Clown alle quattro

finta_primavera

Per prima cosa prendo il pettine. Ci sono tanti filamenti verdi e disordinati sopra questa testa; non sarà impresa facile metterli in riga uno dopo l’altro. Poi apro l’armadio per trovare, tra i miei fiori di plastica, quello più splendente e colorato. Sarà un fiore che danzerà di vita propria portando vita dove vita non c’è. L’appuntamento è per le quattro del pomeriggio, quando il cielo offrirà il suo sguardo più generoso. Quando il sole illuminerà anche i vicoli più nascosti.
«Smetti di essere agitato, pagliaccio. Sai che andrà bene e ogni cosa al suo posto. Oggi la primavera mi sorride, lo sento.»
Dico nervosamente, mentre il fiore si sistema sull’occhiello della mia giacca variopinta, mentre il trucco bianco mi ammicca dalla superficie dello specchio. Volteggio su me stesso come un ballerino ubriaco, con l’euforia del momento che invade ogni mio gesto, facendo a pugni con la paura e i dubbi. Devo scacciare l’incertezza con il mantice dei miei pensieri; non vi è spazio per il tarlo che divora senza tregua, per il picchio che si ostina contro il legno, per la barchetta di carta che scivola cieca sulla superficie dello stagno. Così mi precipito fuori, quasi rotolando come una palla scagliata dalla mano di un bimbo impaziente. Una palla di gomma che rimbalza contro i muri e si solleva girando a mezz’aria energica e gioiosa.
«Sono qui, mi stai sentendo, mia primavera? sono arrivato per te e ti porto in dote il mio fiore più bello, qui: sopra il petto.»
E finalmente la vedo; radiosa, fresca, misteriosa, leggera ed elegante. Ricca di profumi e piena di colori. La vedo e la corteggio superando l’imbarazzo. Poi però il sole si nasconde dietro le nubi scure e lei timidamente si ricopre rimandando a un’altra volta il nostro appuntamento. Resto fermo mentre lei svanisce dietro le ombre. Tornerò… tornerò domani. Con il mio fiore che danzerà di vita propria portando vita dove vita non c’è.

clown_serial

Autore testi: Keypaxx © Copyright per questo testo dal 2015. Tutti i diritti riservati.
Immagini dal web © Copyright aventi diritto: “Beautiful Water fall” wallpapertvs.com

Annunci

48 risposte a “Clown alle quattro


  1. ****************************************************************************************************
    ———————- #NevicanoLibri… e continuano a nevicare ———————

    Conosci le promozioni legate ai libri?
    Vuoi scaricare un titolo che ti manca?
    È iniziata 50% off: scopri di che si tratta! QUI
    … ti aspetto su albertocamerra.com
    😉
    ****************************************************************************************************

  2. Beh, siamo in tema… con queste temperature primaverili ad una manciata di giorni dal natale cristiano! Grazie per il memo del tuo ultimo “figlioletto”… vedo di chiedere allo zio milanese se posso usufruire del suo indirizzo e poi ti risponderò! Per ora ti lascio un carissimo abbraccio :-)c

    • @Giovannoni Claudine

      La temperatura è sicuramente un elemento di ispirazione. Anche se, questo racconto, lo tenevo nel cassetto da un po’. Spero che il tuo zio milanese possa darti il suo consenso: ad ogni modo non preoccuparti, una copia la metto da parte.
      L’augurio per un sereno proseguimento a te.
      ^_____^

    • @Maira

      Elementi che, senza dubbio, sono presenti in questo racconto breve. Ti ringrazio per il tuo sentito apprezzamento e sono felice che ti sia particolarmente piaciuto.
      L’augurio per un sereno proseguimento a te.
      ^___^

  3. Un post che mette i brividi. “Con il mio fiore che danzerà di vita propria portando vita dove vita non c’è”. Mi sono emozionata davvero. Grazie compagno di compleanno 🙂

    • @Stefy71

      Grazie per la tua generosità di giudizio, compagna di compleanno. È sempre un grande piacere per me poter stimolare la sensibilità degli amici che mi leggono.
      L’augurio per un solare proseguimento di serata a te.
      ^____^

    • @nella

      Sei molto buona e ti ringrazio. Sono felice che tu abbia trovato le emozioni che descrivi, dentro il mio breve racconto. Sono di certo sentimenti che accompagnano la corsa di questo curioso, strampalato e sensibile Clown.
      L’augurio per una lieta serata a te.
      ^____^

    • @sherazade

      Un fiore finto. Probabilmente con una pompetta ad acqua quasi vuota. Ma pregno di tanta volontà e desiderio: forse l’essenza del pagliaccio.
      L’augurio per una felice serata a te.
      ^____^

    • @sherazade

      La natura stessa del clown è un abile gioco tra realtà e finzione. A partire dal trucco, per scivolare via, sin dentro l’anima.
      Felice serata a te.
      ^___^

    • @Mariella

      Grazie. Questa serie, come alcune altre, è una sfida sin dall’inizio: molte persone, infatti, per svariate ragioni, non amano la figura del clown. Riuscire a stimolare la negatività, portandola a positività, è un obiettivo arduo e difficile.
      L’augurio per una serena domenica a te.
      ^____^

  4. Qualcosa dentro costringe a portare una maschera allegra, forse la certezza che nulla nella vita resterà immutato. Solo così un’ora definita e una aspettativa delusa potranno fare vibrare ancora un fiore di plastica…molto bello, complimenti!

    • @elisafalciori

      Certo. Non è mai esistito un momento privo di certezze quanto la nostra attuale realtà storica. Sta poi a noi tentare di cambiare le prospettive, con i mezzi che abbiamo a disposizione.
      Ti ringrazio per il tuo apprezzamento.
      L’augurio per una felice serata.
      ^____^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...