Cora e il passato

cora2015_2

«Ma sei davvero tu? Quasi non ti riconoscevo. Incredibile.»
Scherza. La cosa è reciproca, ma la mia non sarebbe una battuta. Mi limito ad ammiccare con gli occhi mentre guardo il passeggino.
Chissà da dove è saltato fuori Francesco. Lo avevo lasciato sopra i banchi di scuola, dieci anni fa. Sepolto da una coltre di libri, da interrogazioni finite quasi sempre male per me, da professori già impegnati a fissarmi di sottecchi porzioni di carne nuda, da professoresse troppo intente a combattere contro le loro nevrosi sessuali, da teorie piene di fumo e pronte a essere dissipate dai rigori della vita.
Francesco che non ha mai avuto il coraggio.
«Sono anni che non ci vedevamo, in fondo. È tuo figlio?»
«Sì. Ha trenta giorni. Vittorio mi ha riempito le giornate.»
«Sapevo che eri diventato papà. Quindi è il tuo secondo?»
«Oh no. Lui è il quinto. Prima c’è stata Maria; adesso va per i cinque anni. Poi è stata la volta di Pietro; tre anni. Quindi sono arrivate Giovanna ed Erika, le gemelline; ne compiono due la settimana prossima. E ora siamo qui con Vittorio. Tu invece, sei sposata o… ?»
«O. Non sono mai stata tagliata per il matrimonio, io.»
E neppure per accudire cinque figli. Penso un po’ scossa.
«Sul serio sono passati tutti questi anni? Tu sembri uscita ieri dalla maturità.»
«Bugiardo. Dovresti vedermi la mattina con il trucco da rifare. Forse mi scambieresti per la zia di quella Bianca.»
Poi il cellulare lo salva. Credo si tratti della moglie alla ricerca della cavalleria prima di soccombere sotto quattro pargoli.
«Sarebbe bello ritrovarci ancora per una cena… poi potrei farti vedere dove…» il traffico del centro inghiotte le sue ultime parole. Chissà da dove è saltato fuori Francesco. Lo avevo lasciato sopra i banchi di scuola. Sepolto da una coltre di libri, da interrogazioni finite quasi sempre male per me, da professori già impegnati a fissarmi di sottecchi porzioni di carne nuda.
Francesco che non ha mai avuto il coraggio.

cora_serie

Autore testi: Keypaxx © Copyright per questo testo dal 2015. Tutti i diritti riservati.
Immagini dal web © Copyright aventi diritto: “Jennifer Love Hewitt” archivio web
Nella ideale parte di Cora ho scelto dal 2011 Jennifer Love Hewitt.

Annunci

32 risposte a “Cora e il passato


  1. ****************************************************************************************************
    ————————– Indie: tanta passione, tanto lavoro ————————-

    Sai chi ha portato in auge i selfie?
    Che correlazione c’è tra un macaco e un selfie?
    Scopri il collegamento a questi due quesiti nel nuovo articolo e lascia il tuo commento QUI
    … ti aspetto su albertocamerra.com
    😉
    ****************************************************************************************************

  2. Francesco che invece è totalmente cambiato, che mi pare felice della sua situazione. Forse quel coraggio di cui parla Cora è quello che non hai mai avuto per farsi avanti con lei, per proporsi!!
    Racconto breve, ma bello.
    Buon fine settimana carissimo.
    Ciao, Pat ^___^

    • @Patrizia M.

      Sono i percorsi della vita, quelli che si intrecciano sulla strada di Francesco e Cora/Bianca. Gli anni riescono ad avvicinarci, oppure ad allontanarci irreparabilmente. Così le prospettive cambiano, ma niente può cambiare il punto di partenza.
      L’augurio per un solare fine settimana a te.
      ^_____^

    • @Daniela

      È una caratteristica strettamente legata al sentimento, la timidezza. Francesco rappresenta un buon numero di persone, come Cora rappresenta le altre, quelle che riescono a superarla o che comunque danno peso ad aspetti dell’esistenza differenti.
      L’augurio per una serena giornata a te.
      ^____^

  3. Francesco non ha mai avuto il coraggio di osare e farsi avanti con la ragazza dei suoi sogni e forse con quella che poteva diventare la donna della sua vita.
    Si delinea la personalità timida di chi preferisce anche essere sepolto materialmente da una coltre di libri per non farsi vedere… per non dire… per non chiedere.
    E poi la vita fa il resto… ti guardi indietro e dici: “avrei potuto…”
    Un post molto bello compagno di compleanno.
    Stefania

    • @Stefy71

      Certamente la timidezza può impedire di aprire alcune porte. Eppure, chi può dire se la vita di Francesco sarebbe stata migliore accanto a Bianca/Cora? Il medesimo discorso vale per lei. Quello che possiamo sapere con precisione, compagna di compleanno, è come sia il presente: la linea tracciata partendo dai tempi della scuola. Il resto, in effetti, è rappresentato da possibilità senza alcuna concretezza.
      L’augurio per un solare fine settimana a te.
      ^_____^

    • @Silvia

      Ti ringrazio per l’apprezzamento di questo serial. È nato per scommessa, come altri. Per cercare di osare su una strada originale e inusuale, almeno per me.
      L’augurio per un sereno fine settimana.
      ^____^

  4. Un racconto che fa intendere più di quanto dice…Può essere tutto può essere nulla..
    Rimpianto, tenerezza,amore non dichiarato..chissà..E in questo sta l’ abìlità dell’autore…
    Abbraccio mascherato!

    • @nella

      Ci sono pensieri che neghiamo persino a noi stessi. Un sentimento di rabbia, una frustrazione, un affetto. Li cominciamo e poi, per qualche motivo o per un freno consapevole, li blocchiamo sul nascere.
      Di “se io” e “se lui/lei” è generoso il tomo della vita.
      Ti ringrazio per l’apprezzamento.
      L’augurio per una solare domenica.
      ^____^

  5. Direi, per come la vedo io, che in questo caso il caraggio va di pari passo con l’incoscenza. A volte riesce a volte no. Meglio che il traffico abbia lasciato sospeso il dialogo.

    sherabuonadomenicapresto 🙂


    (Roma oggi!)

    • @sherazade

      Incontrarsi, per la prima volta o dopo un periodo di lontananza, crea relazioni. Difficile dire quale sbocco queste relazioni possano avere a priori. Di certo, Francesco ha una famiglia che richiede la sua presenza. Cora non ha legami simili. Sono diventati opposti l’uno all’altra.
      Eppure, c’è un vecchio adagio sugli opposti…
      Felice domenica solare a te.
      ^____^

  6. E’ vero che sono tante le persone come Francesco. Penso che ognuno di noi abbia dentro un po’ di Francesco e che nella vita gli siano accadute cose che gli hanno fatto ripensare al momento…. perso.
    Molto bello. Grazie!

    • @Floriana

      Fa parte della natura umana: sono le debolezze che ci contraddistinguono dalle fredde macchine e dalle persone che ripudiano il sentimento.
      Un caloroso benvenuta a te tra le pagine del mio blog.
      ^____^

  7. Bellissimo stralcio…
    Sai, quel “Francesco che non ha mai avuto il coraggio” mi ha fatto pensare a un altro ragazzo che non ha mai avuto il coraggio. Mi ha fatto pensare a me, in fondo nemmeno io ho mai avuto il coraggio. Chissà come sarebbe andata…

    Maira

    • @mairetta

      Credo che molte persone possano riconoscersi in Francesco. Così come in Cora; nella scelta – forzata o libera – di condurre una vita indipendente, magari concentrata sulla carriera escludendo la costruzione di una famiglia.
      L’augurio per una lieta giornata a te.
      ^____^

  8. Cosa sarebbe successo se Francesco avesse avuto quel coraggio che gli è mancato? Chissà cosa sarebbe successo anche a Cora.. Prendere una scelta invece di un’altra ti porta a una vita differente.
    Elena.

    • @Elena

      Un bel quesito. Entrambi, oggi, potrebbero condurre un’esistenza migliori di quella attuale? Difficile dirlo. Forse sarebbe soltanto un’esistenza diversa.
      L’augurio per una serena giornata a te.
      ^____^

  9. Francesco di coraggio alla fine ne ha avuto da vendere: cinque figli al mondo d’oggi sono un serissimo impegno.
    E Cora? Inutile chiedersi come sarebbe andata se…; meglio guardare avanti e acquisire del coraggio.
    Complimenti per la fluidità e per l’essere riuscito a raccontare due vite in così breve spazio.
    Un sorriso, ciao.

    • @ili6

      Sicuramente il coraggio assume significati diversi, a seconda delle prospettive e dei punti focali. Ma riuscire a gestire una famiglia numerosa ha un che di temerario, ai nostri giorni. Concordo. Per quanto riguarda Cora, difficile stabilire se il suo sia un rimpianto nei confronti di Francesco e di una vita che non è stata in grado di costruirsi: ma la desiderava veramente?
      Ti ringrazio per l’apprezzamento al testo.
      L’augurio per una solare giornata, qui nebbia.
      ^_____^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...