche. L’alternativa è l’ordinazione della brossura, garantita sui migliori store, on line.
      Per l’eBook, invece, non ci sono problemi; è in tutti gli store.
      L’augurio per un solare fine settimana a te.
      ^____^

    • @quelfilosottile

      Ti ringrazio per l’intenzione e spero di leggere poi il tuo commento sullo store di acquisto.
      L’augurio per un solare fine settimana a te.
      ^____^

  8. Carto Key
    Sono venuta a salutarti perché tu sei venuto da me…e solo tu mi hai lasciato un pensiero. “Il mio lungo viaggio” continua finché continuerò ad esistere.
    Ora sono in vacanza mentale e non fisica. Vorrei non pensare a nulla, perché già lo faccio sempre. Difficile, però, è controllare il pensiero. E, come scrivi tu, non mi sottraggo al vento.
    Un affettuoso saluto

  9. Ciao Alberto, che bel sito che hai, interessante, voglio leggerlo con calma, ma prima di tutto lascio un saluto ed un augurio di buon agosto!
    Un -in bocca al lupo- per il tuo ultimo libro… scaricherò gli e-book da leggere in spiaggia .
    a presto..

    • @ontanoverde

      Ti ringrazio per i complimenti al mio blog e per l’intenzione di lettura dei miei eBook; spero di poter leggere le tue recensioni sugli store di acquisto.
      Un caloroso benvenuta tra queste pagine e l’augurio di un sereno periodo da passare sulla spiaggia.
      ^_____^

  10. Non si finisce mai di conoscere se stessi….
    A volte le circostanze fanno uscire aspetti interiori che non ci saremmo mai immaginati. Grazie per queste tue riflessioni. Buon divenire!

    • @In The Mood For Love

      È importante anche poter effettuare viaggi di lavoro; non si finisce mai di imparare.
      L’augurio per un sereno proseguimento a te.
      ^__^

  11. Ogni viaggio che ho fatto mi ha mosso verso qualcuno o qualcosa. Anzi ho fatto i viaggi a volte proprio per muovermi verso persone a cui tenevo in modo particolare. E’ vero, Alberto, è molto importante il viaggio che viene fatto a livello interiore, è quello che fa crescere. Ti lascio un sorriso e auguro buone vacanze anche a te!!! 🙂

    • @lilasmile

      Nella nostra epoca, dove la condivisione web ha raggiunto livelli senza precedenti, grazie all’elettronica che ci accompagna nel quotidiano, diventa difficile mantenere dei rapporti “reali” con le persone e ci si limita al “virtuale”; i tuoi viaggi sono perciò autentico balsamo.
      Attualmente sono in ferie attive; limito la presenza in rete per portare avanti quei progetti che, nell’arco dell’anno, fan fatica a trovare spazi.
      L’augurio per un sereno proseguimento a te.
      ^_____^

  12. Ciao, ho accolto il tuo invito e son qui a leggerti!
    Mi piacciono tanto i libri introspettivi, e credo che questo aiuti a riflettere su tante cose ma soprattutto su se stessi, un viaggio dentro la propria anima con i bagagli del passato per vivere al meglio il presente e costruire un futuro migliore alla propria anima!
    I viaggi senza biglietti aiutano sicuramente…ci vuole tanta forza per affrontarli nel migliore dei modi e metabolizzare al meglio le emozioni ed i ricordi!
    Ti auguro una serata gioiosa 🙂

    • @Stella

      Benvenuta tra le pagine del mio blog.
      🙂
      Certo, come dici, un viaggio interiore richiede molta determinazione e non si può mai sapere quale sarà il suo vero traguardo; lo scopri soltanto tappa dopo tappa.
      Vista la tua preferenza per questo genere di libri, spero potrai darmi la tua preziosa opinione sul mio; mi farebbe molto piacere.
      L’augurio per un sereno proseguimento a te.
      ^____^

    • @65luna

      Ti ringrazio!
      Se ti riferisci alla lettura del libro, quando riesci lascia un commento sullo store di acquisto; mi aiuterai a divulgarlo.
      😉
      L’augurio per un sereno proseguimento di estate.
      ^____^

  13. Ho appena terminato di leggere “Luna senza inverno” e lo definisco con una sola espressione che penso ne racchiuda tutta l’essenza: emozione. Al più presto andrò sullo store a lasciare il mio commento. Complimenti di cuore Pax, è un grande romanzo. Buone vacanze e un abbraccio!

    • @Donatella

      Sono felice che il mio romanzo abbia saputo conquistarti e ti ringrazio per avermi rinnovato la tua fiducia di lettura.
      Spero di poter leggere presto la tua recensione sullo store di acquisto, ci conto.
      L’augurio per un sereno proseguimento estivo.
      ^_______^

  14. Il viaggio può essere anche viaggio nella memoria, occasione per un percorso mentale dentro se stessi o per un bilancio della propria vita. E’ ciò che esprime Giuseppe Ungaretti nella lirica “I fiumi” dove la vista del fiume Isonzo richiama, nel ricordo, altri luoghi, ormai lontani, ma cari al poeta:

    “……Questo è il Nilo
    che mi ha visto
    nascere e crescere e
    ardere d’inconsapevolezza
    nelle estese pianure.
    Questa è la Senna
    e in quel suo torbido
    mi sono rimescolato
    e mi sono conosciuto”…
    ……………
    Complimenti a te keypaxx, per le tue pubblicazioni! Un caro saluto!
    Dora

  15. Grazie per essere venuto a darmi il ‘bentornato’ .
    Davvero sono riuscita ad univere tante teorie del viaggiare e con tutti i sensi.
    Il profumo della lavanda in Provenza, la fierezza vigorosa dei cavalli bradi della Camargue..l’amore del mio compagno e i nostri sguardi.

    sheraunabbraccio

  16. Grazie Key per la tua costante presenza ed il tuo augurio. Sono tornata sì, con il “vento” che ha continuato a scompigliare i miei pensieri. Ma tutto rientra nella norma.
    Buon fine settimana!

    • @simoeffe

      Ti ringrazio per la tua riflessione e per la volontà di seguirmi.
      Attendo con piacere le tue prossime osservazioni.
      Un caloroso benvenuta tra queste pagine.
      ^___^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...