Flash e Angela

flash5_1

Li guardo mentre si passano le posate e quasi non mi sembra vero di essere riuscita ancora una volta nella impresa: si tratta di un piccolo grande successo, uno di quelli da scolpire nella roccia, ritrovarsi alla stessa tavola con papà e mamma. Mia sorella Carlotta è all’estero, dall’altra parte del mondo, ma non potevo in nessun modo permettere a questo di saltare la nostra cena di famiglia. Lei è qui con noi, anche se a migliaia di chilometri di distanza. Esattamente come Angela, che è in un posto da cui non tornerà mai più. E questo è il decimo anno dalla sua partenza.
«Mi passi un po’ di sale, Giovanna?»
«Eccolo. Hai sempre l’abitudine di salare troppo quello che mangi, a quanto vedo. Che cosa ti ha detto il medico?»
Una tregua. Ecco di cosa avevano bisogno, una piccola pausa una volta l’anno. La sola in grado di riavvicinarli e di farli sembrare una coppia ancora unita. So quanto durerà; lo spazio di una cena. Il momento di ritrovarsi per ricordare. Poi tutto ritornerà come prima. Papà si dimostrerà insofferente alle osservazioni mosse da mamma e riprenderà la sua strada senza voltarsi indietro. Mamma si stancherà di parlare con qualcuno che non presta il minimo ascolto e si richiuderà nel suo mutismo. È una scena andata in onda molte altre volte e dall’esito scontato. Prima mi impegnavo, per cercare di farli ragionare e convivere, poi ho cercato di passare oltre e comprendere come sia impossibile risanare un rapporto che non ha più il minimo fondamento.
Ma anche questa volta ci sono riuscita. Riuniti. Per Angela.
Sono istanti da contare sulle dita di una mano, in cui il prezzo da pagare sembra irrisorio, in confronto alla pace che riescono a trasmettere alle nostre anime.

flash_serial

Autore testi: Keypaxx © Copyright per questo testo dal 2016. Tutti i diritti riservati.
Immagini dal web © Copyright aventi diritto: “Sandra Bullock” archivio web
Nella ideale parte di Flash ho scelto dal 2010 Sandra Bullock.

Annunci

38 risposte a “Flash e Angela


  1. ****************************************************************************************************
    ——————————— Aspettando Christina Ricci ——————————–

    Ho scartato diversi soggetti, prima di decidere quale fosse il più idoneo allo sviluppo. Rivelo il nuovo serial nel mio articolo QUI
    … ti aspetto su albertocamerra.com
    😉
    ****************************************************************************************************

    • @Silvia

      Ci provo. Non so se tutte le ciambelle escono con il buco, ma nel mio immaginario hanno questi volti.
      🙂
      L’augurio per un sereno inizio di settimana a te.
      ^___^

  2. Quanta verità in questo tuo flash caro Keypaxx mio…
    Purtroppo spesso dura solo un attimo, raramente più tempo..ma cosa sarà più prezioso l’attimo fuggente o l’abitudine non voluta?
    Un sorriso solo per te!

    • @nella

      Bella domanda. Immagino però che la risposta possa soltanto essere soggettiva, in base alla nostra esperienza di vita e alla nostra sensibilità.
      🙂
      L’augurio per un solare inizio di settimana.
      ^___^

  3. Una routine per tanti. Hai inquadrato esattamente quello che avviene a casa mia. I primi tentativi di intervenire tra gli “insulsi” motivi di discussione tra mia madre e mio padre, poi capire che non li puoi cambiare, così sono e che con gli anni sarà impossibile. Solo la tua presenza verrà vista sempre di più come una festa da onorare. Bel post compagno di compleanno.

    • @Stefy71

      Purtroppo le relazioni umane sono quanto di più complicato (e affascinante) che la vita ci riserva, compagna di compleanno. Ogni carattere matura con l’età e, spesso, si trasforma in qualcosa di nuovo, almeno nelle sue sfumature. È davvero difficile tenere insieme persone che non vogliono più convivere né trovare un compromesso per farlo: dobbiamo adeguarci.
      L’augurio per un solare inizio di settimana a te.
      ^____^

    • @sherazade

      Ti ringrazio. Mi fa molto piacere che questa caratteristica sia individuata da chi mi legge e spero di esserne sempre all’altezza.
      🙂
      Felice inizio di settimana a te.
      ^____^

    • @sherazade

      L’iscrizione alla newsletter di albertocamerra.com è più difficile da scrivere che da praticare, stai tranquilla.
      😉
      In sintesi:
      1. Devi compilare il modulo apposito (nome e e-mail) e approvare la privacy.
      2. Aprire l’e-mail che ti verrà spedita in automatico e che chiede verifica sulla tua identità (nello stile “non sono un robot”, come per la maggior parte dei commenti su blogger).
      3. Aprire la seconda e-mail che ti arriverà in automatico e cliccare entrambi i link richiesti.
      Fine.
      Qui c’è, passo passo, la procedura nel dettaglio: http://bit.ly/20ZpLPm
      🙂

  4. Flash: una serie da seguire.
    Bello e vero ciò che hai scritto, succede in moltissime famiglie e fare “da unione” è una esperienza che fa stare bene. Complimenti Alberto, in poche righe hai espresso un concetto di vita e una esigenza che accomuna, specie noi donne-figlie-sorelle-cognate.
    Buon fine settimana, ciao

    • @ili6

      Una mia zia sosteneva che “le donne sono la colonna di una casa”: come non essere d’accordo? Fanno da collante, da pacificatrici, da stimolo e sono il perno attorno cui ruota la famiglia, nel bene e nel male.
      🙂
      L’augurio per un solare fine settimana a te.
      ^____^

  5. Bellissimo… molto intenso e vero: i nomi che ci scappano sono spesso quelli che ci riuniscono, i quali, da soli, fanno una famiglia. Nello stesso tempo in questi giorni degli anni 2000, in cui le esistenze si dividono ulterirmente, è dolce leggere un pensiero di chi vuole riunire tramite un ricordo, e in fondo, una cena, è un attimo di tregua, in questo correre senza fiato, in questo passaggio di corpi senza salutarsi nemmeno. Rimangono le anime e le parole per ruinirci, per farci voler bene 🙂

    • @il barman del club

      Di sicuro, nei nostri anni “virtuali”, dove lo smartphone e WhatsApp hanno preso il posto delle visite e delle telefonate, il contatto umano si è affievolito, ma l’importante è rammentare quello che siamo realmente: creature di anima e carne, non circuiti mossi da batteria ed elettricità.
      😉
      L’augurio per un sereno inizio di settimana a te.
      ^___^

    • @alessialia

      Ci sono altre quattro stagioni, prima di questa. È da un po’ che non la riprendevo a causa dell’alternanza con gli altri personaggi, ma è una delle serie più longeve del blog, partita nel 2010.
      🙂
      L’augurio per una serena giornata a te.
      ^____^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.